California dreaming

Siamo partiti io e mio marito da Bologna per arrivare a San Francisco da dove sarebbe partito il nostro tour della california. Arrivati a San Francisco abbiamo trovato ad aspettarci mio cugino italo-americano che vive a San Diego con la ...

  • di nefertina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Siamo partiti io e mio marito da Bologna per arrivare a San Francisco da dove sarebbe partito il nostro tour della california. Arrivati a San Francisco abbiamo trovato ad aspettarci mio cugino italo-americano che vive a San Diego con la moglie e la famiglia e con cui avremmo condiviso buona parte della nostra avventura. San Francisco è una bella città ordinata e caratteristica per la cable car che non è altro che il tram su rotaie ed è ancora quello originale dell'inizio '900. Molto bella è la baia con il famoso ponte. Anche se in estate faceva molto molto freddo!! La stagione migliore è l'autunno.

Dopo due notti di soggiorno in città siamo partiti con la macchina lungo la strada costiera che porta fino a San Diego attraversando paesaggi meravigliosi. Siamo passati attraverso la 17 miles drive bellissima strada panoramica che attraversa boschi con ville da mille e una notte, distese di campi da golf, siamo arrivato a peebble beach famosa per la spiaggia bianchissima, carmel località per gente ricca piena di negozi (paragonabile a Milano Marittima) cypress point dove abbiamo incontrato dei simpaticissimi scoiattoli. Lungo la strada abbiamo incontrato i primi abitanti della spiaggia: leoni marini e foche che prendevano il sole tranquillamente. E' stato fantastico!! A Monterey abbiamo visitato la fabbrica dove inscatolavano e pescavano i gamberi. Qui hanno girato un pezzo del film forrest gump. Proseguendo abbiamo incontrato Santa Barbara, Santa Monica, Malibu le spiagge più famose della California dove vedi i veri Bay watch e i californiani belli e ben fatti che corrono sulla spiaggia, subito dopo troviamo la puzzolente ed inquinata Los Angeles che ti accoglie con la centrale nucleare che sprigione fumo nero. Al di fuori di Rodeo Drive che non è altro che una strada piena di boutiques ci sono i quartieri più chic come Beverly hills, Bel Air, e Holliwood ben nota a tutti per la scritta sulla collina e per i suoi films. Da non perdere la gita di una giornata agli studios. Comunque dopo una breve visita a L.A. Siamo scappati perchè a noi due italiani ma anche ai nostri compagni di viaggio americani proprio non è piaciuta. Arriviamo a San Diego: città a pochi minuti dal Messico e quindi con molta influenza messicana. Città a misura d'uomo, vivibile, bella, verde, tranquilla... Insomma meravigliosa. Siamo stati molto bene in compagnia dei parenti americani abbiamo imparato molte cose sul loro modo di vivere e abitudini (discutibili) soprattutto per quanto concerne il cibo: per fortuna abbiamo cucinato noi!!! L'unico cibo apprezzabile è quello messicano, dato che gli americani non hanno la cultura culinaria: mischiano tutto all'inverosimile!!! Facciamo tappa per qualche giorno godendoci il sole e il mare e la spiaggia immensa. Poi prendiamo la strada per Las Vegas: ci aspettano circa 5 ore di macchina (all'andatura degli USA cioè 120 km/h) che barba. Intanto ci godiamo il paesaggio davvero suggestivo attraversando il deserto di vari colori e la riserva mojave. Incontriamo paesi che sembrano oasi nel deserto e poi il nulla per km e km con un caldo pazzesco. Arriviamo alla frontiera con Las Vegas che ci accoglie di giorno con i suoi immensi alberghi di varie forme ed un caldo pazzesco (46 gradi) ma secco. Ma lo spettacolo arriva più tardi con la notte... Indescrivibile.... Come un luna park, tutto mega, bellissimo, stravagante e abbagliante. Ci mettiamo subito in marcia per visitare qualche albergo, uno più bello dell'altro... Ed infine a nostra insaputa capitiamo davanti al Bellagio dove stava per cominciare lo spettacolo delle fontane... Bellissimo. Nulla togliere agli americani comunque lo stile italiano è il migliore in assoluto. Loro sono bravi solo a copiare... Noi in Italia abbiamo gli originali!!!! Las Vegas è da vivere per 3 giorni al massimo è da fare il giro in elicottero di notte però è da prenotare prima. Di giorno bisogna fare il giro in elicottero sulla death valley. Il nostro viaggio si conclude con il ritorno a San Diego e poi in volo per l'Italia dove avremo tante cose da raccontare . Bellissimo viaggio pieno di emozioni.

  • 1355 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social