Kwaheri Zanzibar

Ho riscoperto fra i miei scritti questo racconto di viaggio fatto a Zanzibar nell'ottobre del 2005. Spero possa esservi d'aiuto per la pianificazione del vostro viaggio, o sia anche semplicemente una piacevole lettura. Visto che le cose che ho da ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Ho riscoperto fra i miei scritti questo racconto di viaggio fatto a Zanzibar nell'ottobre del 2005. Spero possa esservi d'aiuto per la pianificazione del vostro viaggio, o sia anche semplicemente una piacevole lettura.

Visto che le cose che ho da dirvi sono tante e questo racconto di viaggio rischia di diventare oltremodo lungo, lo suddividerò in paragrafi, in modo che possiate leggere solo quello che vi interessa anche se, ovviamente, mi farebbe piacere che fosse letto per intero.

PRIMA DI PARTIRE È BENE SAPERE CHE... CENNI GENERALI SU ZANZIBAR Zanzibar è la maggiore delle tre isole che formano l'arcipelago di Zanzibar, insieme a Pemba e Mafia, e si trova sotto l'equatore, di fronte alla Tanzania.

I dati sulla popolazione sono discordanti: chi dice 650.000, chi 800.000. La maggiore concentrazione di abitanti però si trova a Zanzibar city, capitale di Zanzibar o Unguja, come la chiamano i locali.

Dal 1964 Zanzibar fa parte delle Repubbliche della Tanzania.

La lingua ufficiale è lo swahili, o come lo chiamano i locali kiswahili. Nelle zone più turistiche comunque l'inglese è parlato correntemente, oltre all'italiano.

La moneta locale è lo scellino tanzaniano (1100 Tsh= 1 € oppure 1000 Tsh= 1 US$), ma ovviamente sono ben accetti sia € che US$.

La religione più diffusa è l'Islam, anche se ci sono anche adepti al Cristianesimo e Induismo. È buona regola, nel rispetto della cultura e della religione di questo paese, che le donne non si vestano in modo provocante - vale soprattutto per la visita alla città, la vita all'interno dei villaggi turistici non tiene conto di questa regola, e che non venga praticato il nudismo o il topless.

In più, l'ingresso alle moschee è proibito a tutte le donne ed agli uomini non musulmani.

A Stone Town - parte vecchia della capitale Zanzibar city, sono comunque presenti Chiese Cattoliche ed Anglicane.

Il clima di Zanzibar è soggetti ai monsoni: soffiano da nordest da novembre a febbraio e da sudovest da aprile a settembre. Questo fa si che all'inizio di ogni stagione monsonica il clima sia caratterizzato da piogge.

Le grandi piogge vanno da aprile a giugno, mentre le piccole piogge si concentrano a novembre. Non è comunque da escludere il presentarsi di brevi acquazzoni durante le stagioni secche.

Per quanto riguarda la mia personale esperienza, la settimana che abbiamo scelto si è dimostrata davvero azzeccata: soleggiata, più calda al mattino e ventilata al pomeriggio. Temperature gradevolissime per la sera. Davvero il mio clima ideale.

Come sapete Zanzibar è una zona malarica, anche se il Ministero della Salute non ha reso obbligatorio la profilassi anti-malarica per l'ingresso a Zanzibar. Dall'aprile 2001 non è nemmeno più necessario effettuare il vaccino contro la febbre gialla, a meno che chi entra a Zanzibar non provenga da un paese in cui vige l'obbligo per questa vaccinazione. Questi principi si applicano - sia per la malaria che per la febbre gialla - anche alla Tanzania (informazione utile a chi ha intenzione di fare un safari in Tanzania).

Non essendo io un medico mi sono rivolta all'USL del mio paese ed ho scoperto che alcune USL hanno istituito un servizio che si chiama IL MEDICO DEL VIAGGIATORE che fornisce informazioni ai viaggiatori in merito a vaccinazioni e norme comportamentali in termini di salute.

Partendo dalla base che nessuna vaccinazione è obbligatoria, io mi sono sentita proporre tutte le profilassi o vaccinazioni contro: malaria, febbre gialla, colera, tifo, epatite A, epatite B e tetano

  • 10516 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social