Sudafrica, passeggiando per Cape Town

Camminando per il centro e scoprendo le attrazioni della città

  • di travelwithbrothers
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Senza ombra di dubbio, un viaggio in Sudafrica non è completo senza aver esplorare le attrazioni di Città del Capo, che con la sua storia, paesaggi mozzafiato, montagne da scalare, e la straordinaria flora e fauna selvatica da scoprire, rendono questa città una delle mie mete preferite.

La nostra visita attraverso il centro città parte dal quartiere Malese, noto come "Bo kaap", che significa "Sopra il Capo" per la sua posizione di fronte alle pendici della Table Mountain e famoso per le sue case dai colori vivaci e le romantiche strade di ciottoli. E’ molto interessante una sosta al museo, che risale al 1760 ed è la casa più antica della zona ancora nella sua forma originale. Qui è evidente il contributo culturale dei primi coloni musulmani, molti dei quali erano abili sarti, carpentieri, calzolai e costruttori. Proseguiamo camminando lungo Long street fino ad arrivare ai Company Gardens, un sito culturale creato negli anni Cinquanta dai primi coloni europei della regione. Partendo dal Delville Wood Memorial, attraversando l'intero parco, arriviamo alla Cattedrale di San Giorgio, la diocesi anglicana del premio Nobel per la pace, l'arcivescovo Desmond Tutu. Seguendo la via principale della città, Adderley Street, girando su Darling Street, raggiungiamo Grand Parade square. Considerato uno dei più importanti siti storici di Città del Capo, la Grand Parade è il luogo in cui nel 1652 i coloni olandesi costruirono il loro primo forte e dove gli schiavi venivano puniti e venduti. In questa piazza, dopo una prigionia di 27 anni, Nelson Mandela ha tenuto il suo primo discorso da uomo libero alla nazione. Accanto alla piazza si trova il municipio, un bellissimo edificio barocco e il Castello di Buona Speranza costruito nel 1666 dalla Compagnia olandese delle Indie Orientali. La nostra ultima tappa intorno al centro della città è Greenmarket Square, originariamente costruita nel 1696 e dove, con il suo mercato all'aperto, è possibile acquistare artigianato locale, tessuti e manufatti provenienti da quasi tutti i paesi del continente. Dopo una breve passeggiata attraverso le numerose bancarelle, saliamo su un taxi per andare alla base della Table Mountain a prendere la cableway. La Table Mountain (http://www.tablemountain.net/), che sorge al centro della città, è il cuore di Città del Capo, dividendola in zone distinte con giardini pubblici, aree selvagge, foreste, percorsi escursionistici, vigneti e aree residenziali incantevoli che scendono lungo i suoi pendii più bassi. Una volta raggiunta la cima, la vista è mozzafiato, di fronte a noi il centro della città, le sue banchine portuali fiancheggiate da grosse navi, a ovest, la montagna chiamata ‘’Dodici Apostoli‘’, e le ville più’ care di tutta l’Africa con la bellissima costa atlantica.

Sulla cima c'è facile un sentiero da percorrere (solo 40 minuti) per godersi il panorama dai molti viewpoints. Prima di visitare la Table Mountain, controllate il sito web o chiamate l’ufficio preposto perché la cableway è spesso chiusa per condizioni climatiche avverse (vento forte o nuvole). Il nostro giorno finisce al V & A Waterfront, la destinazione più visitata di Città del Capo, che attira milioni di visitatori ogni anno con la sua vasta gamma di ristoranti, negozi, attività e intrattenimento gratuito.

Se si ha la possibilità di passare più giorni a Città del Capo, ci sono altri luoghi interessanti come Robben Island, un sito UNESCO e dove Nelson Mandela ha trascorso 18 dei suoi 27 anni di carcere (ci vogliono 4 ore per completare il tour); il giardino botanico di Kirstenbosh, il primo giardino botanico al mondo ad essere dedicato alla flora di un paese e con la sua reputazione di ‘’giardino più’ bello dell’Africa ‘’; Lion’s Head, una montagna dove avrete una perfetta vista a 360 ° su Città del Capo (circa 1,30 ore per raggiungere la cima camminando su un sentiero in salita a tratti ripido); Langa Township, la più antica township nera del Sud Africa dove si interagisce con le persone mentre svolgono la loro vita quotidiana (da prenotare il tour con un’agenzia locale); Green point, con il suo stadio utilizzato per la coppa del mondo FIFA 2010 (tour guidato giornaliero), il suo faro (detto il primo faro 'solido' sulla costa del Sud Africa, messo in funzione per la prima volta nel 1824) ed il bellissimo parco urbano; Signal Hill, popolare tra i turisti e la gente del posto , luogo ideale per apprezzare il panorama mozzafiato sulla costa atlantica e per ammirare il tramonto

Informazioni

È molto facile visitare il centro città semplicemente camminando e poi prendendo un taxi per spostarsi nelle zone piu' distanti. C'e' la possibilità di prendere il comodissimo "sightseeing bus" con le sue numerose fermate e percorsi in tutta la città e dintorni. Non perdere un giro per la Penisola del Capo (www.travelwithbrothers.com/blog/south-africa-day-trip-around-cape-peninsula)

  • 4508 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social