Stoccolma I LOVE YOU

Erano mesi che l'avevamo programmata. Quattro giorni per mancanza di budget, ma non avremmo mai rinunciato alla nostra vacanza annuale! Stoccolma è spuntata fuori così dal nulla, superando mete più battute come Londra o Dublino. E si è rivelato un ...

  • di Mikyross
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Erano mesi che l'avevamo programmata. Quattro giorni per mancanza di budget, ma non avremmo mai rinunciato alla nostra vacanza annuale! Stoccolma è spuntata fuori così dal nulla, superando mete più battute come Londra o Dublino. E si è rivelato un viaggio STUPENDO! Una città meravigliosa, a misura d'uomo, ordinata, moderna, funzionale. Peccato che sta così in alto, il clima è la sua unica pecca... E non l'abbiamo trovata neanche cara come molti mi hanno detto...Prezzi simili a quelli di Roma, tranne forse alcune cose. Ma andiamo nel dettaglio: 25 agosto: Partenza da Ciampino ore 10. Adoro volare, e come un bambino mi prenoto il posto finestrino. Il cielo è terso per più di metà viaggio. La Svezia ci appare come un morbido tappeto verde, costellato di laghi.

A Skavsta cambiamo in corone e prendiamo l'autobus per Stoccolma. In viaggio, una pioggia battente ci saluta: WÄLLKOMMEN! Io già penso a 4 giorni di acqua, e invece già all'arrivo in città la pioggia è solo un ricordo. Causa un incidente sull'autostrada e un piccolo smarrimento iniziale, riusciamo ad arrivare in albergo solo verso le 17. Doccia veloce e usciamo alla volta di GAMLA STAN. Il piccolo centro storico orlato dai canali ci appare in una tiepida luce romantica. Che bello! Le casette di STORTORGET sembrano quelle delle bambole! Poi il KUNGSLIGA SLOTTET o palazzo reale, il Parlamento, le chiese. Cena veloce con un sostanzioso hamburger, e poi ci fermiamo a guardare il tramonto sull'isoletta di RIDDARHOLMEN, dominat dalla chiesa che custodisce le spoglie dei re svedesi.

Attraversi un ponte e sei su un'altra isola, la grande SÖDERMALM, vero cuore pulsante della giovane Svezia. È venerdì sera, i caffè e i ristoranti sono pieni di gente. Questa capitale del nord sembra viva come la Spagna! Giriamo per le vie rapiti dall'entusiasmo di questo popolo riservato ma gentile, finché la stanchezza non prende il sopravvento.

26 agosto Colazione abbondantissima: mi abbuffo di salsicciotti e pancetta, formaggio e CAVIALE! Alle 10 siamo in giro per il centro storico, destinazione SKEPPSHOLMEN. Una piccola isoletta che ospita il MODERNA MUSEET, il museo di arte contemporanea. Dalí, Duchamp, Fontana, Klein sono alcuni dei nomi più prestigiosi della collezione. In più assistiamo alla expo temporanea dell'artista multimediale Paul McCarthy, un miscuglio di contaminazione e violenza per denunciare quanto di corrotto ormai ci sia nella nostra società. Amplessi obbligati, cibo avariato, figure mostrificate ci portano in un inquietante viaggio all'interno della psiche contorta dell'uomo...

Annesso al Moderna, il piccolo Museo dell'Architettura e uno spazio espositivo chiamato SVENSKFORM. È l'ora di pranzo ma non ho fame. Da Skeppsholmen arriviamo alla CITY, cuore commerciale ed amministrativo della città. Vie ortogonali, centri commerciali modernissimi gravitano intorno alla piazza SERGELS TORG sormontata da un obelisco. Entriamo nel modernissimo GALLERIAN, e assaggio senza fame una KANELBULLE, dolce alla cannella. DELIZIOSA! I giorni seguenti ne avrei mangiate almeno 2 al giorno... Sulla piazza Sergels Torg si affaccia anche la KULTURHUSET, specie di piccolo Pompidou con terrazza a vista. Lì dentro troviamo anche un'expo di giovani artiste svedesi, molto interessante per l'utilizzo di materiali tipici svedesi in una veste molto moderna.

Ci si avvicina all’ora di cena, ma il cambio di nazione ha fatto male ad alcuni di noi, per cui decidiamo di comprarci cose leggere al supermercato e mangiarle in albergo

  • 1127 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social