Qui Nuova York

“Qui Nuova York”, diceva il mitico Ruggero Orlando… un’espressione familiare soltanto a chi si avvicina agli “anta”… Insomma, dopo averla sognata per anni attraverso film, libri e canzoni; dopo aver messo in discussione il modello sociale che esprime; dopo averla ...

  • di mauretto
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

“Qui Nuova York”, diceva il mitico Ruggero Orlando... un’espressione familiare soltanto a chi si avvicina agli “anta”... Insomma, dopo averla sognata per anni attraverso film, libri e canzoni; dopo aver messo in discussione il modello sociale che esprime; dopo averla ammirata in quanto simbolo della libertà e della democrazia e, più recentemente, averle espresso tutta la mia solidarietà per gli attacchi subiti (senza dimenticare la mia avversione verso le recenti scelte di politica estera a stelle e strisce...) ho deciso che era giunto il momento di andare a fare due passi in questa mitica meravigliosa città...

Formazione: Io, Manlio e Luciana (marito e moglie). Il quarto, il mio compagno di stanza, ha dovuto dare forfait all'ultimo :-( Voli: Andata "Delta Airlines" - da Roma Fiumicino (10,15) a New York JFK (13,55). Ritorno "Alitalia" - da New York Newark (23,50) a Milano Malpensa (12,35) e da Milano Malpensa (15,00) a Roma Fiumicino (16,20). Tutti puntuali. Costo totale 468,86 euri.

Arrivati al JFK alle 13,55 locali, abbiamo optato per un taxi per raggiungere l'albergo (Helmsley Middletowne Hotel). Ci è costato circa 50$ (45 + 5 pedaggio) un importo che diviso tre mi sembra abbordabilissimo. L'albergo è una struttura con un buon rapporto qualità/prezzo (una camera standard con due letti matrimoniali costa $116.70 + 20,82 di tasse per notte), si trova a Midtown, 148 E 48th Street, a due passi dalla Grand Central Station, con prima colazione (ma tenete presente che entro 100 metri dall'albergo troverete almeno una dozzina di posti dove fare colazione, Starbucks compresi...) che è un po' triste visto che si limitano ad allestire un piccolo buffet di fronte alla già poco ampia reception di cui dispongono. Tuttavia ci si può sempre fare un vassoietto e ritirarsi comodamente nella propria stanza a consumare.

Dopo una bella doccia, abbiamo subito fatto un salto alla Grand Central Station, una struttura architettonicamente molto suggestiva, piena di negozi, bar e ristoranti, con un flusso di persone mozzafiato. Poi ci siamo spinti fino all'Empire State Building limitandoci ad ammirarlo dalla strada per poi entrare in uno dei miti dello shopping newyorkese: Macy's. Questo Grande magazzino che dice di essere il più grande del mondo avrà pure prezzi vantaggiosi ma non trovate certo le ultime collezioni... Per 24$ abbiamo poi acquistato una MetroCard che consente corse illimitate (che verranno assai sfruttate...) sulle metro newyorkesi. Passeggiata a Times Square con cena a base di bistecca e patatine e puntatina digestiva al Rockefeller Centre.

2° Giorno. Scesi alla fermata Brooklyn Bridge abbiamo goduto della vista del famoso ponte per poi volgergli le spalle e dirigerci, passando per il City Hall Park, verso il World Trade Centre Site: ruspe al lavoro al tanto rumore. Una visione desolante! Visita al dirimpettaio World Financial Centre che ci ha fatto vedere Ground Zero dall'alto e passeggiatina lungo Battery Park. A questo punto, dopo aver passeggiato in zona Wall Street (la Trinity Church, il NYSE, the Charging Bull e così via...) abbiamo preso il traghetto gratuito per Staten Island con vista sulla Statua della Libertà. Arrivati a Staten Island, abbiamo deciso di farci uno spuntino e passeggiando in questa zona dall'aspetto molto "british" ci siamo imbattuti in un posticino, aperto da poco tempo, che ogni italiano apprezzerà tantissimo: Enoteca Nonna Maria, 27 Hyatt Street. Un posto gestito da simpatiche donne di origini italiane che vi delizieranno con manicaretti di origine laziale-marchigiano-siciliana

  • 141 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social