Nove giorni a NY 2006

Venerdi 7 luglio 2006 Mid Town La prima impressione che ho avuto è che New York mi è parsa una città ossessionata dalla sicurezza; si vedono poliziotti dappertutto, grossi e decisi; dopo 9 giorni non ho ancora deciso se mi ...

  • di Albertgius
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Venerdi 7 luglio 2006 Mid Town La prima impressione che ho avuto è che New York mi è parsa una città ossessionata dalla sicurezza; si vedono poliziotti dappertutto, grossi e decisi; dopo 9 giorni non ho ancora deciso se mi tranquillizzano o mi inquietano; di sicuro non vorresti avere a che fare con loro. Ci sono persone addette alla sicurezza praticamente in ogni negozio sulla 5 strada e in ogni luogo pubblico.

Siamo alloggiati al Pensylvania Hotel davanti al mitico Madison Square Garden in piena Manhattan. Partiamo presto dall’hotel perché non vogliamo trovare code sulla terrazza panoramica del grattacielo più alto della città; l’Empire è maestoso, dalla strada si vede che è più alto degli altri grattacieli ma non ti da l’idea di sovrastarli: invece quando arrivi all’86 piano con un ascensore velocissimo che ti fa arrivare in meno di un minuto, lo spettacolo è mozzafiato, vedi palazzo di 30 piani che sembrano piccoli.

Dalla terrazza si vede bene Midtown, Lower Manhattan, Central Park, Brooklin Bridge, il New Jersey, Ellis e Liberty Islands. Stiamo quasi in cielo un pò perché è molto bello, poi quando scendiamo passiamo davanti a NY Library e troviamo un altro paio di gioielli: Grand Central Station e Crysler Building.

La stazione è grandiosa, pulita, il salone principale con le scalinate di marmo sembra quello di un grande albergo; l’atrio del Chysler è stupendo, decorato con marmo, un concentrato di art-decò elegantissima. Fuori sulla guglia è argento puro. Camminiamo fino alla 1 strada al quartiere generale delle Nazioni Unite un palazzo di vetro davanti al quale sventolano le bandiere di tutti i paesi membri; ritorniamo sulla 5° per incontrare la Cattedrale di St.Patrick: è bellissima, altissima con le sue 2 guglie, e dentro luminosa, con tanti altari laterali .Il gigantesco rosone sovrasta l’organo con centinaia di canne. Salto all’NBA store e poi ci spingiamo fino a Central Park dove sulle prime panchine ci accasciamo a mangiare hot dog. Ci riposiamo poco anche se siamo stanchi perché abbiamo ancora tante cose da vedere oggi; passiamo dal Rockefeller Center dove a Natale innalzano l’albero davanti alla pista di pattinaggio, Radio city music hall e poi Times Square che è piena di pannelli enormi, alcuni fissi, altri che scorrono immagini a ripetizione con pubblicità, notizie flash, informazioni finanziarie, nasdaq, mtv, insomma di tutto di più.

A incrociare Times Square c’è la Broadway con la zona dei teatri e dei musical.

Torniamo in hotel stanchissimi abbiamo camminato dalle 8 alle 5 ininterrottamente, Ale e Juri si concedono un sonnellino (anche perché non abbiamo ancora smaltito la stanchezza di viaggio e fuso) ma io sono troppo eccitato da questa città, una doccia mi rigenera completamente e alle 18 scendo in strada e mi mescolo ai newyorkesi che stanno uscendo dal lavoro; percorro la 7° verso downtown e sui marciapiedi si fatica a camminare tanta è la gente per strada. Mi sento a mio agio, la sensazione è di essere in mezzo a qualcosa di importante e di speciale, non avverto il fatto che non sei nessuno in una città così grande; non mette paura, ti esalta, i grattacieli non ti opprimono, sono così eleganti che semmai ti sorprendono. La sensazione è di energia pura, sembra che tutti quelli che ti circondano stiano facendo qualcosa, questa città ti mette voglia di fare, di vedere, di imparare, ha un ritmo frenetico al quale ti devi adeguare. Gente, colori, luci, facce, taxi, limousine, vita che ti fa sentire al centro del mondo. E la cosa bella è che non ti senti piccolo, ti senti dentro questa cosa, dentro al centro del mondo

  • 210 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social