New York

Sette giorni di vacanza a New York vanno pianificati con accuratezza. Le cose da vedere sono innumerevoli. New York ha una faccia per tutti, ti da quello che chiedi, ma 7 giorni non basteranno per vedere tutto. Alloggiamo a Times ...

  • di mbubu
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sette giorni di vacanza a New York vanno pianificati con accuratezza. Le cose da vedere sono innumerevoli. New York ha una faccia per tutti, ti da quello che chiedi, ma 7 giorni non basteranno per vedere tutto.

Alloggiamo a Times Square, in piena Manhattan. Grattaceli sovrastano ovunque la visuale, il cielo è visibile solo piegando la testa parallela al terreno.

Sebbene New York non abbia un vero e proprio centro, Times Square è collocata geograficamente nella parte mediana di Manhattan. Da qui si è relativamente vicini a tutto ed in certe occasioni si può anche fare a mano della metropolitana, in favore di una passeggiatona.

La zona nella quale dormiamo è davvero sovrapopolata, di giorno dai NewYorkesi che ci lavorano e di notte dai turisti che affollano i teatri di Broadway. I posti per mangiare sono numerosi ed il cambio aiuta molto noi europei. Una colazione abbondante costa circa 6 $ , un prando veloce 7 ed una cena al ristorante circa 25 $ a testa.

Ma veniamo alle cose da vedere.

New York andrebbe visitata perdendosi tra le sue street e avenue, a piedi, osservando e basta. Niente guide. Ovunque si guarda, si vedono cose incredibili. Non belle, incredibili.I nostri occhi da italiani sono sensibili ai panorami NewYorkesi, perchè insoliti. Ma per vedere New York cosi, bisogna abitarci e avere tanto tempo da perderci.

Noi turisti dobbiamo forzatamente selezionare.

Decidiamo di cominciare con Central Park. E' domenica, c'è il sole. Il parco è stracolmo di gente che fa jogging, famiglie che passeggiano e ragazzini che giocano a baseball con i papà. Decine di diamanti da baseball si sviluppano sulla superficie del parco. Bambini in divisa, posizionati ordinatamente sul campo, seguono la palla battuta e si muovono, sincronizzati, come noi italiani non riusciremo mai a capire. Nella testa mi si materializza un pensiero. Che divertimento c'è? Non è meglio il calcio? Lasciamo perdere...

Central Park è davvevro immenso, a tratti ci perdiamo e solo le punte dei grattaceli sopra gli alberi, ci aiutano ad orientarci. Un giro completo ci porta via 3 ore. Da sud risaliamo fino ad Harlem Meer e poi di nuovo a sud-est fino ad arrivare al Strawberry Fields Memorial dove viene ricordato John Lennon, assassinato proprio a pochi passi, davanti alla propria abitazione. Per mangiare si trovano decine di chioschi che vendono hot-dog, Pretzel (una specie di pane calco, hanno qualcosa di simile in Germania...), gelati, e bibite.

Continua...(appena posso..)

Seconda puntata

Un aspetto fondamentale di New York è lo shopping. Non si può visitare la città più commerciale che ci sia senza comprare niente.

La zona delle compere per eccellenza è concentrata sulla Fifth Avenue, partendo da Central Park e andando verso Sud. Si parte con l'Apple store, vera attrattiva tecnologica della city. Un negozio interrato in cui si accede tramite una cupola di cristallo. Al suo interno decine di prodotti Apple a disposizione dei clienti. Notebook, desktop,Ipod,Iphone, tutto connesso a internet wi-fi per la felicità dei passanti che possono navigare e legegre la mail.

Al fianco dell'Apple store troviamo Fao Schwarz, il negozo di giocattoli più famoso di Manhattan. Giocattoli di tutti i tipi e per tutte le tasche.

Si prosegue sulla Fifth per tutti i negozi di abbigliamento più importanti, a prezzi abbordabili dato il cambio dollaro/euro. Elencare i negozi è impossibile. Pensate ad una marca e la troverete.

La zona di Times Square è ricca di negozi per turisti, si vende di tutto, ma i prezzi non sono proprio economici.

A sud, nel Village, si trovano quartieri un po' più vivibili. Palazzi più bassi e negozietti originali, prezzi abbordabili edm oggetti carini.

Più a sud troviamo infine Little Italy, che ospita solo ristoranti, Chinatown, dove si può trovare ogni cosa a costi ridicoli (occhio ai tarocchi) e Soho, quartiere dove le nuove tendenze si mischiano ad arte e moda. Ci sono articoli di design e abbigliamento molto interessanti a prezzi non proprio abbordabili.

Www.Dailyplanet.It

  • 593 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social