New York mordi e fuggi

Bastano anche pochi giorni, se ben organizzati in anticipo, e pochi soldi, per riuscire a visitare una delle metropoli più affascinanti del mondo

  • di exployt
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Noi abbiamo viaggiato in tre ci siamo fermati solo per 4 notti in città, un’altra notte l’abbiamo trascorsa in aereo, così, in totale il viaggio è risultato 6 giorni/5 notti.

Per il volo la scelta è stata come sempre Emirates una volta provato non cambi più, è comodo e puntuale, con lo spazio per chi ha le gambe lunghe. Poiché in USA l’assistenza sanitaria costa un sacco conviene farsi un’assicurazione spese mediche, noi avevamo scelto Coverwise che è abbastanza economica, ma anche Emirates offre una buona assicurazione.

Bisogna richiedere per tempo il visto ESTA, si fa sul sito, è elettronico non serve stampare niente.

In valigia non deve mancare un adattatore per le prese e poi attenti al lucchetto che deve essere del tipo giusto.

Okkio a cosa si mette in valigia, bisogna resistere alla tentazione di portarsi del cibo in USA, anche se vai in appartamento o come noi, in residence. All’arrivo con l’aereo ti fanno fare una dichiarazione doganale e ti viene chiesto espressamente se porti cibo. Se segni "yes" ti fermano al 100% per controllarti e magari trovano qualcosa che non va; puoi anche dire una bugia e segnare “no” ma se ti fanno aprire la valigia sei nei guai. Meglio in sostanza non portare cibo, anche se confezionato, ci sono un sacco di supermarket con le nostre cose italiane e non costa poi così tanto.

Per andare dall’aeroporto JFK a Manhattan evitate accuratamente i taxi individuali perché sono carissimi e shuttle bus o taxi/pulmino condivisi perché fanno un giro enorme per lasciare le persone ai vari alberghi e fanno perdere un sacco di tempo. A noi per il pulmino, anche se avevamo prenotato dall’Italia, ci hanno fatto aspettare un’eternità prima di partire (almeno un’ora!) e oltre a spendere un bel po’ ci hanno scaricato per ultimi e inoltre non ci hanno nemmeno lasciato all’Hotel giusto! Esperienza disastrosa. Infatti al ritorno abbiamo fatto la scelta di prendere la METROPOLITANA e l’AIRTRAIN. Averlo saputo che era così semplice, l’avremmo fatto anche all’andata. L’ Airtrain viaggia 24 ore su 24 ed è un treno di superficie che collega l’aeroporto con le fermate della metro Jamaica e Howard Beach al prezzo di $5. Da queste fermate si prende la metropolitana che porterà a Manhattan. Dalla stazione Jamaica partono le linee per Manhattan Middle (E/J) mentre dalla stazione Howard Beach parte la linea A (per Brooklyn e Lower Manhattan). Il tempo di percorrenza è di circa 60 minuti per Midtown Manhattan, 65-75 minuti per Downtown Manhattan. L’Airtrain si paga sempre a parte, ma dalla fermata metro in poi si può usare già la Metrocard. Perciò se si pensa di utilizzare spesso mezzi pubblici durante il soggiorno a N.Y conviene prendere l’Airtrain all’aeroporto, poi quando si scende continuare il breve tragitto fino alla stazione della metro e quindi fare la UNILIMETED METROCARD che ha corse illimitate. Si può scegliere di farla per il numero di giorni di permanenza e quindi usarla anche per ritornare all’aeroporto ( ranne per il tratto dell’airtrain). La Metrocard si può fare alle biglietterie o anche ai distributori automatici delle stazioni Jamaica e Howard Beach in contanti o con carta di credito, anche prepagata.

La sistemazione: notte e colazione conviene cercarla ovviamente a Manhattan, ma precisamente nella zona di Time Square o comunque a Midtown, quindi non troppo a Sud e non troppo a Nord. La nostra scelta è stata il Residence Inn by Marriott New York Manhattan/ Midtown Eastside. Non è caro ed è confortevole oltre che in ottima posizione, abbastanza vicino anche alla Gran Central Station. Noi prendiamo sempre una sistemazione con angolo cottura, sia per risparmiare un po’ sui pasti fuori, sia per farci ogni tanto una bella pasta all’italiana. Bisogna stare attenti perché di Residence Inn by Mariott ce ne sono diversi a N.Y. e i taxi fanno confusione perciò bisogna essere molto chiari sull’indirizzo. Le fermate della metro più vicine sono a 4 o 5 isolati che non è una grande distanza ( 53^ strada o per la linea verde la 51^). La struttura è moderna con interni in ottime condizioni, bene anche per quanto riguarda la pulizia. La colazione è un po’ ripetitiva ma buona (anche con i waffel che ti puoi fare da solo) e abbondante

  • 35682 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social