Sri Lanka, un'esperienza di vita

Terra fantastica dove sarete immersi nella natura e in una cultura completamente diversa dalla nostra

  • di MalmoGiada
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Sri Lanka 20 NOVEMBRE - 03 DICEMBRE 2016

Era da tempo che sognavo di visitare questo splendido paese, terra natale di un'amica di infanzia, quando finalmente confermiamo lo Sri Lanka come meta del viaggio che faremo a novembre 2016.

Data la distanza sia geografica che culturale, decidiamo per la prima volta di provare a rivolgerci a un'agenzia viaggi. Basta un'ora per farci cambiare idea. La proposta non ci piace: tanti giorni, poco da vedere e soprattutto ci consigliano di andare a visitare "l'orfanotrofio degli elefanti". Dal nome suona fantastico ma basta documentarsi un attimo per capire di quanto sia un posto costruito solo per turisti, dove di naturale non c'è niente se non dei poveri cuccioli portati lì per spillare qualche mancia... Dopo accurate ricerche su vari blog e siti, mi soffermo su una pagina di un’agenzia viaggi del posto: Bo-Mie Tours di Upasena Dunagaha (www.bomietours.com - upa.bomietours@gmail.com). Leggo molte recensioni positive, così decido di contattarli indicando solo il periodo che avevamo scelto, lasciando a loro la proposta di itinerario. L'offerta è ottima (l’orfanotrofio non è nemmeno citato) ed è proprio ciò che stavamo cercando, una vacanza da viaggiatori e NON da turisti! Così parte uno scambio di mail per organizzare il viaggio e finalmente arriva il giorno della partenza.

PREMESSA

Per questo tipo di viaggio mi sento di consigliarvi fortemente di organizzarlo con una guida del posto per una serie di motivi:

- visitarlo in completa autonomia è piuttosto difficile; i mezzi pubblici sono tutt’altro che comodi, gli orari non sono rispettati e riuscire ad orientarsi con i cartelli scritti in Singalese non è affatto una passeggiata;

- se intendete noleggare un’auto occorre che prestiate molta attenzione; lo Sri Lanka è una ex colonia inglese, per cui si guida a sinistra. Inoltre in questo paese le frecce della macchina sono per lo più un optional. Quello che si fa per superare, per svoltare, per salutare e per spaventare i cani a bordo strada è suonare il clacson. Per cui se sentite strombazzare di continuo, non spaventatevi! Per loro è più che normale, non come per noi che basta un attimo per creare il caos. "noi non si litiga mai. Se si litiga una volta però è per sempre" come ci ha insegnato il nostro favoloso Autista-Guida Ary - fare un viaggio con una persona del posto è un’esperienza unica. Vi guiderà e racconterà tantissime curiosità di ogni genere, dalla cultura, alla religione, alle credenze e agli usi e costumi. Saprà (quasi) sempre rispondervi ad ogni genere di domanda (la guida a fine viaggio non mi sopportava più xD ). La cosa importante è mettere in chiaro fin da subito che non vi interessano le esperienze prettamente turistiche che sicuramente vi verranno proposte, come la passeggiata in groppa all’elefante.

INFO UTILI

- ricordatevi che per accedere ai templi sacri è necessario indossare abiti lunghi, avere le spalle coperte, entrare scalzi ed è vietato fare foto dando le spalle al Buddha.

- le scarpe vengono lasciate all’esterno dei templi, dove una persona del posto le "custodisce" ed è buona cosa lasciare qualche rupia come mancia.

- Le ore di sole sono 12; il sole sorge alle 6:30 e tramonta alle 18:30.

- Ci sono due razze di scimmie: il macaca sinica o macaco dal berretto (per il suo pelo della testa); non supera i 50cm e pesa 8Kg massimo, è il più piccolo macaco esistente ed è una specie che vive solo in Sri Lanka. il semnopithecus dussumeri o entello delle pianure meridionali; ha il pelo grigio chiaro ovunque, tranne che sui palmi di mani, piedi, sul muso e sulle orecchie. è molto più grande dell’altra specie.

- Ci sono cani randagi ovunque (Ceylon o Lanka). All’inizio ero molto dispiaciuta di vederli sul ciglio della strada, ma col passare dei giorni aimè ci si fa l’abitudine (non che non sperassi fino alla fine del viaggio di poterne portare a casa almeno un paio)

  • 13063 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social