Zurigo e Altdorf

Ciao , ecco il nostro mini week-end trascorso a Zurigo e Altdorf . - 1 giorno , Altdorf . Poiché si stavano svolgendo i campionati Europeei di calcio e la nazionale Italiana giocava proprio a Zurigo , decidiamo di dormire ...

 

Ciao , ecco il nostro mini week-end trascorso a Zurigo e Altdorf .

- 1 giorno , Altdorf .

Poiché si stavano svolgendo i campionati Europeei di calcio e la nazionale Italiana giocava proprio a Zurigo , decidiamo di dormire a circa 100 Km dalla meta a Altdorf piccola ma famosa cittadina della Svizzera .

Secondo la leggenda Guglielmo Tell visse nel Canton Uri a ridosso del massiccio del San Gottardo .

Tell, padre di famiglia, cacciatore, grazie alle sue eccellenti doti nell'uso della balestra, il 18 novembre del 1307 si recò nel capoluogo regionale, Altdorf. Mentre passava sulla pubblica piazza ignorò il cappello imperiale fatto issare in cima ad un'asta, alcuni mesi prima, dal balivo Gessler ( l’amministratore locale degli Asburgo ). Il cappello, simbolo dell’autorità imperiale, doveva assolutamente essere riverito da chiunque passasse. Chi non si inchinava rischiava la confisca dei beni o addirittura la morte. Siccome Tell non riverì il cappello si ritrovò nei guai. Il giorno dopo venne citato in piazza; davanti a tutti dovette giustificare il suo agire.

In cambio della vita, il balivo Gessler gli impose la prova della mela che, posta sulla testa del figlioletto Gualtierino, avrebbe dovuto essere centrata dalla freccia della sua balestra. La prova riuscì a Tell ma, nel caso qualcosa fosse andato storto, Guglielmo nascose una seconda freccia sotto la giacca, pronta per il tiranno. Questo costò a Tell la libertà , egli venne arrestato e portato in barca verso la prigione. Improvvisamente si scatenò una tempesta e i suoi carcerieri liberarono l’eccellente timoniere per farsi aiutare. Arrivati alla riva, Tell riuscì a scappare e, con una possente spinta, rimandò l'imbarcazione verso il largo.

Il terzo giorno, nascosto dietro ad un albero ai lati della «Via cava» che dal Gottardo conduce a Zurigo, Tell si vendicò uccidendo Gessler.

Http://stadt.Cityreview.De/rheinland-pfalz/altdorf/ Non rimaniamo delusi da questa turistica cittadina sconvolta dalle educate tifoserie che c’erano nel paese . Megaschermi per le partite e una miriade di bandiere abbellivano il paese .

Abbiamo cenato in Hotel. Il ristorante era diviso in due parti , pizzeria e ristorante . Nella zona pizzeria vi erano numerosi tifosi Olandesi che esultavano per la loro squadra .

Www.Hotel-hoefli.Ch/default.Asp - 2 giorno , visita di Altdorf e raggiunto Zurigo .

Per prima cosa , usciti dall’albergo ci rechiamo in una orologeria , quale miglior regalo se non un orologio per la Moglie Roberta ? Dopo lo shopping , la mattina viene spesa a zonzo per Altdorf .

Sulla piazza principale (Rathausplatz) si trova il monumento a Guglielmo Tell del 1895 e il Municipio (1808). Poco più a sinistra, si trova la Casa-Torre (1517). Alle loro spalle, sulla Lehnplatz, c'è l'Arsenale (Zeughaus Uri) e il Tellspielhaus (1925), il teatro in cui vengono rappresentate le vicende di Guglielmo Tell .

Verso le ore11 lasciamo l’hotel per dirigerci verso la nostra meta , Zurigo .

Dopo una ora di strada , finalmente si arriva a destinazione .

Il navigatore , con impostato l’indirizzo dell’ nostro Hotel , ci fa passare proprio di fianco allo stadio .

Rimaniamo allibiti dalla normalità e la perfetta organizzazione che c’e all’esterno dello stadio .

Finalmente giungiamo al Claridge Hotel , questo è un grazioso e tranquillo Business Boutique Hotel in centro città, appena fuori il principale teatro e museo di belle arti. E' a pochi passi principali attrazioni turistiche della città e vie commerciali

  • 2804 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social