Tour in Svizzera

In giro tra Lucerna, Zurigo e St.Moritz

  • di alby1981
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

LUCERNA, Primo giorno - 21.4

Partenza da Milano alle 13. Viaggio in auto percorrendo la Milano - Como - Chiasso superando Lugano, il tunnel del Gottardo e giungendo a Lucerna alle 16.30 circa. Appena arrivati andiamo subito a parcheggiare in centro città, meglio in quello coperto (circa 6 fr.) che in quello sulla strada (2 euro per i primi ed unici 30 min!). La città e la sua incredibile tranquillità ci avvolgono immediatamente ed i tulipani, tantissimi come vedremo in tutta la Svizzera, ci permettono di dare sfogo alle prime foto di giornata. Proseguiamo a piedi costeggiando la Chiesa dei Gesuiti che si affaccia sulla sponda orientale del fiume Reuss, il grande cuore della città cantonale. Prima di attraversare l'attrazione principe, il Kapellbrucke, ci portiamo sul ponte parallelo e lo immortaliamo in tutto il suo splendore. Il Kapellbrucke e' lungo 204 metri e prima di salirci leggiamo,in inglese, la storia relativa all'incedio che lo ha semidistrutto alcune decadi fa. Da notare il cartello all'entrata (divieto di fumare), visto che la causa più probabile del rogo pare essere stata una sigaretta. Il ponte ci affascina e per alcuni metri teniamo il naso all'insù in modo tale da ammirare gli affreschi che rappresentano alcune fasi della storia di Lucerna. Naturalmente si tratta di riproduzione fotografiche poste in sostituzione a quelle andate distrutte o parzialmente distrutte nel rogo del 1993. Il naso torna ad altezza uomo per scorgere la Wasserturm (la torre dell'Acqua) che si trova li' a pochi metri. Insieme ai numerosi turisti ci ritroviamo quindi sulla sponda occidentale del Reuss e ci incanaliamo nell'affollata Rathasquai con i suoi variegati locali (si va dall'immancabile Sturbucks ai più sofisticati ristoranti del posto). Molto interessanti risultano essere anche le vie parallele ed interne alla più rinomata Rathasquai, variopinti ristoranti o semplici abitazioni ci permettono di scattare qualche foto alle loro splendide decorazioni pittoriche. Nella stessa zona ci imbattiamo, quasi per caso, nella Hofkirche (chiesa di San Leodegario) con le sue due appuntite torri gemelle. Prende il nome dal santo patrono della città e sono situate su una piccola collina proprio di fronte al lago.

L'atmosfera e' festosa al crepuscolo, dove un ben assortito manipolo di sbandieratori, suonatori di cornamusa e alcuni divertenti cittadini del posto abbigliati in tipici abiti locali (alcuni vestiti da donna!) danno vita ad una breve parata prima sul piccolo sagrato di un'entrata anteriore della chiesa dei Gesuiti per poi proseguire sulle strade adiacenti al sagrato principale. La pace e l'armonia del luogo ci suggeriscono di fermarci per qualcosa di fresco in uno dei locali della Rathasquai, optiamo per Starbucks, l'unico che ci permette un posto a sedere per poter riposare un po' le gambe. Dopo ancora qualche breve saliscendi per le vie interne, decidiamo di cenare e l'opzione cade sul ristorante dell'Hotel Des Alpes dove mangiamo una classica Fondue de Kase ed un buon bicchiere di vino del posto (spendo non più di 40 fr), mentre un sostanzioso gruppo di abitanti del luogo si destreggia tra fiumi di birra a pochi passi da noi. In serata andiamo in albergo, nel nostro caso si tratta del Ibis Hotel di Lucerna. Sito in industriastrasse (zona industriale) non lontano dal centro città (costo 142 fr per 2 compreso cane al seguito di piccola taglia, 20 fr, e parcheggio custodito, circa 7 fr).

SCHAFUSA/ZURIGO, Secondo giorno - 22.4

La mattina del secondo giorno il tempo si conferma clemente, nonostante le previsioni meteo predichino cattive condizioni, e dopo colazione partiamo per Zurigo con deviazione verso le cascate di Schafusa, le piu' estese d'Europa. I km sono 80 circa e il parcheggio free per le cascate pullula già alle 11 di auto di turisti provenienti da tutta la Svizzera e non solo

  • 15565 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social