Weekend a Stoccolma

Profumo di caffè e cannella

  • di suika
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Partecipanti: 2 (io e una mia amica); Volo: Ryanair da Orio al serio-Milano a Stoccolma- Skavsta.

Con la mia amica era da quest'estate che parlavamo di concederci un viaggio in una città Scandinava ma avevamo trovato i prezzi proibitivi per il nostro budget low cost e l'occasione ci si presenta difatti in pieno inverno dove siamo riuscite a trovare facilmente hotel e un volo a 45€ A/R a persona.

VENERDì 17-01

Per le 9.30 del mattino siamo già in decollo a atterriamo in Svezia per le 12 circa con tanta neve ad accoglierci. Arrivate a terra cerchiamo le macchinette per fare il biglietto del bus navetta gestito dalla società Flygbussarna e scopriamo con amaro rammarico che accetta soltanto carte di credito internazionali, quindi niente prepagate ne bancomat così ci dobbiamo fare una fila lunghissima allo sportello di circa 20\30 min e prendiamo l'autobus giusto in tempo massimo (Il prossimo era 2 ore dopo). Sul bus abbiamo trovato la connessione wi-fi ma andava e veniva. Il paesaggio lungo la strada è semplice (a me ricorda la Germania) belle le fattorie tradizionali rosse che spuntavano dai campi innevati. Alla stazione centrale arriviamo in ritardo causa incidenti ed è veramente enorme ricca di cafè e fast-food, ci fermiamo in un negozio per comprare qualcosa e subito ci accorgiamo dei prezzi altissimi, l'acqua naturale da mezzo litro costava 21sek (più di 2,30€ ). Io mi lancio e provo un acqua aromatizzata marca LOKA speciale gusto natalizio al pan di zenzero...vi giuro che era terribile io sono di gusti veramente aperti ma questa se potete evitatela assolutamente! Andiamo alla biglietteria della metro e anche li le macchinette non accettano i contanti (l'uso dei bancomat è diffuso ovunque anche solo per comprarsi delle caramelle) e visto che noi abbiamo cambiato dei soldi facciamo la fila per andare al banco e usarli. Comprimo un biglietto da corsa singola e un giornaliero (12€ circa) da usare l'ultimo giorno.

Il nostro ostello è il "The red boat" nel quartiere di Södermalm è un insieme di 2 barche attraccate lungo il lago Mälaren. I nostri letti erano della camerata da 10 ( 59€ a persona per 2 notti ) la barca era veramente ben pulita e anche i bagni, una bella esperienza ma io lo sconsiglio per chi viaggia in inverno come noi perché nei bagni c'era veramente troppo freddo così tanto da non poter fare la doccia.

Verso le 15.30 con il sole già verso il tramonto ci dirigiamo a piedi verso l'isola di Gamla stan con un ponte pedonale andiamo sull'isoletta di Riddarholmen e quando arriviamo nella città vecchia è completamente buio e molti negozi sono già chiusi. Giriamo alla ricerca di Mårten Trotzigs gränd la via più piccola della città larga solo 90cm e poi passiamo per Tyska Kyrkan con il suo maestoso campanile e il suo piccolo parchetto. Infine ci fermiamo a pranzo-cenare al Café Kladdkakan in Stora Nygatan. Il posto è semplice la mia amica ha mangiato una baguette veramente gigante di segale con tacchino, insalata e formaggio jocca, mentre io mi concedo una pie ai lamponi che mi servono calda con tantissima salsa alla vaniglia il tutto accompagnato dal caffè svedese, simile al caffè americano ma il gusto è più intenso e amaro. A piedi andiamo nella city e visitiamo il Kulturhuset dove si trovano un paio di gallerie gratuite. La sera invece andiamo in un locale a tema trovato su internet , Il vampire lounge, il posto è piccolo e carino ci sono bare e uno scheletro che si muove dietro al bancone , la lista dei cocktail è veramente lunga e sono tutti particolari con nostra sorpresa il prezzo era abbordabile 94 sek e così proviamo il conte Vlad con gelato alla vaniglia frullato baileys e cioccolato, ottimo!

SABATO 18-01

Ci svegliamo con la piacevole sorpresa di una bella neve leggere e la temperatura abbastanza mite solo -3 gradi (Resterà così a qualsiasi ora anche la sera). Sempre a piedi ci dirigiamo di nuovo alla città vecchio per visitare il palazzo reale e i suoi musei, ci prendiamo la colazione take-away al Glillska Husets Brodbod un buona panetteria, per le bevande calde si paga alla cassa è poi c'è una piccola postazione per servirsi da soli e il caffè costava solo 25 sek . Per questa giornata compriamo alla biglietteria del palazzo imperiale la Stockholm card che offre l'accesso gratuito ad oltre 80 musei ed attrazioni e l'utilizzo di tutti i mezzi pubblici. La pecca è il prezzo esorbitante 495 sek un giorno e noi riusciremo ad utilizzarla solo 3 volte perché tutto chiude verso le 18 se non prima. Il palazzo reale è bello ma non rientra nei castelli più straordinari che abbia visto. Invece il museo delle antichità e l'armeria sono veramente interessanti come anche la sala del tesoro naturalmente. All'interno del palazzo si trova anche il museo "Tre corone" che racconta la storia del castello e si posso vedere i resti dell'antico palazzo

  • 15625 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social