Stoccolma: fascino del Nord

Una città rilassante

  • di Gherardo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Vorrei raccontarvi il mio viaggio a Stoccolma partendo dalla storia della città, e soprattutto dal video proiettato al Palazzo reale che parte dalle origini stesse.

Correva circa l’anno 1010 e una flotta di esploratori scandinavi approda all'isola che oggi viene chiamata Gamla Stan. Dopo poco fanno uno sbarramento sul mare creando anche un lago che rende le acque meno violente e costruiscono la loro fortezza sull'isola. Poi piano piano l’accampamento intorno alla fortezza che poco alla volta cresce. Siamo intorno al 1200/1300 e sorge anche la chiesa e l’isolotto si riempie di costruzioni. Nel 1500 era una vera città e di lì a poco verrà incoronato anche il primo re di Svezia, ovvero Gustav Vasa che arricchirà il castello fortezza e darà il via a quello che è l’attuale popolo svedese e la vera nazione. Nel corso degli anni successivi i re si susseguiranno così come le epoche storiche, dal medioevo al rinascimento e porteranno cambiamenti alle sale del palazzo nonché agli usi e costumi degli abitanti e il video termina con l’incendio al castello del 1697 e la successiva ricostruzione dell’attuale Palazzo Reale.

Mi è piaciuto rimanere a guardare in silenzio questo video anche se era in lingua inglese, ma le immagini abbastanza significative mi han fatto pensare e sicuramente avrei preferito vedere questa proiezione ancor prima di arrivare a Stoccolma. Mi ero documentato abbastanza ma il vedere è tutt'altra cosa, e Stoccolma mi ha davvero sorpreso, e non solo per la città e il fascino del Nord che emana, ma anche per la serenità della gente, l’educazione che mostrano ovunque ti giri, a partire dalla colazione del mattino, al poco traffico cittadino, agli episodi di vita quotidiana e sicuramente sarebbe una città dove poter stare almeno per un periodo più lungo fino a quando perlomeno non senti la mancanza del nostro sole.

Questa volta la compagnia era ridotta a 3 persone, io mia moglie e Maria Pia (e la chiamavamo la nostra piccina) anche se ha la nostra età. Mi sono fatto invogliare già ad Agosto quando cercavo qualche metà per il periodo, poi trovato il volo ad un buon prezzo, poco più di 50 € a/r e stanco dell’estate bollente ho scelto questa meta.

Partenza 27 Ottobre da Pisa, prenotato anche biglietti bus navetta con la FLYGBUSSARNA a circa 26 € a testa per viaggio a/r. Arriviamo verso le 18,30 alla stazione centrale degli autobus vicino alla stazione ferroviaria e da li con percorso di 15 minuti a piedi ci avviamo verso l’Hotel. Appena scesi dall'aereo ci felicitiamo di aver portato via indumenti pesanti, sciarpe, guanti, berrette perché da una temperatura di 20 gradi a Pisa siamo di poco sopra lo 0. L’hotel scelto questa volta su Otel.com si rivela una buona scelta, prezzo adeguato, colazione stratosferica, posizione a due passi da Drottninggatan (la via dello shopping) e 10/15 minuti a piedi da Gamla Stan. Ha a disposizioni dei clienti anche un piano riservato a palestra e sauna e una sera ne ho approfittato (ovviamente per la seconda), comunque si chiama BEST WESTERN KOM in via Döbelnsgatan 17 e lo consiglio veramente. Avevamo una camera tripla a circa 120 € al giorno, colazione compresa. La prima sera dopo il check in usciamo solo per cercare un ristorante e avere un primo approccio con la città. Facciamo il corso e ci fermiamo a cena al RYDBERGS. I prezzi sono nella media più alti che in Italia, ma c’è anche da considerare il fatto che sono piatti unici e con una singola portata si cena tranquillamente. Io ho preso le classiche polpettine di Renna mentre mia moglie e Maria Pia hanno mangiato salmone e abbiamo pagato 18,50 € a testa. (non abbiamo mai avuto bisogno di effettuare il cambio con corone svedesi, si paga sempre tutto con bancomat/carte di credito senza addebito di commissioni). Rientriamo verso le 22 in Hotel e dopo le solite chiacchiere ci tuffiamo sotto il piumino

  • 378 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social