Bretagna vagabonda

Appunti e spunti di un viaggio in Bretagna… da Arromanches les Bains alla penisola del Quiberon, passando per Mont Saint Michel e Saint Malo

  • di MaLì
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Questo mio diario vuole essere soprattutto una sorta di block notes di appunti e spunti per tutti coloro che vogliono organizzare il loro speciale viaggio in Bretagna e si chiedono quali paesi visitare, dove fermarsi a dormire e a mangiare, etc. Per questo troverete riferimenti, link e prezzi, oltre ai miei personali ricordi di posti che mi sono rimasti nel cuore.

Io e la mia dolce metà (28 e 30 anni) in tour per 14 giorni da un capo all’altro della Francia in auto per un totale di 4.075 km.

Pernottamento: ogni giorno abbiamo pernottato in un posto diverso, tutti prenotati in anticipo via internet. Abbiamo dormito sia in catene alberghiere (prenotate su www.booking.com - www.venere.com), sia in chambre d’hotel private (che abbiamo scovato su: http://it.maisondhotes.net/ - http://www.gites-de-france.com/location-vacances-chambre-hotes.html - http://www.bretagna-vacanze.com/dove-dormire/bed-breakfast - http://www.logishotels.com/it.html). Tra le due soluzioni consiglio la seconda, che da più modo di relazionarsi con la gente del posto, sempre cortese e disponibile anche con chi il francese non lo mastica quasi per nulla e ha solo qualche ricordo scolastico.

Il costo del pernottamento non comprende quasi mai la colazione (a meno di alloggiare in chambre d’hotel), ma dal secondo giorno abbiamo capito che la colazione fatta in albergo non ha prezzo... e quindi ci siamo arresi! Comunque, di fatto un prezzo la colazione lo ha: considerare dai 5€ agli 8/9€ a testa.

Pasti

Colazione: le alternative “calde” che sentirete principalmente nominare sono: cafè au lait (caffè macchiato con il latte) o il cafè noir (caffè americano)

Pranzo: abbiamo fatto una scorpacciata di galettes di grano saraceno con ingredienti salati (quella complète ha: uova, formaggio e prosciutto) oppure è possibile cavarsela agevolmente con sandwich (au poulet – au jambon, ovvero al pollo o al prosciutto) già pronti che è possibile acquistare direttamente dai panettieri.

Cena: solitamente entrée + plat oppure plat + dessert; dove l’entrée è l’antipasto, mentre il plat è il piatto principale (rigorosamente di pesce in Bretagna perché è buonissimo, spesso con pasta o riso a mò di contorno… ne abbiamo fatto proprio una scorpacciata!) il tutto accompagnato da buon sidro! (costo: in media 25/30€ a testa). Per al scelta dei ristoranti ci siamo affidati quasi sempre alla guida (inseparabile Rourard) e possiamo dire che siamo sempre stati molto soddisfatti.

Clima

È proprio vero in Bretagna il clima è molto variabile. È d’obbligo il k-way con cappuccio, mentre potere lasciare a casa gli ombrelli, non durerebbero molto. Noi sinceramente non eravamo pronti ad un freddo così pungente (solo in alcuni giorni per fortuna), quindi armatevi di felpe e guibbini.

1° giorno - In viaggio verso la Francia: Milano – Blois (911km – 9h)

Più di 900km in auto in un unico giorno possono bastare! Quindi la prima tappa di questo nostro tour sarà nella Loira.

Considerando che non siamo dei grandi guidatori questa prima giornata di solo viaggio mi spaventa un po’, tuttavia dandoci il cambio alla guida ogni 2/3h non è pesante.

Partenza alle 8:00, per le 11:30 siamo al confine con la Francia. Facciamo il traforo del Frejus (36,8€ per 10 min di attraversata), passiamo poi per Lione e Vichy fino ad arrivare a Blois per le 19:00.

L’autostrada in Francia è molto bella ci sono piazzole di sosta immerse nel verde per fermarsi a riposare e sgranchirsi le gambe, inoltre questo tratto di strada non è per nulla trafficato

  • 18454 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social