New York: Consigli utili

Iniziamo col dire che il nostro viaggio si è tenuto a metà luglio ed è durato una settimana. Qui non vi racconterò in dettaglio tutta la nostra esperienza, ma voglio piuttosto dare qualche consiglio utile che magari possa dare un ...

  • di sabrina76
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Iniziamo col dire che il nostro viaggio si è tenuto a metà luglio ed è durato una settimana. Qui non vi racconterò in dettaglio tutta la nostra esperienza, ma voglio piuttosto dare qualche consiglio utile che magari possa dare un ulteriore contributo rispetto ai racconti già qui riportati.

Iniziamo col raccontare del volo aereo. Il mio caso è un po’ particolare perché abbiamo deciso questo viaggio solo una settima prima di partire cogliendo l’occasione di un lavoro che è dovuto andare a fare mio marito da quelle parti. Lui la prima settimana era a Newark per cui per raggiungerlo ho deciso di atterrare nell’aeroporto di Newark. Per poter quindi mantenermi sul prezzo più basso in relazione al poco preavviso ho scelto un volo Milano-Amsterdam-Newark con il vettore KLM. Il volo intercontinentale è stato realizzato mediante la compagnia North West Airlines. E qui che voglio avvertirvi: il volo intercontinentale è stato infatti fatto con un aereo sei posti veramente piccolo e scomodo per un volo di 8.30 ore. Quindi se doveste capitarvi di guardare un volo con questa compagnia, tenetene conto!!! Albergo: anche qui ho dovuto prenotare con poco preavviso e quindi non ho avuta una grandissima disponibilità di alberghi liberi da poter scegliere. Noi siamo stati all’Herald Square Hotel, esattamente dietro l’Empire Building, che però si è rilevata una buona scelta (6 notti ci sono costate 1147 $), considerando che avevamo una stanza semplice ma grande, bagno privato, coffee room gratuito e stanza con deposito bagagli.

Trasporti: conviene sicuramente fare la Metro Card al costo di 25 $ valida per tutta la settimana. Oltre all’utilizzo illimitato della metro consente anche l’utilizzo degli autobus urbani. In realtà la metro, a differenza di quello che abbiamo letto, non l’abbiamo trovata difficile da utilizzare. L’importante è procurasi una buona cartina della metro dove siano indicate le linee e le stazioni (che possono essere principali o secondarie); i treni express fermano infatti solo in quelle principali, mentre i treni locali fermano anche in quelle secondarie. Tutte le linee hanno direzione uptown (ossia da sud a nord) o downtown (ossia da nord a sud). La direzione in alcune stazioni (dove non c’è scritto nulla all’ingresso della metro) si può scegliere una volta che si è sotto, mentre in altri casi (ove indicato all’ingresso della stazione) la devi scegliere già da sopra, per cui basta leggere prima di scendere giù. Noi in realtà abbiamo trovato anche molto comodi gli autobus in alcuni casi dove le fermate della metro non erano vicinissime o anche la sera; anche loro fanno in maggioranza un percorso (uptown-downtown) lungo tutte le Avenue.

CityPass: Noi abbiamo fatto il CityPass prima di partire per un costo di 75 $ a testa. Questo Pass comprende l’ingresso in 4 musei, ossia,l’ American Museum of Natural History, Guggenheim Museum , Museum of Modern Art (MoMA), e The Metropolitan Museum of Art, la visita all’ Empire State Building Observatory e una crociera attorno Manhattan.

Secondo me una buona scelta considerando che, anche se vuoi solo visitare il MoMA, andare sull’Empire, fare la crociera e affacciarti al Guggenheim, hai già recuperato pienamente il biglietto e ti sei risparmiato di fare la fila per l’acquisto dei biglietti in questi luoghi (ad eccezione dell’Empire dove cmq ti tocca!).

Musei e principali luoghi di interesse: avendo compresi nel CityPass già tutti i musei li abbiamo visitati quasi tutti ad eccezione del Metropolitan che seppur interessante, era troppo grande e impegnativo per poter dare “solo un’occhiata”. Vale assolutamente la pena il MoMA e la visita all’Empire. La crociera è risultata cmq carina per poter scattare foto di Manhattan da lontano e vedere la Statua della Libertà (consiglio quella con partenza alle 7 di sera (Harbor Lights Cruise) in cui si può vedere lo skyline di Manhattan al tramonto). Nulla di particolare il Guggenheim, ma se avete il biglietto vale la pena andarlo a vedere anche solo per l’architettura particolare del museo, mentre le opere contenute lasciano un po’ perplessi (ammetto però che per me l’arte “troppo moderna” è qlc il cui fascino rimane incomprensibile). L’ American Museum of Natural History secondo me è un museo che vale la pena visitare se si hanno dei bambini, diversamente anche qui non c’è tantissimo da vedere a parte la visione dello Space shows nel Rose Center che è piuttosto carina (per intenderci il resto è solo una rassegna di riproduzioni di animali e personaggi in scala reale, ben lontana dal fascino rappresentato nel film “Una notte al museo” quando questi prendevano vita)

  • 13200 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social