Tour del Sulcis

Mini guida alle spiagge più belle... vissute in tenda

  • di emcoro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L'ultima tappa del mio Tour della Sardegna iniziato seriamente nel 2005 con due inseparabili compagni di viaggio: mio figlio e la mia tenda. Seriamente vuol dire palmo a palmo, ma con i tempi del turista classico. In realtà è la riscoperta di un'Isola, dove sono nato, ma che conosco pochissimo. Vi porterò a conoscere da vicino i più bei angoli, della costa e non, di questa fantastica e meravigliosa Terra: la Sardegna.

Prima parte di un sorprendente tour delle coste del Sulcis, fantastica zona a sud-ovest della provincia di Cagliari. Per la scelta della base logistica, non c’erano tante alternative, quantomeno per rimanere vicino ad un centro abitato di una certa importanza ma centrale alle zone previste da visitare. E' stato scelto il Campeggio più accettabile: il Camping Cala d’Ostia. Struttura di medie dimensioni, semplice e discreto, ma con forte presenza di stanziali. La gestione e molto spartana, ma sono abbastanza tutti disponibili. Le poche strutture aggiuntive (Roulotte e bungalow sono scarsamente manutenzionate). Giudizio finale: scarso.

Si parte con il circondario rilassante della storica Pula, con le rovine di Nora, e tutte le insenature un po selvagge che la contraddistinguono. Ecco una una mini descrizione delle spiagge più rappresentative che troverete nel video.

Pedra 'e Sali È una tipica spiaggia selvaggia di ciottoli e alghe che non invita il turista amante della tintarella. Invece è una bella insenatura, vicino all'omonimo porticciolo, che si propone, oltre che per la tranquillità, per l'inizio di immersioni, visto il fondale, già dalla riva roccioso.

Rada di S. Efisio Posizionata frontale all'omonima chiesetta, da un' estremità il villaggio... e dall'altra il complesso archeologico di Nora: è una bella insenatura molto gettonata dai turisti. Spiaggia sabbiosa, va subito a h 1 mt, fondo misto sabbia e roccia, discreta presenza di pesci fino a riva, rocce affioranti, Attrezzata c/bagnino ma prevalentemente libera, grande parcheggio libero fino a fine luglio.

Su Guventeddu Spiaggia semplice, come proseguimento delle altre spiagge da Nora a Pula, sono un susseguirsi di insenature via via sempre più ciottolose, ma facilmente raggiungibili dalla strada ad anello a senso unico che circonda la zona residenziale di Pula.

Località S. Macario 26.07 Piccola baia misto sabbia grezza e ciottoli, compreso il fondo marino, con frontale la caratteristica Torre spagnola S.Macario.

Foxi 26.07 Sp ancora di più ciottolosa, più adatta per pescare e di accesso a interessanti immersioni. Le attrattive sono due: la torre spagnola all'isolotto frontale, e lo stagno ricco di "ospiti".

S. Margherita (campumatta) È la lunga e grande spiaggia (la più rinomata) che serve tutti i campeggi e strutture della zona. Si accede liberamente dalla strada e proprio per questo è sempre difficoltoso trovare posto, nonché semplicemente passarvi a fianco. Spiaggia adatta alle famiglie, con fondo in alcuni casi alto e roccioso, in altri basso e sabbioso.

Cala d'Ostia 25.07 Sp. piccola di sabbia non curata, selvaggia, poco ampia, fondale roccioso e di ciottoli, pochi spazi per l'ingresso di bambini, presenti diversi ingressi per imbarcazioni. Si accede direttamente dalla strada (l'anello che collega i campeggi e le altre strutture della costa). È un insieme di piccole insenature delimitate da una parte dalla grande e ampia spiaggia chiamata dei campeggi (sp. S.Margherita n.d.r.) e la Torre omonima

  • 8308 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social