La Maratona di New York 2008

Protagonisti: Fausto, Michelangelo, Roberto Periodo del viaggio: 29 Ottobre / 3 Novembre 2008 Spesa totale: alta…..(più di 3.000 € a testa) Questo viaggio comincia molti anni fa…… circa una decina, quando, comodamente seduto davanti alla TV, vidi una puntata di ...

  • di Lupu
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Protagonisti: Fausto, Michelangelo, Roberto Periodo del viaggio: 29 Ottobre / 3 Novembre 2008 Spesa totale: alta...(più di 3.000 € a testa)

Questo viaggio comincia molti anni fa... circa una decina, quando, comodamente seduto davanti alla TV, vidi una puntata di Turisti per Caso, in cui Patrizio e Susy erano a New York per la famosissima Maratona (che poi Patrizio corse effettivamente). In quel momento scattò qualcosa, e decisi che un giorno anche io avrei partecipato a questo evento mondiale. Da allora molti anni sono passati, e molte volte ho rinviato la mia partecipazione, vuoi per ragioni di lavoro, vuoi per mancanza di un amico “convinto” che si tuffasse con me in quest’ avventura, vuoi perché anche io magari non mi ritenevo in grado di raggiungere questo obiettivo (in effetti non ho proprio il fisico ideale per un maratoneta...).

L’ anno scorso, però, è scattata la molla. Fine Novembre 2007: serata in birreria con Fausto e Michelangelo. “Ragazzi, il tempo passa, abbiamo 37 anni e il prossimo ne avremo 38, dobbiamo decidere: o si fa, o non la facciamo più”. Deciso, si va alla Maratona di New York 2008 !!! Un paio di giorni e abbiamo la pre-iscrizione su Terramia (il più grosso tour operator italiano per questo genere di manifestazioni). Partecipare alla Maratona di New York è difficilissimo (numero chiuso di circa 40.000 partecipanti, richieste per più di 100.000...), quindi non ci sono alternative al pacchetto volo-pernottamento-iscrizione alla gara (anche se a me piace di più viaggiare da solo, in libertà, ma in questo caso non c’ era scelta).

Adesso non resta che allenarsi per riuscire a completare i temutissimi 42,195 km (o, visto che si parla di New York, 26,2 miglia). C’ è quasi un anno di tempo (la Maratona è il 2 Novembre 2008), e noi non partiamo proprio da zero (abbiamo sempre corricchiato un po’); ma un conto è correre 5-6 km o fare la garetta di 10, un po’ diverso è affrontare la Maratona, la gara di corsa più lunga dell’ atletica! In più, quella di New York è nota per essere una delle più dure, in quanto il percorso è tutto sali-scendi, e su una distanza del genere questo conta, eccome! Vi risparmio ovviamente i dettagli su un anno di allenamenti, sempre più lunghi per abituare il fisico a sforzi molto prolungati; solo un numero: alla fine, per essere sufficientemente preparato, ho accumulato circa 1500 km (praticamente mi sono fatto tutta l’ Italia di corsa...) 29 ottobre La partenza è fissata da Torino per il 29 ottobre; scalo a Roma, e via verso New York! Atterriamo a Newark, il trasferimento in bus è compreso nel pacchetto; purtroppo il nostro bus ha un guasto (o almeno così ci hanno fatto credere...) e quindi aspettiamo parecchio il prossimo. Questo poi deve portare gente in diversi hotel di Manhattan, e purtroppo il nostro è l’ ultimo della lista. Morale: da quando ritiriamo le valigie in aeroporto a quando arriviamo in hotel sono passate 4 ore !!! Quando vado a Bologna per lavoro in auto ci impiego meno...Il viaggio non comincia sotto i migliori auspici, devo dire...

Ci viene assegnata una camera al 26° piano (26, come le miglia della Maratona: è un segno del destino!) di un hotel praticamente di fronte al Madison Square Garden. Non male.

3 uomini in una camera di albergo: in un attimo c’ è un caos tremendo, ma poi alla fine si trova sempre tutto...

Siamo un po’ stanchi per il viaggio, usciamo a cena e poi a nanna.

In questi giorni dovremo stare un po’ attenti all’ alimentazione, evitare le schifezze americane dei fast food; in fondo siamo qui per correre la Maratona, questi dettagli possono avere un peso, e noi non vogliamo rovinare un anno di duro allenamento presentandoci al via con lo stomaco sottosopra

  • 1764 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Martina Operto
    , 13/10/2015 15:14
    grazie Lupu di questo fantastico racconto! il 29 partirò con altri 32 amici (siamo un bel gruppo che si è organizzato per vivere quest'esperienza della maratona) come te con Terramia e l'1 novembre correrò la mia prima maratona! questo tuo racconto mi ha già fatto vivere delle emozioni, chissà come sarà esserci davvero! se hai qualche consiglio in più da darmi sarò felice! grazie! Martina

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social