New York

Questo è stato sicuramente uno dei più bei viaggi da noi fatti sebbene sia durato solo 6 giorni. New York ha un fascino unico dovuto alla stupefacente bellezza della città unita alla storia e a tutte le opere artistiche, cinematografiche ...

  • di milemarco
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Questo è stato sicuramente uno dei più bei viaggi da noi fatti sebbene sia durato solo 6 giorni. New York ha un fascino unico dovuto alla stupefacente bellezza della città unita alla storia e a tutte le opere artistiche, cinematografiche e televisive che ne trasmettono e ne amplificano l’immagine in tutto il mondo.

Consigli Contrariamente agli altri viaggi fatti all’estero, questa volta abbiamo deciso di organizzare tutto “fai da te” prenotando da internet, il volo, l’albergo e anche due escursioni per: Statua della libertà con Ellis Island e Osservatorio all’ottantaseiesimo piano dell’Empire State Building.

A posteriori consigliamo se possibile di prenotare dei voli diretti o comunque, se non ce ne sono di prenotarne anche uno con lo scalo purché si mantenga sempre la stessa compagnia aerea. In ogni caso comunque il tempo tra l’arrivo del primo volo e la partenza del successivo devono essere di almeno tre ore, perché gli imprevisti e i ritardi legati alla compagnia aerea o all'aeroporto sono abbastanza frequenti. Questo può evitare corse sfrenate agli scali con la paura di perdere il volo, cosa che è successa a noi nel volo di andata. La prenotazione delle due escursioni è una buona idea, perché consente di evitare perdite di tempo e spiacevoli sorprese. Inoltre, una volta arrivati all’aeroporto JFK vi consigliamo vivamente di prendere uno degli autobus che portano alla Central Station: magari spenderete qualcosa in più ma ne guadagnerete in tempo e salute! Noi abbiamo tentato di prendere la metropolitana (subway) cercando di raggiungere Jamaica Station con l’Air Train ma purtroppo hanno soppresso delle corse senza dare alcun avviso, per cui sui display appariva la destinazione Jamaica Station però i treni andavano altrove! Così abbiamo perso circa un’ora... Per la visita della Statua della Libertà, se ci tenete a salire fino al piedistallo, la prenotazione consente di accedervi nella fascia oraria voluta: senza la prenotazione potrebbe capitare di andare al mattino per poi avere assegnato l’accesso al piedistallo nel pomeriggio e nei giorni più affollati come sabati e domeniche potrebbero non esserci posti disponibili. L’unico problema è che la prenotazione vale solo per il giorno indicato quindi conviene farla un paio di giorni prima in modo che le previsioni meteo siano attendibili. Per prenotare basta andare sul sito www.Circleline.Com.

Nel caso dell’Empire State Building il biglietto acquistato su internet vale per qualunque giorno. L’acquisto in anticipo non è necessario se salite in un giorno infrasettimanale come è successo a noi. Il problema è che vale la pena salire se c’è bel tempo ed una buona visibilità (almeno 10 miglia e l’indicazione si trova all’ingresso), quindi dovendo stare pochi giorni come noi, potrebbe capitare di dover salire per forza un sabato o una domenica. Quando siamo saliti noi era un giovedì, c’erano forse una trentina di persone davanti a noi e siamo saliti in circa venti minuti. Il sabato successivo, siamo passati di sera e c’era una coda che proseguiva fuori dall’edificio lungo il perimetro per almeno una sessantina di metri! Un’ultima cosa che consigliamo è di salire prima del tramonto in modo da vedere il panorama sia con la luce che al buio. Per acquistare i biglietti basta andare sul sito www.Esbny.Com.

Per girare a New York abbiamo scelto di acquistare la Metro Card unlimited della durata di 7 giorni al prezzo di 24 dollari che abbiamo sfruttato molto. Per esperienza ad ogni modo consigliamo di visitare New York principalmente a piedi. Non vale la pena prendere la metro per spostarsi di due o tre fermate perché potrebbe capitare di impiegarci anche più tempo che a piedi: è facile infatti sbagliare linea scambiando un espresso per un locale, oppure può capitare di attendere un treno anche per venti minuti. Devo dire che di disservizi in sei giorni ne abbiamo incontrati diversi e molto spesso le segnalazioni sono scarse o assenti

  • 1291 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social