Sudafrica in due settimane

Un viaggio tra parchi e oceano per avvistare leoni e balene

  • di agatascheggia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Sudafrica in due settimane

7 agosto

Partenza da Bologna con volo Lufthansa per Francoforte. Arriviamo alle ore 10 del giorno 8. Appena arrivati abbiamo preso la macchina e ci siamo diretti all’albergo Protea Breakwater proprio sul Waterfront (due minuti a piedi). Alle ore 11.00 via con il taxi alla funicolare di Table Mountain. Siamo arrivati su con la funicolare che gira (bella davvero) e abbiamo iniziato a fare foto. Siamo scesi, il taxi ci è venuto a prendere e siamo tornati in hotel , fermandoci prima a vedere il Waterfront all’ora del tramonto. Con l’occasione fissiamo anche il ristorante per la cena “Den Anker”.

9 agosto

Ci siamo svegliati e la nostra guida Francesca ci è venuta a prendere. Lei e’ la sorella di Filippo dell’agenzia Africamore. E’ davvero competente e professionale. Siamo andati subito a Hout Bay a vedere le foche. Abbiamo preso una barca e abbiamo fatto l’escursione vicino agli scogli. Il mare è un po’ agitato ma tutto bene. Scesi dalla barca troviamo un signore che da il pesce fresco alla foca che ha proprio accanto a se. Abbiamo fatto molte foto a lui ma soprattutto al mercato del pesce li vicino. Non mi sento di consigliare l’escursione poiché le foche sono tutte ferme sull’isola che viene raggiunta, e come esperienza a parer mio non e’ proprio niente di che. Abbiamo fatto una pausa caffè a Noordhoek, dopodiché abbiamo percorso la Chapmans Peak, una strada panoramica molto bella che porta verso Capo di Buona Speranza. Siamo stati a pranzo a mangiare fish & chips al porto di Kalk bay. Dopo pranzo siamo andati a Boulder’s Beach a visitare i pinguini, in una spiaggia. Come per le foche anche qui ci sono tantissimi turisti e i pinguini si vedono da una passerella. Se si ha poco tempo di può anche evitare secondo il mio parere. Poi verso le ore 3 circa siamo arrivati a Capo di Buona Speranza dove abbiamo fatto una bella camminata e tante altre foto. Nel tardo pomeriggio siamo ritornati in albergo... eravamo stanchi. Cena al Beluga Restaurant e a letto.

10 agosto

Alle ore 8.30 ci aspetta la guida di Animatour che ci accompagnerà tutto il giorno per Cape Town. Partiamo dal quartiere di Bo-kaap particolare per le sue case colorate. La popolazione del quartiere è in maggioranza malese. Ci fermiamo al tipico supermercato per l’acquisto di alcune spezie. Proseguiamo il giro in direzione Salt River dove il contrasto tra ricchezza e povertà e sempre più evidente. Salt River è famoso per i suoi innumerevoli artisti e per i graffiti di strada che troveremo poi in maniera più importante nel quartiere successivo che visiteremo. Woodstock. All’ora di pranzo siamo ospiti dalla famiglia di Shaheed e sua moglie che con una estrema gentilezza e accoglienza ci hanno fatto sentire a casa propria. Shaheed ci ha letto dei versi del Corano. Ci ha mostrato la sua casa con i tantissimi uccellini di sua proprietà e al momento di lasciarci ci ha abbracciato forte come un vero padrone di casa fa con i suoi ospiti. Davvero un bel momento. Ripartiamo dopo il pranzo per Langa la prima township di città del Capo. La nostra guida si muove molto bene e a parte l’iniziale incertezza entriamo in questo microcosmo ricco di persone bisognose e persone caritevoli. Le township non hanno bisogno di descrizione. Bisogna entrarci per capire cosa sono ed anche provare ad immedesimarsi nella vita di chi ci abita non basta per capire perché la vita sia cosi ingiusta. Torniamo all'albergo giusto in tempo per riprendere la macchina e partiamo subito alla volta di Stellenbosh, nelle WINELANDS. Adesso abbiamo salutato tutte le nostre guide. Il viaggio comincia davvero. Arriviamo al Twice Central guesthouse. Cena in centro a piedi al ristorante Helena’s e poi a letto

  • 2875 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social