L'isla bonita

Già da tempo progettavamo di fare questo viaggio, almeno 6 o 7 anni, da quando avevamo letto casualmente di quest’isola su una rivista di viaggi alternativi; e sempre casualmente, sfogliando il catalogo di un famoso tour operator, l’occhio si è ...

  • di Fabrizio Barbieri
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Già da tempo progettavamo di fare questo viaggio, almeno 6 o 7 anni, da quando avevamo letto casualmente di quest’isola su una rivista di viaggi alternativi; e sempre casualmente, sfogliando il catalogo di un famoso tour operator, l’occhio si è fermato sulla pagina giusta: isola della Palma, speciale viaggio+soggiorno, cosa chiedere di più? Detto fatto, a gennaio si parte con charter Milano-Lanzarote-Santa Cruz della Palma (la capitale), partecipanti io, mia moglie e la nostra bimba.

La nostra base di partenza è il villaggio Princess a Fuencaliente (veramente ottimo), all’estremità sud dell’isola, isola che di per sé è abbastanza piccola per cui, anche se le strade sono un poco tortuose (ma comunque in ottimo stato) abbiamo deciso di noleggiare un auto e visitare ogni giorno una zona diversa.

Premetto che il turismo è ancora poco sviluppato, fattore (a mio modo di vedere) che permette di godere ancora di un contatto più rilassante con il luogo e le persone che lo abitano.

L’economia è basata sulla coltivazione delle banane (i palmeti sono presenti ovunque nella regione insulare), sulla produzione di vino ed altre attività collaterali, l’industria è praticamente nulla e ciò ha fatto sì che molte zone si siano preservate intatte.

Il clima è sempre mite ed asciutto (la temperatura oscilla tra i 15-16 gradi di notte e i 22-24 di giorno), le piogge, che pur ci sono, non lasciano strascichi e l’aria rimane limpida, grazie al vento pressoché costante ma non fastidioso.

Il nostro itinerario ci ha portati a visitare dapprima le due cittadine maggiori, Santa Cruz (sulla costa Est) e Los Lanos all’opposto. La prima conserva ancora tipici esempi di balconi in legno di stampo spagnolo, molto belli e caratteristici, nonché diversi edifici d’epoca. La città è comodamente visitabile in quanto i principali edifici sono affacciati lungo Calle O'Daly, la via principale che attraversa il centro storico, ed il lungomare. Poco lontano dal paese vi è poi il luogo dove sorge la chiesa di Las Nives, al cui interno è custodita l’immagine della Madonna omonima, santa protettrice dell’isola e oggetto di grandiosi festeggiamenti ogni 5 anni.

Los Lanos è forse meno caratteristica ma vale comunque la pena visitarla, non fosse altro che per passeggiare lungo il corso principale e mischiarsi al piacevole caos che la pervade, dando un’occhiata anche alla bella chiesa di N.Tra S.Ra De Los Remedios.

Poco prima di arrivare in paese consiglio una sosta presso il borgo di Las Manchas dove si trova la caratteristica plaza La Glorieta, caleidoscopio di colori e sculture realizzate da un famoso artista locale.

Come avrete capito, il piatto forte di La Palma non sono però città, arte o musei, bensì la natura nelle sue diverse espressioni.

Si parte dalla “route de volcan”, itinerario che parte dal centro dell’isola (rifugio Pilar) e conduce, dapprima attraverso pinete e poi sul filo di cresta, lungo la dorsale vulcanica nord-sud che divide l’isola, arrivando a Fuencaliente, al vulcano San Antonio e al Teneguia (la cui ultima eruzione risale al 1979...) Ricordatevi sempre che il vento la fa da padrona ma, se la giornata è serena, la vista sulle due coste ed i vulcani è spettacolare.

Altro luogo molto visitato (raggiungibile in auto) è la “Cumbrecita” da cui, con una breve passeggiata, si arriva sul bordo della “Caldera di Taburiente”, un’enorme depressione che occupa buona parte del territorio centrale dell’isola; contrariamente a quanto si crede, tale depressione non è il fondo di un unico cratere bensì il risultato di uno slittamento delle falde superficiali verso il mare; gli eventi atmosferici e i secoli hanno fatto il resto, permettendoci di ammirare questa grandiosa opera della natura

  • 1158 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social