Un meraviglioso Sudafrica on the road

Un tour affascinante, da Johannesburg e Cape Town, tra paesaggi mozzafiato, natura incontaminata e ospitalità sudafricana, tutto rigorosamente fai da te. Consigli di viaggio

  • di elisa.tardivo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Dopo avere letto decine e decine di diari dei Turisti per Caso, che ci sono stati utilissimi nei nostri viaggi, perché non scrivere anche noi del nostro viaggio in Sudafrica ed essere d’aiuto ai prossimi fortunati?

L’intento non è quello di descrivere nel dettaglio la nostra esperienza e le nostre impressioni… scoprirete e vedrete con i vostri occhi quanto il Sudafrica sia bello e quanto le persone siano ospitali, oltre ogni aspettativa.

Da parte nostra possiamo garantirvi che è stato un viaggio meraviglioso, una scoperta continua e sì, se ve lo state ancora chiedendo… ne vale assolutamente la pena!

Ci teniamo però a darvi dei consigli e delle informazioni che, se avessimo trovato prima della partenza, ci sarebbero state più che utili nella pianificazione del nostro viaggio, rigorosamente fai-da-te.

Abbiamo prenotato il volo, direi con un insolito anticipo, a fine marzo, tramite Skyscanner. Partenza il 01/07/16 con Air Dolomiti e South African Airways (scalo a Monaco) per 840 € e il ritorno per il 15/07/16 con Emirates (scalo a Dubai) per 550 €.

Abbiamo poi considerato un volo interno (prenotato quando eravamo al Parco Kruger) da Johannesburg a Cape Town ad un prezzo di 190 € in due con Flysafair, low cost sudafricana.

LE TAPPE del VIAGGIO

Il Sudafrica è talmente vasto e vario che nella prima bozza di pianificazione verrebbe da inserire tutto, dal Kruger al deserto del Karoo, dalla Garden Route a Cape Town.

La verità è che bisogna fare i conti con il tempo che si ha a disposizione ed il periodo in cui si viaggia, tenendo sempre presente che per apprezzare un posto è necessario dedicarci del tempo... il troppo stroppia! Noi avevamo due settimane piene e queste sono le tappe che abbiamo scelto:

Prima parte: il Blyde Canyon, il safari nel Kruger Park e la visita di Soweto.

Seconda parte: Città del Capo (con Table Mountain e Robben Island), il Capo di buona Speranza (con tappa a Boulder’s beach), la zona Winelands (Stellenbosch, Franschhoek) ed Hermanus (con tappa a Muizenberg).

Con il senno del poi possiamo confermare che è stata una scelta azzeccata, abbiamo viaggiato con ritmi incalzanti ma non sfiancanti, godendoci e dedicando ad ogni meta un tempo adeguato. Ovviamente qualche giorno in più non sarebbe guastato…

PERIODO DEL VIAGGIO: le prime due settimane di luglio, durante l’inverno africano.

Confermiamo che è il periodo migliore per fare il safari in quanto c’è meno vegetazione e gli avvistamenti sono più facili.

Noi abbiamo trovato un tempo soleggiato e mite anche nell’area di Città del Capo e della costa meridionale ma chiaramente fa freddo per fare il bagno nell’oceano e prendere il sole, attività invece possibili negli altri periodi dell’anno.

METEO

Su questo tema si trovano informazioni che possono confondere. La regola generale è che… non esiste una regola! Tutto dipende da quanto si è fortunati poiché, anche se il mese di luglio cade nel pieno inverno sudafricano e noi generalmente abbiamo trovato bel tempo, non è assolutamente scontato.

Il meteo è infatti variabile in base alle aree geografiche e all’altitudine, con un’alta escursione termica tra il giorno e la notte.

Johannesburg è circa 1.700 slm pertanto può essere freddo.

Nel parco Kruger le temperature giornaliere sono invece più miti ma la mattina e la sera può fare decisamente freddo (soprattutto durante i safari all’alba e notturni).

Cape Town è sul mare, se le giornate sono belle si sta bene in maniche corte/felpa, ma se sono grigie, ventose o piovose, fa freddo. Nella gita a Robben Island ci sono tornati utili anche berretto e sciarpa!

E’ perciò indispensabile un abbigliamento vario, che passi dalle maniche corte alla giacca a vento

  • 17621 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. roberto.vian
    , 31/7/2016 15:51
    Ciao Elisa,
    scusa la domanda magari un po' stupida: il prezzo che tu indichi per il viaggio si intende per persona ovviamente?
    grazie mille
    Roberto

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social