Luna di Miele alle Hawaii

Anche se in Italia sono un poco passate di moda negli ultimi anni, restano un sogno che abbiamo realizzato. Noi abbiamo soggiornato nell'arcipelago per 18 giorni ed abbiamo visitato tre delle isole più rappresentative: Big Island, Kauai e Oahu. - ...

  • di Rapakruda
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Anche se in Italia sono un poco passate di moda negli ultimi anni, restano un sogno che abbiamo realizzato. Noi abbiamo soggiornato nell'arcipelago per 18 giorni ed abbiamo visitato tre delle isole più rappresentative: Big Island, Kauai e Oahu. - BIG ISLAND, oltre ad essere la più estesa è anche la più varia, in essa potete trovare un poco di tutto quello che le Hawaii vi possono offrire: relax, paesaggi naturali (dalla lava alla foresta pluviale) e tanto mare per fare snorkelling. Ideale per chi cerca una vacanza sole & mare. - OAHU, la più turistica e paesaggisticamente la meno bella. Ottima se si vuole visitare velocemente l'arcipelago. Le spiagge sono belle e sicure. - KAUAI, la più bella, ma anche la più piccola e meno varia. Ideale per chi è alla ricerca di un tranquillo contatto con la Natura. Qui il mare può essere molto pericoloso. ITINERARIO 9 settembre 2005 "Leaving New York is never easy"; ormai le mille luci di New York sono alle spalle, è tempo di Hawaii! Il volo diretto Newark-Honolulu (Continental anche questo) dura ben undici ore, ma ci pensano un bambino posseduto (furiosamente determinato a scardinare il sedile di chi gli stava davanti nell'aereo, ovvero mia moglie...) e un indiano petomane (che pure se la rideva ad ogni tanfata!) ad allietarci la trasvolata... Appena mettiamo piede ad Honolulu si respira subito un'aria nuova: qui l'atmosfera è più calma, rilassata; il motto locale (Valido a Maui, ma non solo...) è "EAT, DRINK AND BE MAUI" traducibile con un bel "mangio, bevo e me ne fotto". Niente più poliziotti incazzati e gente sclerata, così comuni a New York, qui tutti se la prendono comoda senza affaticarsi troppo. 10 settembre 2005 Dopo aver pernottato a Waikiki, la mattina dopo prendiamo un volo interno e atterriamo a Kona, sulla costa occidentale della Grande Isola; affittiamo un'auto: per qualche strano motivo i tipi della Hertz ci appioppano una mostruosa e ingordissima Pontiac Grand Prix GT una berlina, ovviamente a benzina, da 3800 cc (sì, 3800 cc) e 260 cavalli (sì, 260 cavalli); perchè affittino un simile missile in un'isola dove il limite massimo di velocità è 80 all'ora (sì, 80 all'ora) resta un mistero... Mah! A bordo di 'sto mostro che consuma come un camion ci dirigiamo alla volta dell'Hotel, l'Outrigger Keahou Beach Resort nella cittadina di Kona.

Lungo la strada abbiamo il primo assaggio della natura hawaiiana: in pochi chilometri passiamo dalle distese di verde al paesaggio lunare delle colate laviche più recenti; avanzando verso sud notiamo sulla nostra destra una 'collinetta' perennemente avvolta dalle nuvole: il vulcano Mauna Loa che con i suoi 4000 metri e passa domina questa parte dell'isola. Rincoglioniti dal fuso passiamo il resto della giornata a prendere il sole e a passeggiare sul lungomare dove abbiamo occasione di ammirare molti cottage nello stile locale ("mangio-bevo-e...") letteralmente annegati in boschetti di palme da cocco (con tanto di cartelli che segnalano di stare attenti alle "falling coconuts", pare che qui beccarsi una noce di cocco in testa sia una delle principali cause di morte!).

Nel pomeriggio assistiamo, tra l'altro, ad un paio di matrimoni in stile hawaiano: quelli con cerimonia sulla spiaggia, in mezzo alle palme, dove gli sposi hanno la collana di orchidee e gli invitati son seduti su sedie bianche, sembra davvero di essere in uno dei telefilm di Magnum P.I.! 11 settembre 2005 Domani è un altro giorno, come dicevano una volta. Il nostro 11 settembre inizia con una veloce visita a Holualoa a vedere le piantagioni di caffè che a dire il vero non ci dicono un granchè... E poi ci dirigiamo verso il Pu`uhonua o Honaunau National Historical Park (nome facile da ricordare vero? eh sì, preparatevi a tutta una serie di nomi impronunciabili e kilometrici...)

  • 3546 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. DrJones
    , 28/3/2010 12:28
    Grazie per le ottime informazioni riportate nel vostro racconto, mi sono state molto utili.
    Se aveste bisogno di info sui caraibi in generale sono a disposizone.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social