Tour in Sri Lanka e riposo alle Maldive

Levatacce e lunge camminate in Sri Lanka terminate in un dolce far niente, ma denso di novità, in terra maldiviana

  • di risafra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Questa volta ci siamo decisi proprio all’ultimo prenotando voli e alloggi ad una settimana dalla partenza. Un rischio sì, ma visto che le stagioni climatiche non erano favorevoli ed anche il fatto che viaggiavamo ai confini dei periodo natalizio, siamo riusciti comunque a trovare posti in aereo e disponibilità di alloggi. Nove giorni non sono sufficienti per visitare degnamente lo Sri Lanka, soprattutto se lo si vuol fare autonomamente. L’isola è troppo grande e il sistema viario è oltremodo lentissimo… per fare pochi km possono essere necessarie numerose ore. Le cose peggiorano se ci si affida alla rete ferroviaria, puntualissima sì, ma viaggiante a passo d’uomo. Forse per affinità di popolazione e di regione temevo erroneamente di trovare in terra singalese il lerciume trovato in India (il posto al mondo più sporco che abbia mai visitato). Sbagliavo! Lo Sri Lanka, grazie anche alle nuove politiche governative, sta assumendo un ordine ed una pulizia quasi elvetica. La popolazione, come spiegatomi, non è che ne sia entusiasta ma le pressioni governative sono tante. Sicché i fossati a lato delle strade sono pulitissimi, nessun rifiuto abbandonato, nessun fuoco “fai da te” per bruciare immondizie, cigli della strada tenuti con erba rasata, bidoni per raccolta differenziata ovunque. Lo spettro della guerra è ancora presente e, parlando con molti singalesi di ciò, la popolazione lo avverte ancora molto. Tra l’altro, in ben più di una occasione mi è stata paventata l’idea che a breve le cose potrebbero degenerare nuovamente in quanto questa pace appare fatta di carta velina. In questo senso, a quanto ho potuto vedere, se non nelle scanzonate località del sud siringate di contributi, la popolazione appare più pessimista che ottimista su un futuro evolversi degli eventi.

Volo Qatar (400 Euro) con fortunato e breve scalo di 2 ore a Doha (NB: se avete scalo di molte ore a Doha, recandovi al banco informazioni dell’aeroporto potete chiedere un voucher gratuito per i pasti) ed atterraggio in perfetto orario a Colombo. Facendo online il visto d’ingresso (20 Dollari - obbligatorio da gennaio 2013) ci siamo risparmiati un po’ di coda. Veloci e accurati sia i controlli che la consegna dei bagagli (costante quasi uguale in tutto il mondo tranne che nel Bel Paese). Consigliato da una utente qua del sito e, visto che a disposizione avevamo un vasto paese ma soli 9 giorni, abbiamo optato per un tour guidato con autista che comprendeva anche gli alloggi, i pasti serali e la colazione. In realtà nella mia esperienza di viaggiatore è stata questa la prima volta che ho voluto affidarmi ad un tour guidato prenotato dall’Italia direttamente con una agenzia singalese. Mi sono sempre arrangiato da solo ma devo sinceramente dire che la scelta s’è rivelata provvidenziale ed assolutamente consigliabile. Il tour di 9 giorni ci è costato 525 Euro a persona che, calcolando gli alloggi, i pasti, gli spostamenti su auto (più di 1450 km complessivamente fatti), il compenso dell’autista ed il guadagno dell’agenzia sono stati sicuramente equi ed onesti.

Il tour ha compreso la visita a tutti i più importanti siti archeologici e religiosi dell’isola. Siamo partiti da Colombo e dopo 4 ore di auto siamo arrivati ad Anuradhpura accompagnati da una pioggia battente. Personalmente in ferie non bado molto al tempo ed, anche se piove, la sola idea di essere in vacanza mi è sufficiente per essere felice. Basta un ombrello o una giacca e non mi ferma nessuno. La visita al complesso religioso fatto di pagode, templi e giardini immersi in una magica nebbia è stata esaltante. Un po’ perché, come in tutti i siti religiosi, sì è costretti a visitarli a piedi scalzi lasciano le scarpe al loro ingresso un po’ anche perché i turisti presenti erano davvero pochi consentendoci quindi di aver scattato foto meravigliose. Appunto che per comodità è meglio indossare scarpe comode (ciabatte, infradito) facilmente sfilabili visto il continuo “togliere e rimettere” a cui s’è costretti. A coloro corti di braccio, posso consigliare semplicemente di mettersi le scarpe nello zaino evitando così l’obolo al custode dei calzari. Continuo dicendo che il delizioso e vetusto monaco del tempio ci ha invitato in una specie di “privè” per un tè caldissimo e imbottito di zenzero. Due gallette – corrispettivo dei nostri pasticcini – hanno accompagnato tale merenda.

