Tenerife, un paradiso accessibile a tutti

Consigli e informazioni per organizzare un viaggio fai da te a un ottimo prezzo

  • di jepz91
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo 7 mesi di lavoro al mare dove il mare però non l'abbiamo neanche intravisto abbiamo voluto goderci anche noi la nostra estate e il posto che ci ha maggiormente entusiasmato sono state proprio le Canarie, in particolare Tenerife. Per risparmiare abbiamo deciso di prenotare tutto da soli tramite internet, si è rivelata una scelta perfetta. Abbiamo prenotato l'aereo 5 mesi prima di partire su Edreams (andata e ritorno 200,00 euro a testa e 2 bagagli in stiva) con Ryanair, in seguito abbiamo prenotato un monolocale su Tripadvisor.com a Los Cristianos (una delle località più a sud) con un bellissimo balcone vista mare a soli 100 euro a testa a settimana, e per ultimo anche la macchina a noleggio su www.rentalcars.com. Il costo per noleggiare una macchina di bassa cilindrata non è per niente alto, noi per noleggiarne una per 21 giorni con già all'interno un pieno e l'assicurazione in totale abbiamo speso 250,00 euro che abbiamo pagato direttamente in aeroporto tramite carta di credito.

Finalmente dopo un volo di 4 ore il 7 di novembre scendiamo dall'aereo tra il vento e il clima mite delle Canarie, facciamo tutta la trafila per prendere macchina e bagagli e con grande piacere scopriamo che la ‘supercar’ che ci accompagnerà per tutte le 3 settimane è una Panda comodissima e parcheggiabile ovunque! Le prime impressioni sono sempre le più importanti e le nostre sono state proprio piacevoli: tanto caldo,posti meravigliosi e tutti da scoprire. Arrivati a Los Cristianos (grazie al navigatore portato da casa) apriamo la porta dell'appartamento e capiamo che staremo da dio, bagno di medie dimensione, cucina super attrezzata, letto, divano, tv con canali italiani ma soprattutto un bellissimo balcone vista oceano che ospiterà tutte le nostre cenette.

Non facciamo in tempo a disfare le valigie che siamo troppo curiosi e scendiamo in paese per conoscere un po' la zona, il mare è a due passi, ci sono tanti negozietti turistici, molti ristorantini in riva all'oceano e tante viuzze che non vediamo l’ora di esplorare.

I giorni seguenti spinti dall’entusiasmo ci siamo diretti a Playa de Las Americas (a neanche un chilometro da Los Cristianos) è un po’ la località più viva e ricca dell’isola, con molte discoteche, locali, una bellissima spiaggia scura e un lungomare stupendo per passeggiare tra ristorantini e negozietti turistici. A playa de Las Americas ci torneremo spesso nel corso della vacanza per andare in spiaggia, per comprare un pò di souvenir ma soprattutto per andare al Papagayo, discoteca di cui tutti sull’isola ci hanno parlato e infatti è veramente bellissima, in riva al mare, metà all’aperto e metà al chiuso, buona musica e tantissima gente di tutta Europa ma quello che più ci colpisce è la tantissima sicurezza che c’è all’interno, infatti tra polizia locale e buttafuori ci si sente davvero tranquilli.

Altra cosa che ci ha colpiti sono i prezzi: benzina a 1euro al litro,iva al 7% anziché al 22%, e al ristorante non si spende mai più di 15euro a testa, davvero il luogo ideale!

I giorni seguenti abbiamo deciso di andare verso nord-ovest, destinazione Los Gigantes, famosissime scogliere a picco sul mare. Arrivare è davvero semplicissimo, infatti a Tenerife c’è un'unica superstrada gratuita che collega il nord al sud. Il panorama è davvero da cartolina, una scogliera così alta e così a picco sul mare non può che meravigliarci e incentivarci a scattare dozzine di foto. Dopo questa piacevole sosta decidiamo di addentrarci nel paesino ai piedi delle scogliere e un po’ per caso e un po’ perdendoci ci ritroviamo in una strada senza uscita, così stretta che l’unica soluzione è fare retromarcia, ma prima decidiamo di dar un’occhiata a cosa c’è lì di sotto e scopriamo enormi e bellissime piscine naturali formate dalle insenature degli scogli riempite dall’acqua dell’oceano, stupendo! Cerchiamo subito un parcheggio e ci fermiamo a fare foto e video, la voglia di tuffarsi è tanta ma purtroppo non abbiamo costume e teli. Ciò che ci ha spinto a scegliere di andare a Tenerife noleggiando una macchina e non magari in un villaggio era proprio questo, trovare posti meravigliosi dietro l’angolo che senza il caso o la fortuna non avremmo neanche immaginato esistessero.

Il giorno seguente avevamo talmente voglia di mare che abbiamo pensato di andare alla ricerca della caletta perfetta, avevamo qualche nome di spiagge consigliate ma volevamo trovarla noi, senza consigli. Ci siamo allora diretti verso nord-ovest e dopo averne scartate 2-3 abbiamo trovato una spiaggia che ci ha davvero colpiti, Playa de San Juan, davvero bellissima, ricca di palme, un porticciolo chiuso dagli scogli e una bellissima torretta lì affianco dove poter salire per scattare bellissime foto dall’alto, proprio un piccolo paradiso

  • 49506 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social