Stoccolma, weekend low cost

Una città stupenda ma che tanti hanno quasi paura di visitare per via dell'alto costo della vita. E infatti, la stupenda capitale svedese… proprio a buon mercato non è! Ma Stoccolma è visitabile anche da chi non ha grossi budget, ...

  • di Nicoletta ت Colomban
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

9.11.17

Stoccolma, una città stupenda ma che tanti hanno quasi paura di visitare per via dell'alto costo della vita. E infatti, la stupenda capitale svedese… proprio a buon mercato non è! Ma Stoccolma è visitabile anche da chi non ha grossi budget, con qualche piccolo stratagemma, a partire dal volo: per spuntare un buon prezzo abbiamo dovuto aspettare la bassa stagione (ottobre e novembre) e correre in aeroporto la sera dopo una giornata di lavoro. Per l'alloggio, altro grosso grattacapo per chi come noi lo cerca pulito, centrale e con colazione inclusa ma a buon prezzo, abbiamo scelto una soluzione che ci ha soddisfatto, oltre ad essere molto affascinante: una camera presso il M/S Birger Jarl hotel, ovvero una nave ancorata nel nel porto.

Arriviamo all'aeroporto di Stoccolma Skavsta alle 22.45, forse l'aeroporto più piccolo che abbiamo mai visto, e compriamo i biglietti per il bus Flygbussarna arriva a Cityterminalen (stazione centrale) in circa 80 minuti, al costo di 99 SEK a testa. Da lì l'intenzione sarebbe di prendere la metro, peccato che dopo aver acquistato i biglietti ci viene fatto notare dal personale che l'ultimo treno è già partito... È la 1.00 e con lo stesso biglietto possiamo prendere un pullman, ma dopo una ventina di minuti di attesa decidiamo che a piedi arriveremo prima! Alle 2 finalmente siamo nella nostra bellissima cabina della nave, e ci addormentiamo come sassi!

Spese

Voli = 48x2= 96

Park = 21

Metro = 9

Bus a/r =59

Hotel = 70

Tot = 255

10.11.17

Sveglia alle 8.00! Per fortuna abbiamo dormito benissimo. Abbiamo diritto alla colazione fino alle 9.30 così dopo una bella doccia calda ci dedichiamo a pane tostato e marmellata di arance, poi ben vestiti ci incamminiamo sullo Skeppsbron fino al Palazzo Reale, acquistiamo i biglietti (160 SEK a testa) e per due ore visitiamo gli appartamenti reali, tra cui una strana stanza moderna, i sotterranei, il tesoro della corona e l'armeria com le carrozze, forse la parte più bella!

Usciti ci incamminiamo per i vicoli ed entriamo subito nella cattedrale Storykan. Avevamo letto che era a pagamento, ma in questo momento l'ingresso è libero (forse perchè è bassa stagione).

Proseguiamo con la visita della piazza Storget, dove fotografiamo le famose casine gialla e rossa, poi continuiamo a girovagare fino alla Tyska Kyrkan, la cattedrale tedesca. Passeggiando per la Västerlånggatan arriviamo ad un 7eleven, che più che un supermercato è un fast food, e ci facciamo tentare da qualche snack.

Proseguiamo poi per il bellissimo Riksdagshuset, il palazzo del parlamento svedese: sono le 14.30 e la luce sta già calando... poi fino alla piazza Gustav Adolfs Torg e infine all'isola Skeppsholmen dove fotografiamo l’ostello nel veliero Chapman e il tramonto su Gamla Stan.

Decidiamo di tornare sui nostri passi e vedere il municipio, bellissimo nella sua veste rossa e con i militari che in questo momento si esercitano davanti al mare! Il tramonto dura più di due ore in questo momento dell’anno, così ne approfittiamo per dedicarci alle foto.

Visitiamo poi la zona più nuova percorrendo la Drottinggatan fino all'Hard Rock Cafe, passeggiando per l'ampia e curatissima zona pedonale e sbirciando i negozi, che, notiamo, hanno prezzi un buon 20-30% più alti che in Italia

  • 8347 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social