Guida pratica di New York

Il nostro viaggio e' iniziato di sabato mattina, quando intorno alle ore 1030, ci siamo imbarcati presso l'aereoporto Fiumicino di Roma. Le nuove procedure di controllo per chi parte per l'America, devo dire che ci sono sembrate fin troppo severe, ...

  • di raffabo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Il nostro viaggio e' iniziato di sabato mattina, quando intorno alle ore 1030, ci siamo imbarcati presso l'aereoporto Fiumicino di Roma. Le nuove procedure di controllo per chi parte per l'America, devo dire che ci sono sembrate fin troppo severe, ma come dice la pubblicita', meglio prevenire che curare! Abbiamo scelto un volo Eurofly, innanzitutto per la convenzienza economica e poi perche' era un volo diretto e in meno di 9 ore saremmo arrivati nella Big Apple.

Devo dire che nonostante le poltrone molto ravvicinate e strette(per farvi capirei direi che una persona che non ha un vitino da vespa e un sederino alla brasiliana, tanto comoda non ci sta) il viaggio e' trascorso sereno. I film erano carini e anche il personale e' stato sempre molto gentile.

Arrivati al JFK e dopo aver anche li passato i vari controlli (impronte digitali, consegna moduli compilati sull'aereo e domande di rito tipo quanto resti e che fai qui), abbiamo seguito le indicazioni per l'Airtrain, un comodissimo trenino che collega l'aereoporto di NY con due delle stazioni metro di collegamento con Manhattan, Howard Beach e Jamaica Station. Noi abbiamo scelto di andare a Jamaica e prendere il LIRR, un trenino che in meno di mezz'ora vi porta a Penn Station sulla 34th strada.

Ad essere sinceri, il trenino come ambiente non e' il massimo, ma c'e' sempre un sacco di gente a bordo e preso nelle ore diurne e' sicuro. Figuratevi che Andrea aveva lo zaino aperto e dei signori (locali) ci hanno gentilmente suggerito di chiuderlo! Troppo forti 'sti americani, rimarreti sbalorditi da come siano sempre li pronti ad aiutarvi. In ogni caso arrivati a Penn Station ci siamo diretti al nostro albergo, un cinque stelle piuttosto centrale, a pochi blocchi dall'Empire State Building e da quello che io ritengo l'attrazione fondamentale di New York: Macy's (scusate, ma le donne che l'hanno visitato sicuramente capiranno il mio commento). L'hotel fa parte della catena Jolly e si chiama Madison Towers. Il personale non e' il massimo, parlano anche italiano ma si perdono in un bicchier d'acqua se gli domandi qualcosa che va oltre il loro classico job (tipo un paio di forbici per tagliere i biglietti dell'empire). Pero' le stanze e il cibo, rigorosamente italiano, sono da svenimento...Lo so, lo so penserete, i soliti italiani che vanno all'estero e cercano il ristorante italiano! Ma credetemi se vi dico che a parte Hamburger e patatine e altre "zozzerie" varie tipo Caesar's salad, tutto il resto e' veramente nocivo. Loro non mangiano frutta, bevono bevande alla frutta e loro non usano olio d'oliva ma immergono il cibo in salse varie, ce n'e' una per ogni tipo di pietanza... Ma ognuno ai suoi gusti e di certo a New York non mancano opportunita' per metterli alla prova tutti. Una volta posate le valigie in albergo abbiamo deciso di immegerci subito nella vita locale e ci siamo buttati sulla famosa 5th avenue. E' bellissima, larga e piena di negozi alla moda. Ma essendo stanchi del viaggio il primo giorno ci siamo limitati ad andare a visitare l'NBA store, la public library e San Patrick.

La mattina successiva, dopo un abbondante colazione, dove si puo' trovare di tutto dai muffin alla cannella al classico cornetto con marmellata, abbiamo deciso di andare a visitare Times Square, Rockfeller Center e tutti quello che circonda Madison Avenue dalla 38th alla 60th. Vicino Rockfeller Plaza troverete una barca o meglio un veliero parcheggiato. Onestamente non ho capito bene cosa ci facesse li. Mi raccomando e' obbligatoria una tappa a Niketown, Tiffany, Levis e Bloomingdales anche se quest'ultimo ha dei prezzi molto alti

  • 1068 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social