Stati Uniti: i parchi dell'Ovest

Per il nostro primo viaggio negli States decidiamo di visitare i parchi dell'ovest; siamo partiti con qualche dubbio e siamo tornati entuasiasti

  • di Valee24
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Pronti, via! Venerdì 11 agosto il nostro volo Norwegian (circa 900 euro a persona, volo ottimo) ci porta prima a Copenaghen per poi ripartire per Los Angeles. Il nostro tour dei parchi nell’Ovest degli States (California, Arizona, Utah e Nevada) sta finalmente iniziando.

11 – 13 AGOSTO: LOS ANGELES

Atterriamo a Los Angeles e ci dirigiamo verso il punto di prelievo dove un bus ci porta all’agenzia Dollar per il ritiro della nostra auto (una Focus berlina molto comoda).

Ci fermiamo a Los Angeles un paio di giorni. Il nostro Motel (Hollywood LaBrea Inn) è molto comodo e si trova a pochi passi dalla Walk of fame. Ci facciamo una bella passeggiata su questa famosa via con tutte le immancabili foto alle “stelle” dedicate ai personaggi famosi. Visitiamo il Chinese Theatre e qualche centro commerciale dal quale scorgiamo per la prima volta la famosa scritta “Hollywood”.

La mattina seguente è il momento delle spiagge: sveglia, colazione e si parte alla volta di Santa Monica e Venice. Visitiamo il famoso Pier dove termina la Route 66, facciamo un giro sulla ruota panoramica, mangiamo pesce fritto da Bubba Gump e raggiungiamo Venice a piedi, passando dalla spiaggia. La distanza ci sembrava fattibile a occhio nudo, in realtà sono più di 3 km che percorriamo sul bagnasciuga e sotto un bel solleone! A Venice ammiriamo i vari negozietti che si affacciano sulla spiaggia, le palestre all’aperto e gli skaters che fanno acrobazie. Per tornare al parcheggio utilizziamo Uber, app che ci farà comodo anche per il resto del nostro viaggio.

Nel pomeriggio torniamo a Los Angeles, la ammiriamo dall’alto dall’Osservatorio Griffith e facciamo quattro passi a Beverly Hills.

Los Angeles è una città sconfinata, meriterebbe una visita magari più approfondita ma il motivo del nostro viaggio sono i parchi e la natura e quindi decidiamo di sacrificare qualche giorno nella città per partire alla volta del Grand Canyon!

13 – 14 AGOSTO ROUTE 66

Partiamo alla volta della mitica Route 66 direzione Seligman. La prima tappa della giornata è la ghost town di Calico. Vale uno stop perché è ricostruita molto bene. Continuiamo in direzione Ludlow dove, con una svolta a destra, imbocchiamo la famosa Route 66. È una bella emozione percorrerla e vedere il famoso Roy Motel ad Amboy, copertina del libro “On the road” di Kerouac. Il nostro viaggio continua direzione Kingman dove prendiamo una deviazione che ci porterà a ripercorrere un altro tratto di Route 66 prima di arrivare a Seligman. Qui incontriamo vecchie pompe di benzina e negozietti in legno davvero caratteristici. Arriviamo a Seligman in serata e pernottiamo al Motel Delux Inn. La cittadina è famosa per avere delle riproduzioni delle auto utilizzate nel cartone animato “Cars”.

14 – 16 AGOSTO: GRAND CANYON

È arrivato il momento del Grand Canyon. Facciamo base a Flagstaff (Motel Days Inn) a circa 1 ora di macchina dal Grand Canyon South Rim. Arriviamo la mattina presto e iniziamo subito il percorso lungo il crinale. Il posto è magnifico e imponente. Gli spostamenti sono agevolati da servizi bus che fanno varie fermate e ci portano all’imbocco del “bright angel trail”, uno dei percorsi di trekking più famosi. Non ci facciamo scoraggiare dal caldo e percorriamo il primo tratto; è una gran faticata ma ne vale davvero la pena! Torniamo a Flagstaff in serata, ceniamo in città con un’ottima pizza.

Il giorno dopo decidiamo di andare alla riserva indiana Hopi dove visitiamo il museo, il visitor center ed il vecchio villaggio con un tour guidato molto interessante. La riserva ha un paesaggio brullo e selvaggio ed è un buon motivo per visitarla

  • 1280 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social