Primo Viaggio in Oriente

Il viaggio in Thailandia è cominciato molto prima della partenza fisica vera e propria. La nostra curiosità ha avuto inizio ascoltando i racconti di alcuni amici che avevano visitato alcune isole, come Ko Samui e Ko Lanta. Così decidiamo che ...

  • di Twiga'77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il viaggio in Thailandia è cominciato molto prima della partenza fisica vera e propria.

La nostra curiosità ha avuto inizio ascoltando i racconti di alcuni amici che avevano visitato alcune isole, come Ko Samui e Ko Lanta.

Così decidiamo che anche per noi è arrivato il momento di cambiare destinazione e di dirigerci verso "Oriente".

Dai numerosi racconti di viaggio letti e dalla stessa guida della Lonely, ci eravamo fatti un’idea abbastanza precisa dei posti da visitare, tanto che abbiamo prenotato un solo volo su Bangkok in agenzia (Chiana Airlines, prezzo ottimo: € 620 a testa), mentre per il resto, cioè alloggi e voli interni, ci organizziamo da soli e tramite internet fissiamo tutto senza problemi.

Ecco qual è stato il nostro itinerario di viaggio, per un totale di 18gg sul posto: 14/02 – Arrivo a BKK ore 05:45. Trasferimento verso il Parco di Kao Yai.

Pernottamento al PalmGardenLodge (tel 099894470 www.Palmgalo.Com).

15/02 – Visita diurna al parco e pernottamento.

16/02 – Trasferimento ad Ayuttaya in bus. Sistemazione presso la BaanSuan Guest House (ex P.U.) 23/1 Jakrapard Road, Tumbol Pratuchai, Ayutthaia Tel e Fax 03-524-2394 e-mail: bemyguest@baansuanguesthouse.Com 17/02 – Trasferimento da Ayuttaya a Sukkhotai (6 ore di bus) Pernottamento presso LOTUS VILLAGE (www.Lotus-village.Com) tel 66 55 621 484 18/02 – Sukkhotai Historical Park. Visita alle rovine. Pernottamento 19/02 – Trasferimento a Chiang Mai. (6 ore di bus. Sistemazione presso la Baan Kaew Guest House. 142 Charoenprathet Rd. Opp.Wat Chaimongkol Chiangmai 50100 Tel: +66 53 271606 Fax: +66 53 273436 e-mail: baankaew@baankaew-guesthouse.Com 20 – 21/02 – Chiang Mai e dintorni – Escursione donne giraffa e trekking con elefanti 22/02 – Chiang Mai – Bkk – Phuket. Trasferimenti con voli interni. (Nok Air) 22/02 – 02/03 – Mare a Phuket. Sistemazione a Nai Ar Beach Bungalows, Baia di Nai Ar 02/03 – Phuket – Bkk. Volo interno. Sistemazione presso New Siam Guest House Tel (66) 0-2282-2795, +(66) 0-2629-0101 03/03 – Visita a Bangkok, templi e mercato. In serata trasferimento presso l’aeroporto e rientro in Italia Gli alloggi in cui abbiamo dormito, per la maggior parte piccoli bungalow in dei giardini molto curati, sono risultati tutti abbastanza puliti e carini, quindi ci sentiamo di consigliarli a chi volesse ripercorrere lo stesso nostro itinerario.

Le varie città della Thai sono collegate abbastanza bene con i bus, ma non aspettatevi dei mezzi di lusso, particolarmente puntuali o comodi, altrimenti ne resterete delusi! Invece i voli interni che abbiamo utilizzato per spostarci da Chiang Mai a Phuket (bisogna comunque far scalo a Bangkok) e da Phuket a Bkk, sono economici ed affidabili.

Noi abbiamo volato con la Nok Air e pagato con carta di credito tramite internet ed è andato tutto bene.

Non voglio dilungarmi nella descrizione di ogni singolo posto di cui avrete già letto numerosi racconti, ma ci tengo comunque ad esprimere un parere, pur sempre del tutto personale, su ciò che abbiamo visto.

Le città storiche, come Ayutthaia e Sukkothai a noi sono sembrate piuttosto spoglie e prive di attrazioni, essendo comunque le cose da vedere davvero poche e mal conservate. In certi posti, si ha addirittura l’impressione che i Chedi possano crollare giù da un momento all’altro.

Numerose sono soltanto le statue di buddha: ne troverete di tutte le forme, dimensioni e posizioni. A me sono piaciute, il mio ragazzo al contrario non ne poteva più!!! Costante anche l’immagine del Re che vi saluterà da ogni angolo delle strade della Thai... non vi sentirete mai soli! Ciò che ci ha colpito maggiormente, in negativo, è il tasso d’inquinamento e di traffico che caratterizza le città della Thailandia e non sto parlando solo di Bangkok, ma anche di città molto più piccole... l’aria in alcuni punti è veramente irrespirabile e si faceva necessario coprirsi la bocca e il naso con una felpa! Noi purtroppo immaginavamo di trovare condizioni molto diverse, sia a livello ambientale, che naturalistico, che storico, quindi devo dire che la Thailandia dell’interno ci ha veramente delusi

  • 245 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social