Texas e New Mexico, due piacevoli sorprese

On the road tra città, praterie e parchi naturali

  • di rondy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Per il nostro nuovo viaggio negli States abbiamo scelto di visitare il Texas e il Nuovo Mexico. Come compagnie aeree in andata abbiamo optato per Air France via Parigi, mentre per il ritorno KLM via Amsterdam, compagnie ottime e sempre puntuali. Partiamo da Roma per Parigi dove abbiamo pernottato una notte al modernissimo Nomad Hotel Roissy, consigliatissimo sia per l'ottimo prezzo che per la qualità dei servizi e per i voli in coincidenza (terminal 2F, 2G, 2E) che necessita un pernottamento, compresa la navetta da e per aeroporto CDG. La mattina seguente ci rechiamo in aeroporto per proseguire con il volo per Houston, sconsigliamo però di fare colazione al terminale 2F, alcuni bar hanno prezzi da vera follia.

Atterriamo dopo 11 ore di volo a Houston dove troviamo un'ottima temperatura e ci rechiamo a ritirare la nostra auto prenotata dall'Italia sul sito www.rentalcar.com. In realtà dopo anni di impeccabile servizio abbiamo avuto questo volta qualche inconveniente, risolto poi per il meglio alla fine della nostra vacanza dalla manager della compagnia Dollar Sig.ra. Pernottiamo all'Extended Stay America lungo la katy Freway all'ingresso della città e la mattina seguente, dopo una colazione al nostro sempre preferito Denny's, decidiamo di fare visita allo Space Center a circa 40' dalla città. Qui dopo avere acquistato un biglietto da 29 $, facciamo un giro per una visita guidata al centro compresa la sala comandi tutt'ora in uso. Decidiamo di lasciare Houston e dopo 3 ore di ranch e bovini al pascolo arriviamo a Dallas pernottando ad un Motel 6 all'ingresso della città. E' domenica mattina, ma i negozi della Old Town sono comunque aperti. Da non perdere una visita al Wild Bills, negozio incredibile in puro Cowboys Style. Facciamo un giro al Dealy Plaza, conosciuta per essere il luogo dove è avvenuto l'assassinio dell'amatissimo Presidente JF kennedy il 22 Novembre 1963. Qui si respira un'atmosfera particolare che ci fa rivivere quei tragici momenti.

Lasciando Dallas consigliamo (per gli appassionati del genere) di fare sosta Gas Monkey Garage in Merrel Road, conosciuta tramite il programma televisivo FAST 'N LOUD trasmesso su Dmax. Percorriamo per un'altra ora la strada, verso nord (I 35 N), ma nei pressi di Denton siamo costretti a fermarci, causa la coda di un tornado. Qui pernottiamo all'ottimo Quality Inn e senza farsi scoraggiare dal maltempo trascorriamo una notte diversa accompagnata da tuoni, fulmini e pioggia torrenziale mai visti prima. Il giorno successivo scopriremo che ha completamente allagato le città appena lasciate.

La mattina seguente con nostro stupore il sole risplende nuovamente e proseguiamo alla volta di Amarillo dove arriviamo nel pomeriggio. Qui pernottiamo giusto una notte per dividere il lungo tragitto al Days Inn. Consigliamo per una cena tipica texana il Big Tenax Steak Ranch, vero e proprio saloon conosciuto per la sua maxi bistecca da 72 Oz . Lasciando Amarillo da non perdere assolutamente una sosta al particolare Cadillac Ranch, famoso per le 10 Cadillac piantate nel terreno ai bordi della famosa Route 66, che percorriamo per diversi km. passando attraverso il mitico Mid Point, situato ad Adrian, esattamente a 1.139 miglia tra Los Angeles e Chicago. Ci delude un po' lo stato di abbandono in cui giace la mitica Mother Road. Da qui attraversiamo il confine con il New Mexico, dove consigliamo di fare una breve sosta a Russels per visitare il museo di auto d'epoca e non solo (I 40). Tra paesaggi desertici e a tratti da film western, raggiungiamo con il sole la bellissima Santa Fe. La città merita di essere visitata almeno per tre giorni, nonostante il freddo pungente e la neve che a tratti scende. Le sue costruzioni basse in Territorial Style ci fanno apprezzare questa particolare città, peraltro ancora addobbata con le decorazioni natalizie. Camminando tra gallerie d'arte e negozi di artigianato locale e bar tipici dove trascorrere qualche ora bevendo ottimi margaridas, acquistiamo prodotti tipici a base di peperoncino, onnipresenti, appesi fuori ogni abitazione o negozio

  • 6075 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social