Zanzibar meraviglia di profumi e colori

Da anni sognavo una vacanza al caldo con le mie amiche ma i figli non erano abbastanza grandi, mi sentivo troppo in colpa, ora sono cresciuti, mio marito ha deciso di farmi un meraviglioso regalo e così…eccoci in partenza per ...

  • di danielinab63
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Da anni sognavo una vacanza al caldo con le mie amiche ma i figli non erano abbastanza grandi, mi sentivo troppo in colpa, ora sono cresciuti, mio marito ha deciso di farmi un meraviglioso regalo e così...Eccoci in partenza per Zanzibar che agitazione!! Ogni vacanza ha i suoi piccoli problemi noi siamo partiti con 2 ore di ritardo per un guasto all’aereo, va beh l’importante è arrivare dato che il viaggio dura otto ore e quando atterriamo ci accoglie un acquazzone pazzesco ma direi proprio che sono inconvenienti più che accettabili vista la meraviglia che ci aspettava. Ritiriamo le valigie, l’umidità è allucinante e i bagagli vengono consegnati a mano da un locale che urla i cognomi in un italiano divertente, qualcuno si lamenta, io sinceramente penso a questa gente che lavora in condizioni davvero difficili per uno stipendio sicuramente molto basso, mi reputo solo fortunata. Sul pulmino che ci porta al villaggio l’animatore ci racconta qualcosa di questa isola, piove ancora forte ma all’orizzonte si vede un cielo azzurrissimo, non è ancora la stagione delle piogge quindi i temporali sono di forte intensità ma durano poco. Il villaggio è stupendo (avevamo prenotato un 3 stelle ma all’ultimo, per un problema loro, ci hanno dirottato su un 5 stelle, ovviamente allo stesso prezzo) vi lascio quindi immaginare che meraviglia, ci cambiamo velocemente e ci apprestiamo a pranzare, il ristorante è su una terrazza direttamente sul mare, spettacolo mozzafiato.

Gli animatori ci riuniscono per spiegarci le varie escursioni, raccomandandoci di non affidarci ai Beach Boys, perché, dicono, che si spende meno ma non è sicuro come con loro, noi siamo tre donne, abbastanza inesperte e ci fidiamo, leggiamo il foglio del programma e ci riserviamo di scegliere le escursioni preferite. La stanchezza non ci impedisce di andare subito in spiaggia, al pomeriggio non c’è la bassa marea (Zanzibar è molto soggetta a questo fenomeno) quindi subito in acqua..Che sorpresa, è caldissima!! Io soffro enormemente il freddo, e qui è troppo bello: il panorama, l’acqua cristallina e calda, mi emoziono, piangerei dalla felicità. Immediatamente siamo attorniate dai “famosi” Beach Boys, tutti con soprannomi italiani, che ci propongono le stesse escursioni a prezzi molto inferiori, siamo diffidenti, ma passeggiando facciamo conoscenza con una signora molto simpatica, è in vacanza da sola (all’ultimo momento la sua amica ha dato forfait) anche lei è nel nostro villaggio ha molta esperienza in fatto di viaggi e ci assicura che questi ragazzi sono molto affidabili e se siamo d’accordo anche noi le escursioni possiamo farle assieme. Con un po’ di titubanza accettiamo, per il pomeriggio successivo ci propongono mezza giornata in una spiaggia che si trova nel nord-ovest dell’isola, si può provare 10 euro non cambiano la vita, al massimo non ne faremo più. Mai scelta fu più azzeccata, non solo questi ragazzi sono affidabili, disponibili e simpatici (tra l’altro ci hanno fatto vedere il permesso governativo per poter fare questo lavoro) ma abbiamo poi saputo che anche i vari villaggi che organizzano le escursioni, si affidano a queste persone, però non ho ben capito perché il costo con i nostri animatori fosse quasi il doppio. Alla fine abbiamo fatto quattro escursioni al prezzo di due non male, tutte magnifiche e ben organizzate, a questo proposito voglio ringraziare il nostro accompagnatore preferito Tartaruga, troppo simpatico, molto disponibile e conosciuto da tutti, ovunque andassimo tutti lo salutavano calorosamente. Non mi dilungo nella descrizione delle escursioni che, come ho già detto, sono state tutte perfette e varrebbe la pena farle tutte ma i giorni a disposizione sono pochi e bisogna godersi anche il villaggio, preferisco invece spendere due parole sulle mie meravigliose compagne di viaggio, se questa vacanza è stata davvero splendida lo devo anche a loro. Pur essendo amiche da tempo non eravamo mai andate via assieme, e anche se non avevo dubbi sul fatto che ci saremmo trovate bene, è andato tutto al di là delle più rosee aspettative, già dalla partenza c’è stato un feeling speciale che è durato tutto il tempo e anche oggi, a distanza di sette mesi, quando penso a quei giorni non mi prende solo la nostalgia di Zanzibar, ma anche della bellissima compagnia di Antonella e Roberta. Al ritorno ci siamo ripromesse che prima o poi faremo sicuramente un altro viaggio assieme chissà...Messico? Vedremo fra un paio d’anni

  • 603 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social