West coast in mustang cabrio

Vi scriverò il mio racconto di viaggio affinché chi ha in programma un’avventura simile possa trarre idee, spunti e magari qualche consiglio, proprio come ho fatto io grazie ai racconti di altri viaggiatori!! Tutto è iniziato a febbraio quando a ...

  • di silas
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Vi scriverò il mio racconto di viaggio affinché chi ha in programma un’avventura simile possa trarre idee, spunti e magari qualche consiglio, proprio come ho fatto io grazie ai racconti di altri viaggiatori!! Tutto è iniziato a febbraio quando a me(Silvia) e mio marito (Flavio) è venuta questa pazza idea di organizzare un tour completamente ideato, organizzato e prenotato da noi, soliti a prenotare viaggi relax già organizzati.

L’idea nonché meta iniziale era la California, mio sogno fin dall’adolescenza, ma cartina alla mano, aggiungendo tappa dopo tappa, siamo arrivati a toccare anche Arizona, Nevada e Utah.

I voli (British A. Milano/Londra/ Los Angeles), cogliendo un suggerimento trovato in rete, sono stati prenotati sul sito booking.Com dove acquistandoli in $ ho risparmiato circa 300€ rispetto ai siti italiani, che non è male... dopo aver prenotato i voli abbiamo cominciato a sviluppare il percorso decidendo a grandi linee le strade da fare e quanto fermarci ed abbiamo poi prenotato tutti i motel tramite il sito booking.Com oppure direttamente cercandoli con google earth che è stato un valido aiuto!! Abbiamo dedicato più giorni di quelli soliti alle città in quanto in una toccata e fuga non riuscireste a scoprire tutte le cose che hanno da offrire ma vi dovreste limitare a veloci visite dei siti più conosciuti ma andiamo con ordine...

DAL 3 AL 7 LOS ANGELES I voli sono andati alla perfezione, anche il cambio a Londra ed il distacco di 2 ore e mezza (che avevo paura fosse poco) è stato più che sufficiente, il tempo di passare i controlli, un caffè (o simile) al bar e già eravamo pronti per il volo più lungo che ci avrebbe portati a Los Angeles. Dopo 10 ore finalmente siamo atterrati e ci siamo potuti sgranchire le gambe, sinceramente nonostante i numerosi voli intercontinentali già fatti non mi abituerò mai a quelle poltrone strettissime!!!!! Altro controllo documenti, foto di rito, impronte digitali (questa volta tutte le dita, non solo l’indice) e raffica di domande sullo scopo del viaggio, durata, e sulla sistemazione della prima notte. Senza nessun problema varchiamo la frontiera americana e comincia l’attesa delle valigie...Con il cuore in gola per paura che siano andate perse attendiamo per qualche tempo finchè non le vediamo spuntare tutte e due!!! Favoloso!! Con le valigie usciamo dall’aereoporto e cerchiamo il pulmino della Hertz che ci porterà al deposito a ritirare la nostra tanto sognata e prenotata Mustang V6 cabrio!!! Anche alla Hertz accediamo speditamente allo sportello (non c’era nessuno in fila!!) ed una simpatica signora ci spiega quali sono le assicurazioni possibili, noi le prendiamo entrambe, con un’auto così non vorremmo avere problemi se dovesse accadere qualcosa!! Ci fa scegliere anche il colore e noi optiamo per quella bianca con tetto nero e gli interni in pelle color tabacco...UNA FAVOLA!! Naturalmente con cambio automatico!! Dopo un primo giro di prova nel parcheggio (per Fla era la prima guida con cambio automatico) abbiamo impostato il nostro Garmin portato dall’Italia con mappa americana, dove il mio organizzatissimo marito aveva pre caricato tutti gli indirizzi degli hotel ed i punti di maggiore interesse da raggiungere, così da non dover perdere tempo in luogo!!! Mi chiedo come si possa girare per LA senza navigatore in quanto la rete di HGW, scambi, entrate, svincoli ed uscite è così fitta da poter impazzire!!! Dopo circa 20 minuti abbiamo raggiunto la nostra prima “casa” il motel SUPER8 ALHAMBRA con colazione inclusa che consiglio per pulizia, grandezza ed accessori nella stanza, peccato però che fosse un po’ troppo decentrato e perciò ogni mattina perdavamo tempo prezioso imbottigliati nelle trafficatissime strade per raggiungere i luoghi, Consiglio di spendere un po’ di più ma magri sceglierne un altro più centrale

  • 12240 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social