Bkk, Tour del Nord, KohPhangan, KohTao, KohSamui

Ciao a tutti, siamo appena rientrati entusiasti da quasi un mese di Thailandia e vorremmo rendervi partecipi del nostro viaggio senza entrare nei soliti particolari ormai raccontati milioni di volte ma vorremmo provare a darvi dei suggerimenti per apprezzare ancora ...

  • di Sophia77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Ciao a tutti, siamo appena rientrati entusiasti da quasi un mese di Thailandia e vorremmo rendervi partecipi del nostro viaggio senza entrare nei soliti particolari ormai raccontati milioni di volte ma vorremmo provare a darvi dei suggerimenti per apprezzare ancora di più questo fantastico paese.

L’ideazione di questo viaggio è iniziata a Marzo così abbiamo avuto tutto il tempo per studiare i minimi dettagli. Per metà vacanza ci siamo appoggiati ad un tour operator specializzato per l’Oriente(4 gg. A Bkk + 6 gg. Tour del nord + volo interno per Koh Samui) che in loco viene poi tutto gestito dal referente Turismo Asia: impeccabili nell’organizzazione sia dei trasferimenti che nella gestione del tour con guida che parla italiano...L’altra metà del viaggio organizzata da noi(4 gg. Koh Phangan + 4 gg. Koh Tao + 4gg. Koh Samui) grazie alla guida Lonely Planet e vari info su siti thai tipo Sawadee.

Siamo partiti da Mxp il 4/8 con volo diretto Thai; il servizio a bordo è eccellente e l’aereo dotato di tutti i confort; schermo personale con un sacco di film e giochi.

Bangkok 05/08: Arrivati a Bkk alle 6 del mattino del 5/8 abbiamo subito cambiato gli euro (accettano più volentieri tagli dai 50 in su); consigliamo di non cambiarli mai in hotel, ci sono un sacco di banche ed exchange che offrono un cambio molto buono senza commissioni aggiunte. L’hotel propostoci dal tour operator era il Montien in Silom Rd, proprio davanti a Patpong. Consiglio vivamente questo hotel perché oltre ad essere molto bello (pur non essendo mega lusso) e ad avere un fantastico buffet per cena a 450 bath(neanche 10€), si trova in una zona strategica: al di là del mercato notturno di Patpong, è una zona ricca di ristoranti (molto buono il Sombood Seafood in Silom Rd...A piedi dal Montien 10min...Uscite dalla via dell’hotel e girate a dx sempre dritti fino a quando sulla vostra sx vedrete questo mega ristorante, che fa angolo, a 3 piani un po’ spartano ma pulito; una mangiata apocalittica di pesce in 2 ci è costata 20€), nelle vicinanze c’è la fermata dello sky train utile per raggiungere il weekend market(Chatuchak) e soprattutto non si è molto lontani dalla fermata per il ferry sul fiume Chao Praya.

Per andare a questa fermata abbiamo sempre preso i tuk tuk (40 bath...5 min.) perché la strada offre poche possibilità agli autisti di cimentarsi in manovre azzardate...Col traffico che c’è, si rischierebbe di passare 20 min. Sul taxi...!! A proposito di trasporti: l’impatto con il clima umido è tremendo, camminare per lunghi tratti è praticamente impossibile per l’inquinamento quindi o usate i taxi meter che non costano veramente niente ma che però rimangono bloccati nel traffico o per tratti brevi sfruttate i tuk tuk. Il ferry invece è veramente un mezzo pratico, oltrechè economico, per raggiungere i principali monumenti.

In albergo abbiamo avuto subito la camera, ci siamo riposati per qualche ora e poi subito a visitare i vari templi: il tempio in marmo bianco di carrara Wat Benchamabophit , poi ci siamo spostati verso Chinatown ma siamo scappati quasi subito sia per il caldo/smog che per il casino di gente e odori. Per quanto riguarda gli acquisti, ho avuto l’impressione che si trattasse per lo più di merce scadente e poco tipica. Merita comunque una visita veloce per il colpo d’occhio.

Da Chinatown ci siamo incamminati verso il Wat Traimit un piccolissimo tempio col solito Buddha interamente in oro zecchino...Ma non è un granché...Potete evitarlo.

Essendo il primo giorno, abbiamo optato per un giro sul fiume e per un paio d’ore ci siamo piazzati sul ferry per 26 bath in 2 !! La sera abbiamo cenato al buffet dell’albergo e poi, nonostante la stanchezza, ci siamo buttati a Patpong; è un via lunga ca 1 km che verso le 18 viene chiusa al traffico e diventa un mercato notturno con 3 corridoi di bancarelle che vendono per lo più imitazioni perfette delle grandi marche (borse, abbigliamento, bracciali, scarpe, cinture) mentre lungo i 2 marciapiedi pullulano i locali a luci rosse per cui è tanto famosa Patpong! I prezzi sono abbastanza alti rispetto ad altri mercati e la contrattazione non è poi così semplice, spesso non cedono e ti fanno andare via a mani vuote ma se siete interessati alle marche, quello è l’unico mercato veramente fornito. Qualcosina (tipo jeans e magliette) potrete anche trovare al Weekend Market (Chatuchak) e anche a Chiang Mai, nel nord ma mai come a Patpong

  • 8874 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. fegie
    , 13/4/2010 11:47
    Ciao Ale e Roby! Siamo Federica e Andrea! Prima di tutto, il vostro articolo è davvero carino e molto interessante, complimenti!
    Questa estate andremo anche noi in Thailandia e contavamo di fare circa il vostro percorso!
    Volevamo sapere se vi siete appoggiati ad un tour operator in Italia o direttamente sul posto e quale è stato il vostro, così da regolarci per l'organizzazione!
    Grazie mille, Federica e Andrea

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social