Andalucia en coche

Per la nostra settimana di vacanza fuori stagione abbiamo scelto un viaggio in Andalusia, sia perché conosciamo molto poco la Spagna sia perché stiamo studiando lo spagnolo ed il modo migliore per imparare una lingua è parlarla sul posto… Abbiamo ...

  • di carolif
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Abbiamo trovato una stanza all’Hostal Morales a 39€ e, data la levataccia di questa mattina siamo andati a dormire senza neppure cenare! 2 APRILE 2006 Dopo 12 ore di sonno, finalmente riposati e pronti a goderci il viaggio, abbiamo salutato i simpatici gestori dell’albergo e siamo partiti alla scoperta di Ronda.

Prima tappa: la pasticceria a lato dell’albergo per un’ottima colazione (3€).

Alle 9.30 siamo davanti alla chiesa de La Merced e così decidiamo di partecipare alla messa.

Terminata la celebrazione abbiamo camminato lungo la via principale fino a raggiungere il ponte nuovo: la città sta ancora sonnecchiando, siamo i soli turisti in giro... Facciamo un sacco di foto alla gola, profonda 150m, che è impressionante, soprattutto per me che soffro di vertigini e ci incamminiamo poi verso la Ciudad (la zona antica di Ronda).

Attraversiamo plaza de Maria Auxiliadora e raggiungiamo il Palacio de Mondragon, ora museo municipale (ingesso €2), splendida costruzione con cortili arabeggianti...Un assaggio di quello che saranno le prossime visite a Granada e Siviglia! Il museo accoglie anche la riproduzione di alcuni ritrovamenti dell’epoca preistorica nelle cueve vicine.

Seguiamo le indicazioni per i bagni arabi (la domenica l’ingresso è gratuito!) per poi goderci la vista della gola in cui scorre il Rio Guadalevìn dal ponte arabo e dal ponte vejo.

Siamo tornati all’hotel passando per il quartiere arabo, fatto di strette stradine su cui si affacciano costruzioni intonacate di bianco con tanti fiori alle finestre, e ci siamo accorti che finalmente la città si era svegliata...Le strade brulicavano di gente, c’era musica per strade e turisti seduti nei bar... Partiti in direzione di Malaga, ci siamo arrivati in poco meno di 2 ore.

Abbiamo lasciato la Polo in un parcheggio a pagamento sotto l’Alcazaba e ci siamo incamminati verso la cattedrale che all’ora di pranzo è chiusa, così ci sediamo in plaza del Obispo alla taverna omonima e pranziamo (€16,40 in due) proprio di lato al duomo,accontentandoci di ammirarne solo la facciata con il campanile incompleto.

Passeggiamo nel quartiere tra la chiesa ed il museo Picasso, fatto di casette basse e colorate senza però fermarci troppo, dobbiamo raggiungere Granada prima di cena ! Ripartiamo e questa volta guido io : uscire dalla città è un incubo, le indicazioni si interrompono quasi subito e ci ritroviamo su per i bricchi...Cambio di direzione, chiediamo qualche informazione e finalmente siamo di nuovo sull’autopista (da Malaga in poi non troveremo più caselli).

Guido fino a Nerjia, ci dirigiamo alla spiaggia.

Il paese non è nulla di speciale, enormi casermoni si affacciano sul mare, ma è piacevole la sensazione di vacanza che si respira...È il 2 aprile ma la spiaggia è affollata come si fosse luglio! Proseguendo verso Almunecar abbiamo adocchiato parecchie spiagge molto suggestive con un mare davvero limpido, purtroppo però non c’era tempo per un bagno! Ettore riprende la guida, il paesaggio davanti a noi muta immediatamente: lasciamo i fichi d’India per cime innevate! In un’oretta siamo a Granada, ma a causa delle scarse indicazioni, i sensi unici e la piantina della Lonely troppo poco dettagliata, impieghiamo più di un’ora per raggiungere il quartiere che cercavamo! Scegliamo l’Hostal Nevada in calle Tablas 8, a due passi da Plaza de Trinidad.

Non è certo accogliente come l’hostal di Ronda, ma è comunque pulito, così decidiamo di fermarci 2 notti spendendo €96 in tutto.

Ci riposiamo un po’ per poi uscire a cena in zona Plaza Nueva ed una volta lì, ci fiondiamo nel primo posto a buon mercato che incontriamo: è il ristorante Leon in calle Pan

  • 805 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social