USA 2500 miglia in 8 giorni: azzardo ben riuscito

Decidiamo tutto in 5 gg io e Manuel: prendiamo un aereo a-r per Chicago rispettivamente da Milano e da Madrid e una fiamante Saturn Ion blu affittata su internet per 230 dollari tutto compreso. Io e Manuel 10 anni fa ...

  • di Urubamba
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Decidiamo tutto in 5 gg io e Manuel: prendiamo un aereo a-r per Chicago rispettivamente da Milano e da Madrid e una fiamante Saturn Ion blu affittata su internet per 230 dollari tutto compreso. Io e Manuel 10 anni fa abbiamo studiato a Milano insieme – lui erasmus – ogni tanto ci si trova a fare un giretto insieme.

O5.10.2007 In aeroporto sono il solito casinista: arrivo in ritardo, non trovo il desk, controllo e ricontrollo i documenti, i soliti dubbi sulla validita’ del passaporto, dimentico di proporre uno straccio di indirizzo di destinazione che puntualmente invento, passo la dogana e mi chiedo se è necessaria ancora la marca da bollo...Fortunatamente non me la chiedono.

Mi metto ad aspettare l’imbarco nella speranza che mi sieda accanto una bella donna...Non è mai successo, nemmeno questa volta, nell’attesa mi sparo un buon libro ( Matilde Asensi – l’Origine Perduta).

Arrivo a Chicago alle 16.00 locali...Dello zaino nemmeno l’ombra! Ore perse per le consuete dichiarazioni ed esco dall’aeroporto dove mi attende pensieroso e preoccupato Manuel, due minuti per raccontargli l’accaduto e via in giro per Chicago e alla ricerca di una baracca dove dormire in un posto non precisato del nord-ovest.

Mica male questo Super 8! La mamma ha sempre ragione! Me lo aveva consigliato...30 dollari a testa, ottima posizione, pulito, buon breakfast, molto bene.

06/10/2007 Torniamo in aeroporto, 294, 190 sono le strade dove ci si perde se non si guardano i punti cardinali: al desk della compagnia non c’è nessuno e nemmeno troviamo qualcuno ai numeri consigliatici la sera prima dall’omino. Un giorno buttato via, non male come inizio.

Ore 18.00 I’ve got it! Via dritti per l’Iowa, durante il tragitto una sola domanda, ma la tool-bar è una sorta di autotassazione del pedaggio? Dopo 100 mt le strade si ricollegano magicamente! La prima sosta la facciamo a Corelville subito dopo Iowa City: da Charlie troviamo una birra fresca e una cameriera da urlo. Regola: camminare per trovare belle sorprese. Al Six troviamo invece dove dormire in due con 46 dollari.

07/10/2007 Ore 9.00 colazione con caffè short che equivale a dire lattina da 33 cc...Ci chiediamo subito cosa ci dovremmo aspettare se chiedessimo un caffe’ big.

Ci fermiamo a Des Moines: davvero una citta’ terribile, ad allietarci solo il nostro spirito di adattamento e la festa Yankee con gruppo Irlandese e vino Californiano. A proposito , circola una voce che il vino Californiano sia migliorato...Confermo che si tratta solo di una voce.

Nel pomeriggio prendiamo la 141 west per raggiungere al piu’ presto Sioux City, citta’ al confine con il South Dakota...Ho capito perché l’Iowa viene chiamato il granaio degli Stati Uniti.

Rimaniamo incantati dal granaio, da questo paradiso di tranquillita’, e dai paesini da “filmone Americano”: cercate i business district che a differenza di quello che fa pensare la parola, rappresentano il succo americano dei nostri amati nuclei storici.

A Sioux City incontriamo per caso Carlos, un honduregno che vive negli States da 20 anni, che si diletta a parlare in Spagnolo con noi. Ci racconta di essere di Tampa, di avere una moglie, due figli, e di trovasi qui per lavoro: fa il pilota d’aerei per una compagnia statunitense. Passiamo con lui 2 ore e avendo capito che non avevamo organizzato ancora il pernottamento, ci invita a sue spese nel suo albergo. Si si avete capito bene...83 dollari di albergo offerti da una persona conosciuta da due ore. La vita è bella e viaggiare “open mind” ancora di piu’, incontri persone che la vita stessa sembra avere nascosto e sbucano cosi’ all’improvviso con questi piccoli grandi gesti

  • 806 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social