Settembre a Tenerife

A zonzo per le vie della capitale (e non solo) e relax sulle spiagge

  • di meryterry
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

La nostra vacanza a Tenerife inizia sin dal 07.02.2015 giorno in cui abbiamo comprato i biglietti aerei su Easyjet.com (euro 250 a/r in due con bagaglio a mano) e prenotato il nostro appartamento presso il complesso Apartamentos Portosin a Playa de las Americas su booking.com (euro 278 per un monolocale con angolo cottura per due persone). Partenza 19.09.2015 e ritorno 24.09.2015.

Il 19 settembre dopo aver lasciato la macchina al nostro solito parcheggio Ciao Parking (euro 23 per 6 giorni) vicino Malpensa, decolliamo per Tenerife Sud. Noi abbiamo deciso di non noleggiare l'auto, come forse la maggior parte dei turisti fa, ma di muoverci (come nostro solito) con i mezzi pubblici. Per tutti i nostri spostamenti abbiamo guardato il sito dei trasporti pubblici www.titsa.com che ci è stato utilissimo! Ma tutte le fermate di bus sono bene evidenziate ed esplicative e non abbiamo mai avuto nessun problema, anche nel chiedere informazioni agli autisti o agli uffici informazioni.

Atterrati all'aeroporto ci siamo messi in attesa alla fermata del bus. L'aeroporto sud è molto moderno e gli autobus per le varie località sono ben segnalati con tanto di marciapiede riservato. Difficile sbagliare bus!

Noi abbiamo preso il bus per Los Cristianos (euro 13,70 in due). Alla stazione dei bus di Los Cristianos abbiamo preso il primo autobus che passava per Playa de las Americas e siamo scesi alla prima fermata che è proprio di fronte il complesso residenziale. Quindi molto comodo! Altrimenti dalla stazione dei bus di Los Cristianos al nostro complesso a Playa distavano solo un paio di km volendosela fare a piedi!

Essendo arrivati nel pomeriggio, ovviamente, dopo esserci sistemati in camera siamo usciti per esplorare i dintorni. Per la cena abbiamo scelto un ristorante a caso nei pressi della stazione di polizia, ma per fortuna ci siamo trovati molto bene (era pieno di gente locale e ci siamo fidati di questo!) con nostra prima cena a base di paella e sangria (euro 50.50 in due, ma abbiamo mangiato veramente tanto... la paella ai frutti di mare era una padella enorme per due! Ma a Tenerife si mangia anche a meno, basta cercare!).

Domenica 20 settembre

La nostra meta del giorno era Santa Cruz e alcune località nel nord dell'isola. Bus Playa-Los Cristianos euro 2,90 in due. Bus Los Cristianos-Santa Cruz euro 32,40 a/r in due. Arrivati a Santa Cruz abbiamo deciso di prendere subito il primo autobus Taganana euro 5,00 a persona a/r) che era anche la tappa più lontana. Molto bello il panorama che si gode per arrivarci!

Rientrati a Santa Cruz, la seconda tappa è stata San Cristobal de la Laguna (euro 2,90 in due) e visitare il centro storico e la cattedrale.

Dopo è stata la volta della bellissima spiaggia di Las Teresitas per passeggiare un po' sulla vasta spiaggia di sabbia (costruita dall'uomo con sabbia trasportata dal deserto africano)!

Peccato non aver avuto tempo a sufficienza per godercela con un bagno in mare, ma dovevamo ancora visitare Santa Cruz come ultima tappa della giornata. Essendo domenica la maggior parte dei negozi era chiusa a Santa Cruz. Abbiamo passeggiato in lungo e in largo per il centro città e ultima tappa è stato l'Auditorium progettato da Calatrava, che assomiglia ad un'onda. Caratteristici le rocce sul mare sottostante l'Auditorium, dipinti con i volti di famosi cantanti.

Lunedì 21 settembre

La giornata è stata dedicata al Gran Tour Masca che abbiamo prenotato presso la reception del nostro residence. A Tenerife si incrociano dovunque agenzie che offrono vari tour. Avevo visto il Gran Tour Masca su internet prima della nostra partenza e avremmo voluto farlo e ci siamo riusciti nonostante abbiamo prenotato quasi all'ultimo! Io lo consiglio perché è uno dei più completi per vedere tutta una zona di Tenerife che porta via tempo andandoci con i mezzi pubblici e noi comunque rimanevamo a Tenerife meno di una settimana. Ci si muove con mini bus che effettuano diverse tappe e si è accompagnati da una guida multilingue. Euro 68,00 in due.

Con il tour abbiamo fatto tappa a Villaflor, il cratere del Teide (Canada Blanca), Icod de los Vinos, dove si trova la famosa pianta di Drago; Garachico con le sue piscine naturali (qua abbiamo pranzato in un ristorantino)... tanta voglia di fare un bagno e di sdraiarci sugli scogli, ma non era previsto dal tour! Masca, una minuscola cittadina da cui si gode un bel paesaggio della valle sottostante; ultima tappa Los Gigantes e ritorno nel tardo pomeriggio a Playa.

Per i vari tour ci sono vari punti di ritrovo e noi lo avevamo proprio vicino l'hotel per cui è stato comodissimo e mi sento di consigliare questo tour.

Volevamo partecipare anche al tour che prevede a visita di Puerto de la Cruz ma purtroppo non c'erano più posti disponibili in nessuna agenzia

  • 10137 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social