Stoccolma e l'isola di Gotland

Stoccolma è veramente una delle più belle capitali d'Europa, molto piacevoli i suoi dintorni raggiungibili con il traghetto, ma stupenda è l'isola di Gotland con la sua "capitale medievale" Visby

  • di girovaga54
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Appassionati dei Paesi del Nord Europa, non ci poteva mancare una puntata in Svezia dove ci ha accolto dapprima la splendida Stoccolma. Ma la vera chicca di questo viaggio è stata in realtà l‘isola di Gotland, adagiata nel Mar Baltico, una meta poco frequentata dai nostri connazionali eppure di una bellezza sconvolgente.

Martedì 08 Agosto

Partiamo dall’aeroporto di Roma Ciampino con il volo RYANAIR FR 1932 delle ore 07:20 per Stoccolma Skavsta. E’ una vera levataccia, basta però prenderne il lato positivo, cioè che avremo tutto il pomeriggio a disposizione una volta arrivati. L’equipaggio si compone della sottoscritta, di Fabio, di Dario e dei nostri amici Lucia e Gianni che si rivelano ancora una volta compagni di viaggio ideali.

Intorno alle 10:20 abbiamo già recuperato i bagagli e ci dirigiamo senza indugio presso il terminal della compagnia Flygbussarna: riusciamo a salire sul bus delle 10:55 e alle 12:30 siamo alla stazione T-Centralen di Stoccolma, godendo del piacevole ininterrotto panorama di boschi e foreste lungo il percorso (circa 100 km). Avevamo già acquistato i biglietti del bus A/R da casa online al prezzo di € 30,00 a persona.

Entriamo nella T-Centralen che ci appare subito fantastica: sembra più un centro commerciale che un terminal e scopriremo poi che è collegata alla stazione ferroviaria da una serie di efficientissimi tunnel e scale mobili. Mangiamo subito qualcosa al primo Subway che incontriamo, anche se poi ci renderemo conto di che varietà di buoni locali sia fornita scendendo al piano inferiore.

Per prima cosa, acquistiamo l’abbonamento settimanale per i trasporti pubblici (€ 35,00 a persona, assolutamente conveniente, presso uno dei punti vendita Pressbyrån) che ci permetterà di utilizzare ogni sorta di mezzo di trasporto inclusi alcuni traghetti, e finalmente ci dirigiamo verso la banchina della metro linea 19, direzione Hagsätra scendendo alla fermata Svedmyra nel sobborgo di Enskede, dove si trova il nostro hotel. Così come avvenuto l’anno scorso a Londra, abbiamo preferito alloggiare in posizione un po’ decentrata, visti gli alti costi degli alberghi al centro, ma ciò non ci ha comportato anche in questo caso nessuno svantaggio, visto che la metro funziona alla grande, impiegando solo 15 minuti dal centro, con passaggi frequentissimi.

Inoltre, scopriamo con piacere che l’Hotel Maude’s (www.maudeshotel.se) si trova a pochi passi dalla fermata. L’hotel sembra quasi uno chalet di montagna, semplice ma molto curato e con un’aria così tranquilla e familiare che ci ha conquistato subito: per di più, dall’altro lato della strada si trova un fornitissimo supermercato della catena ICA, per qualsiasi necessità.

Ci riposiamo un po’, ritorniamo con la metro 19 a T-Centralen e iniziamo la conoscenza della città sbucando su Sergels Tor, la piazza centrale della Stoccolma moderna, punto di incontro, dove si aprono negozi, centri culturali e supermercati. Imbocchiamo Hamngatan, una via molto commerciale, ma deviando poco dopo sulla destra, in breve ci troviamo dinanzi alla Jakobskyrkan e attraversando il giardino Kungsträdgården (il Giardino del Re), dove un tempo venivano coltivate le essenze rare per gli usi della corte, arriviamo sulla piazza più grande di Stoccolma, Karl XII:s torg, che si affaccia direttamente sul Mar Baltico regalando degli scorci fantastici. Affascinati dagli edifici che intanto prendono il colore rosato del tramonto (una luce a molto particolare, forse dovuta alla diversa inclinazione dei raggi solari), gironzoliamo lungo le banchine davanti al maestoso edificio del Grand Hotel, punto di riferimento per gran parte delle escursioni nei dintorni

  • 3916 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social