Il Sudafrica da Città del Capo al Kruger

On the road da Città del Capo a Sun City lungo la costa e attraverso il Kruger, passando dallo Shark Cage Diving e l'Addo Elephant

  • di Alessiaontheroad
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Il viaggio inizia il 14 febbraio quando dopo pochi giorni di ricerca troviamo un volo egyptair a 430 euro da roma per Johannesburg. Da lì ho passato molte ore a leggere i diari di viaggio per farmi un’idea dell’itinerario e la prima cosa che ho fatto è stato prenotare le 3 notti al Kruger che già era bello pieno! Incredibile! Poi abbiamo deciso di fare un volo interno per raggiungere città del Capo con Kulula a soli 50 euro a testa. Infine a noi quattro (io, mio marito e i miei due figli di 15 e 11 anni) si è aggiunto il fratello di mio marito e la sua compagna. Al completo troviamo un pulmino Hyundai H1 a 1300 euro con protezione completa e iniziamo a prenotare appartamenti o alberghi. Abbiamo trovato delle sistemazioni bellissime a prezzi irrisori e altre un po’ meno. Abbiamo deciso di fare la patente internazionale (che nessuno ha voluto vedere) e io ho dovuto fare i certificati di nascita multilingua per i miei figli. E via si parte col racconto…

08/08/2017: ROMA – IL CAIRO – JOHANNESBURG

Ci siamo! Ore 18. 20 parte il volo egyptair che in 3 ore ci porta al Cairo e da lì alla volta di Johannesburg. Sull’egyptair che dire… cibo scadente, stessi film e niente schermi personali, sigh!

09/08/2017: JOHANNESBURG - CAPE TOWN

Atterriamo a Johannesburg in perfetto orario e per fortuna facciamo velocemente i controlli passaporti e abbiamo tempo di fare una bella colazione prima del volo per Cape Town… e già qui iniziamo a capire i tempi sudafricani… Mezz’ora per avere un cappuccino! Alle 12 poco più atterriamo a Cape Town e facciamo una bella coda all’Avis. Ed ecco il nostro H1 grigio che ci accompagnerà in questa avventura. La temperatura è freschina soprattutto ventosa anche se col sole. Ci dirigiamo verso HOUSE ON THE HILL a 5 min dal waterfront. Qui abbiamo speso per 2 notti 130 euro per una quadrupla e 100 euro per una doppia in self catering, con uso comune della cucina. Non avendo pranzato ci siamo fermati a mangiare un hamburger in un ristorante vicino Hudson molto stile americano e poi andiamo a piedi verso il Waterfront. Giriamo un po’, si rannuvola e inizia a fare freschino davvero, finalmente! Col caldo italiano che ci lasciamo alle spalle stiamo benissimo! Giriamo per i Waterfront tra spettacoli e negozi, alle 18 è buio e ci dirigiamo nuovamante verso la Guest House. Ci sono diversi senza tetto ma nessuno ci da noia. Ceniamo nuovamente da Hudson, compriamo qualcosa per la colazione al Woolworth lì vicino e andiamo a nanna.

10/08/2017: CAPE TOWN

Come da previsioni il meteo non ci aiuta. Nuvole basse sulla table Mountain e niente funivia. Giriamo per Greenmarket Square lasciando la macchina in un parcheggio al lato della strada e pagando direttamente all’addetta. Già lì ci sarebbe stato da comprare i loro lavoretti in legno! Da qui arriviamo fino al Castle di Good Hope ma a parte le mura di castelli nemmeno l’ombra. Ci sono uomini della sicurezza ovunque! Torniamo alla macchina e ci dirigiamo a Hout Bay passando vicino alla funivia della Table Mountain da dove vediamo comunque un po’ di panorama. Le foche le vediamo lungo la costa tra le onde e a Hout Bay dove facciamo un veloce giro con la sabbia che ci vola negli occhi. Decidiamo di andare a pranzo sulle colline di Constantia. I vigneti sono spogli ma la zona è molto bella con tanto di cancello prima di entrare. Scegliamo di mangiare da SIMON’S. Mangiamo antipasti e secondi e spendiamo per sei cento euro. Iniziamo a capire che la carne da queste parti è buonissima. Torniamo a Cape Town per passare dal Bo-Kaap, coloratissimo quartiere e poi andiamo all’ Aquarium. Un giro veloce perché sta per chiudere. Per cena andiamo al BUTCHER consigliatoci dall’Italia e qui c’è la consacrazione del Filetto Sudafricano… morbido come burro, indimenticabile… Qui la spesa si impenna un po’ ma la cena è fantastica e in più si inzia a conoscere anche i vini sudafricani

  • 36038 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social