Viaggio di nozze indimenticabile in Sudafrica

Era da una vita intera che entrambi sognavamo di andare in Sudafrica...quale migliore occasione della luna di miele, soprattutto in quanto "sponsorizzata" dai nostri adorati (e generosissimi) amici e parenti? Decidiamo di affidarci ad un tour operator, benchè solitamente organizziamo ...

  • di totta73
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Era da una vita intera che entrambi sognavamo di andare in Sudafrica...Quale migliore occasione della luna di miele, soprattutto in quanto "sponsorizzata" dai nostri adorati (e generosissimi) amici e parenti? Decidiamo di affidarci ad un tour operator, benchè solitamente organizziamo viaggi "fai da te": mi dico, meglio non rischiare che in viaggio di nozze vada qualcosa storto, voglio andare sul sicuro, soprattutto visto che andiamo in un paese lontanissimo e poco conosciuto (da noi, intendo). L'agenzia ci consiglia, ed in effetti ci siamo trovati d'incanto con loro, il che giustifica i prezzi elevati. Voliamo con Lufthansa-South African Airways all'andata, facendo scalo a Francoforte, e sbarchiamo a Johannesburg il mattino di buon'ora, dopo una notte piuttosto tranquilla (eravamo talmente stanchi dopo lo stress dei preparativi per il matrimonio che abbiamo dormito secchi come due angioletti senza neppure soffrire la tipica astinenza da fumatori incalliti in viaggio intercontinentale...). All'arrivo ci attende una gentilissima guida che parla italiano, il quale ci accompagna a cambiare un po' di euro in rand (moneta locale, cambio circa 1 €=9 rand) e ci reimbarca su un altro volo per Cape Town. Il nostro viaggio infatti comincia proprio qua: dalla Città del Capo e dalla Penisola intera, dove abbiamo programmato di restare 3 giorni, tempo direi - a posteriori - ragionevole.

Arriviamo a Cape Town con una giornata di sole fantastica, così sciolgo subito il mio dubbio: oggi sarà possibile fare l'escursione in cima alla Table Mountain, perchè contrariamente a quanto spesso accade (dicono) non c'è nebbia e il panorama da lassù sarà favoloso. La nostra guida, M. , signora gentilissima di origini italiane, ci accompagna in hotel (Table Bay Hotel al Waterfront), iniziando già durante il tragitto a spiegarci diverse cose della città. Il tempo di lustrarci gli occhi per la bellezza e grandeur dell'albergo e per lo splendore della vista di cui godiamo dalla nostra camera (la baia a perdita d'occhio, che include anche Robben Island, la famosa isola-carcere di massima sicurezza in cui ha vissuto a lungo Nelson Mandela), ma anche di bere un goccio di champagne gentilmente offerto dalla direzione dell'hotel per noi piccioncini, e siamo già di nuovo in macchina diretti per l'appunto verso la Table Mountain. Prendiamo la funicolare che porta in cima e...Sorpresa! Vista mozzafiato molto più di quel che credevamo! Peccato essere stati stanchissimi per il viaggio infinito, perchè se no sarebbe stato bello anche percorrere interamente uno dei percorsi guidati che girano intorno alla montagna. Invece abbiamo preferito goderci il sole limpidissimo semisdraiati sui tavoloni di legno del bar panoramico a gustare caffè lungo (leggi brodoso) e "death by chocolate", un gigantesco muffin di cioccolato la cui golosità potete ben immaginare solo traducendo il nome! Scesi dalla montagna, facciamo un giro per il centro della città in auto (M. era una guida in tutti i sensi, cioè guidava anche l'auto), spingendoci fino a vedere il quartiere dei malesi, tutto di case colorate molto caratteristiche, che tante volte avevo visto in fotografia sui cataloghi, e poi torniamo in hotel, dove ci godiamo un bel bagno e una cena splendida al ristorante The Victorian, uno dei tre ristoranti dell'albergo. Non solo ci offrono di nuovo champagne quando scoprono che siamo honeymooners, ma ci servono anche una cena buonissima. Il servizio è fin esagerato, portano i piatti coperti da cupole d'argento che poi scoprono davanti ai nostri occhi imbarazzati e ci mettono persino i tovaglioli sulle gambe (nel corso del viaggio impareremo quasi ad abituarci alle mille attenzioni dei camerieri per i clienti, ma continuo a pensare che sia fin troppo!)Facciamo anche un breve giro dell'hotel per scoprire tutto ciò che offre: spa, piscina riscaldata all'aperto, computer center, e un vero e proprio centro commerciale pieno di negozi bellissimi

  • 2705 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social