Usa e Canada on the road tra parchi e città

Un viaggio di cinque settimane che ci ha portato al Grand Canyon, a Las Vegas e poi da Los Angeles a Vancouver lungo la costa e l'entroterra di California, Oregon e Washington. Puntata finale a Chicago

  • di puremorning1999
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 
Annunci Google

Prima di passare al racconto delle singole giornate ecco alcune indicazioni generali:

1. Il nostro viaggio parte dal Grand Canyon, prosegue con una sosta a Las Vegas per ripartire poi da Los Angeles fino a Vancouver BC attraverso la California, l’Oregon e lo stato di Washington. Si conclude con qualche giorno a Chicago prima del rientro in Italia. Le cinque settimane che abbiamo impiegato sono davvero il minimo indispensabile per avere un’idea dei luoghi che abbiamo visitato, a meno che non si operino dei tagli tematici, ad esempio visitando solo la costa. Considerate anche che le autostrade non collegano l’intero territorio, per cui, specie se si vuole vistare l’interno mentre ci si trova sulla costa o viceversa, a volte è necessario utilizzare delle strade a scorrimento sensibilmente più lento.

2. Il periodo da noi scelto ci è sembrato generalmente indicato, con la sola eccezione della costa centrale e settentrionale della California, che in estate è invasa dalla nebbia. Nessun problema climatico al Grand Canyon ed a Las Vegas, come invece temevamo, né a Vancouver e Chicago, che abbiamo visitato con uno splendido sole.

3. Grazie all’ottimo cambio Euro/Dollaro, i prezzi, che pur non essendo di norma esageratamente alti, non possono definirsi neppure accessibili, sono stati in genere accettabili, a costo chiaramente di fare un po’ di attenzione ad hotel e ristoranti. A questo proposito, noi ci siamo spesso dovuti accontentare, per ragioni logistiche, di dormire e cenare nei motel e catene di fast-food presenti sulle autostrade. Questa scelta obbligata, se da un lato non è mai stata cercata, dall’altro ha portato ad un certo risparmio. A Los Angeles, San Francisco e Chicago gli hotel sono generalmente molto cari ed i migliori sono prenotati spesso con largo anticipo, per cui una pianificazione accorta può aiutare a contenere i costi. Non partite senza assicurazione (noi abbiamo utilizzato la EuropAssistance).

4. Un consiglio sui motel. Le cifre che abbiamo riportato qui sono in realtà estremamente variabili, a seconda di quando si prenota e della giornata prescelta. Per questo motivo, una stanza che costa $ 50 una notte, può costare anche il doppio la notte successiva. È consigliabile dare sempre un’occhiata a tutti i motel presenti in una determinata zona, senza fossilizzarsi su una specifica catena, a meno che, chiaramente, non si abbia una predilezione personale per un particolare brand.

5. Per i trasporti noi abbiamo utilizzato la United Airlines, che è stata quasi sempre in ritardo e con un servizio a bordo ordinario. Abbiamo noleggiato l’auto dall’Italia con la Alamo. In totale abbiamo percorso in macchina 7600 km. Quanto alla presunta necessità della patente internazionale per Usa e Canada, non c’è una risposta univoca. Anche le autorità locali, una volta contattate, non ne hanno mai richiesto l’uso – tutt’al più lo hanno consigliato. Al contrario, alcune compagnie di noleggio la richiedono, com’è stato nel nostro caso, per cui alla fine abbiamo deciso di ottenere la patente valida solo per gli Usa, ma non anche per il Canada (ci sono, difatti, due modelli differenti, uno dei quali è riconosciuto negli Stati Uniti ed un altro in Canada).

6. Quanto alle guide, per il Grand Canyon abbiamo utlizzato la Rough Guide, per Las Vegas la Frommer’s, per California, Oregon, Washington le due guide Lonely Planet, mentre per Vancouver e Chicago ci siamo serviti della Rough Guide. Abbiamo trovato molto utili anche gli itinerari guidati della Frommer’s per Seattle, Chicago, San Francisco, Vancouver, Portland e Los Angeles. Infine, consigliata anche la guida della Frommer’s “Memorable Walks in San Francisco”

Annunci Google
  • 16393 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social