Ripartiamo il giorno successivo per Polonnaruwa, Mhintale e Aukana che, come il giorno successivo, ci lasciano senza fiato per la loro bellezza. I costi d’ingresso in questi siti archeologici sono di 25 Dollari a persona ed assieme al biglietto, rigorosamente controllato in più punti dei siti, viene dato un dvd in inglese che raccoglie la storia del sito e tutte le spiegazioni. Non mi soffermerò molto a descrivere i vari siti perché diventerebbe noioso prima di tutto, perché vi sono sufficienti indicazioni sul web, e perché raccontare ogni singolo sito richiederebbe numerose righe, se non pagine. Appunto qua che, contrariamente all’India, mendicanti ed accattoni si contano sulle dita di una mano in tutto il paese

  • 45173 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Sveva Insalata
    , 19/1/2016 15:16
    Ciao! E' possibile sapere il nome del Tour operator? grazie
  2. luciana57
    , 13/9/2013 20:19
    Vorrei conoscere, se possibile il nome del tuo tour operator in Sri Lanka e come fare per andare alle Guest House alle Maldive.. Grazie per la tua risposta, Luciana
  3. ulisse2010
    , 13/8/2013 11:56
    Ho letto il tuo interessante diario e avrei alcune domande da farti :
    • il nome o il sito web del Tour Operator in Sri Lanka
    • dove posso trovare nomi di Guest House alle Maldive
    • quale atollo consiglieresti per chi è interessato solo a fare snorkeling partendo dalla spiaggia
    Ti ringrazio anticipatamente per la tua collaborazione e cordialmente ti saluto.
    Buoni Viaggi
    Luigi
  4. ulisse2010
    , 13/8/2013 11:55
    Ho letto il tuo interessante diario e avrei alcune domande da farti :
    • il nome o il sito web del Tour Operator in Sri Lanka
    • dove posso trovare nomi di Guest House alle Maldive
    • quale atollo consiglieresti per chi è interessato solo a fare snorkeling partendo dalla spiaggia
    Ti ringrazio anticipatamente per la tua collaborazione e cordialmente ti saluto.
    Buoni Viaggi
    Luigi
  5. risafra
    , 17/12/2012 15:35
    Aggiungo , per la curiosità dei più, con un piccolo prezzario singalese/maldiviano risparmiandovi così della noiosa e continua lista prezzi che si legge in altre recensioni:

    • Piatto di riso e curry: 1,50 Euro
    • Cena di pesce e bevande: 10 Euro
    • T-Short: 1,20 Euro
    • Benzina: 0,85 litro
    • Sigarette nazionali: 2,40 Euro
    • Caipirinha: 2,10 Euro
    • Birra 650ml: 2,10 Euro
    • Deposito scarpe nei templi: 0,60 Euro
    • Fotografie a fachiri e/o affini: 1,50 Euro
    • Ingresso templi minori: 2,00 Euro
    • Ingresso templi e siti archeologici maggiori: 25/30 Dollari
    • Safari: 36 Euro
    • Parchi naturali: 17 Euro

    Per le Maldive:
    • Trasporto aeroporto/isola: circa 250 Euro A/R su motoscafo (complessivo, non a persona, per viaggi di massimo 30-40 minuti)
    • Escursioni a pochi minuti di barca dall’isola: da 15 Euro (chiedere se con trasporto compreso o non)
    • Escursioni più distanti: da 50 Euro (chiedere se con trasporto compreso o non)
    • Pranzo/Cena a base di pesce fresco, bibite, dessert e caffè: 12 Euro
    • Acqua 1,5 litri: 1,50 Euro
    • Cola, Tonica, Birra analcolica 0,33: 1,50 Euro
    • Cena a buffet nella guest house: a partire 5,50 Euro
    • Noce di cocco da bere/mangiare: 1,50 Euro

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social