Syri i Kaltër

Museo o Pinacoteca

Syri i Kaltër - Syri i Kaltër
Descrizione

L’”occhio blu”, o come viene chiamato in Albanese “Syri i Kaltër”, è una sorgente carsica situata alle pendici del Monte Mali i Gjerë e prende il suo nome dal particolare colore delle sue acque che assumono sfumature di blu molto particolari.

  Messenger
  • L’”occhio blu”, o come viene chiamato in Albanese “Syri i Kaltër”, è una sorgente carsica situata alle pendici del Monte Mali i Gjerë e prende il suo nome dal particolare colore delle sue acque che assumono sfumature di blu molto particolari. di , 10 Gen. 2011
  •  
    L’Occhio Blu è una sorgente carsica che si trova nel piccolo villaggio di Mullina, nel distretto di Delvina, lungo la statale che collega la citta’ di Gjirokaster con quella di Saranda e dista da quest’ultima 18km. La portata della sorgente e’ variabile, registrando il suo punto massimo nel 1980 con 8.8 m³/s e il suo minimo nel 2002 con 1.4 m³/s, mentre la portata media si stima attorno a 7,5 m³/s. Studi e analisi costanti della sorgente non sono riusciti a dimostrare l’incidenza diretta dei fattori climatici sulla variabilita’ della portata. La galleria della sorgente e’ stata potuta esplorare dai sub fino alla profondita’ di 50m, ma studi geologici hanno dimostrato che la sua profondita’ va oltre ai 100m, mentre rimangono ancora avvolte nel mistero le sue fonti generatrici. La temperatura dell’acqua alla fonte raggiunge appena i 10°C, ma nemmeno questo purtroppo frena i visitatori di tuffarsi dalla pedana di legno posta accanto alla sorgente per permettere la sua osservazione dall’alto. Interventi immediati sono necessari affiche’ venga proibiti i bagni, perche’ dannosi all’ecosistema del sito. Le sfumature del che variano dal blu scuro, che costituisce l’iride dell’occhio, all’acquamarina del lago costituiscono un palcoscenico unico di luci e colori. Sul lago creato dalla sorgente e parte integrante del sito si svolgono gitte in piccole barche a remi o pedalo’. Le libellule e le farfalle popolano ovvunque l’ambiente e seza timore si avvicinano al visitatore appoggiandosi perfino sui vestiti. L’ebrezza dell’aria, il rumore dell’acqua, la semplicita’ delle piccole strutture ristorative e il sapore della cucina tradizionale regalano indimenticabili momenti di totale relax. Piacevoli passeggiate all’interno del parco sono possibili grazie i comodi percorsi che si addentrano nella folta vegetazione. Seguendo piccole stradine in mezzo alla vegetazione si possono osservare altre sorgenti di minore importanza, dove l’acqua sgorga dalle fessure delle rocce o da piccole grotte formate dalla loro impetuosita’. La natura qui e’ una incontestabile sovrana e con la sua piu’ fervida fantasia, nel corso dei tempi ha potuto creare il reale luogo delle fiabe. di , 10 Giu. 2013
  •  
    Sconsiglio di fare il bagno per la salvaguardia del sito. Consiglio un pranzetto a uno dei ristoranti che si trovano nel parco, da mangiare è ottimo e nonostante la loro vantaggiosa locazione non ne approfittano nei prezzi. Consiglio agli appassionati di Yoga, se hanno l'opportunità, magari fuori o in bassa stagione di affittare le piccole casette di legno che si trovano sul luogo e lasciarsi andare in una profonda meditazione. di , 10 Giu. 2013
  •  
Indirizzo
Syri i Kaltër - Delvina, Albania
Durata consigliata della visita
Pochi minuti

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »