Sulla costa mediterranea della Spagna

Una vacanza divisi tra le meraviglie della "Costa Dorada" e le magie di "PortAventura"

  • di Gianfranco77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il nostro viaggio inizia presto. La nave che da Porto Torres ci porta a Barcellona parte alle 8. Noi siamo in banchina alle 7, con la nostra macchina. Non abbiamo preso la cabina per il viaggio diurno che ci porterà in Spagna alle 19 e 45. Una giornata da passare con un bambino di 8 anni, ma siamo abbastanza organizzati!

Abbiamo portato con noi anche il pranzo, non apprezzando particolarmente la cucina offerta in nave, e cosi trascorriamo la giornata nel ponte esterno sfruttando la piscina per il bambino e il sole che ci accompagna per la traversata. In più qualche buon gioco di società e di carte e la giornata trascorre abbastanza veloce. Purtroppo nella nave non ci sono grandi divertimenti per i bambini, a parte una sala giochi. Arriviamo in Spagna alle 20, e dopo lo sbarco prendiamo l’autostrada che ci porta a Tarragona, in Costa Dorada, prima tappa delle nostre vacanze!

Se si sceglie la strada a pagamento si spendono circa 13 euro ( portatevi le monete perché ci sono solo casse automatiche!) e si risparmiano 15km, noi optiamo per questa scelta! Alle 22, siamo in albergo e, dopo un veloce pasto, andiamo a dormire! L’albergo è in una posizione abbastanza centrale, le camere sono spartane ma comode e la colazione del giorno dopo ottima, al costo di 130€ per 3 notti tramite Booking.com. Il programma di questi primi giorni è la visita al Parco dei divertimento di Portaventura. Per noi non è una prima volta, siamo già stati qui tre anni fa, e siamo ritornati per via della mia passione per la Ferrari che ha costruito qui il Ferrari Land! Arriviamo al parco alle 9 e 30, avendo già acquistato il biglietto su internet saltiamo la lunga fila per gli acquisti e andiamo direttamente all’ingresso del parco acquatico Caribe, la nostra meta odierna.

Il PortaAventura è composto da 3 parchi, quello acquatico, quello classico, e il Ferrari Land, di recente apertura. Sicuramente è fondamentale pianificare le visite acquistando i biglietti su internet, sfruttando magari le varie offerte che ci sono con l’abbinamento delle 3 visite. Dentro ogni parco ci sono posti di ristoro classici ( per gli amanti di hamburger e patatine!) e ristoranti alla carta. Prezzi più alti della media e qualità buona. L’acqua costa tanto, ma è complesso portarne per tutto il giorno! Un’altra cosa da precisare riguarda le file. Mediamente, in un giorno della settimana che non sia nel Week end, ci sono 30 minuti di coda per ogni attrazione. Se si desidera farne tante in un giorno conviene prendere il pass, il cui costo può variare dai 25€ ai 65€ per quello completo. Si può scegliere o il pass Gold che permette di saltare le file di tutte le attrazioni una sola volta in un giorno e per una sola persona, oppure quello Premium che permette di saltare alcune attrazioni già indicate. I costi vanno dai 65€ del primo ai 35€ del secondo. Esiste anche una combinazione dei due che permette salti di fila illimitati aggiungendo altri 10€. Questo permette di fare più cose possibili! Se volete essere più liberi all’ingresso di ogni parco è possibile lasciare lo zaino nel deposito, pagando circa 6€ al giorno.

Tranne che nel parco FerrariLand portatevi un cambio di vestiti, molte attrazioni sono in acqua e un cambio si renderà necessario!!

La giornata la trascorriamo nelle attrazioni del Caribe e terminiamo alle 17, in quanto avevamo acquistato i biglietti per lo spettacolo del Cirque du Soleil. 120€ per due ore di ottimo spettacolo.

Finito questo torniamo a Tarragona (15 minuti di strada) e andiamo a fare due passi sulla Rambla Nova, strada principale ricca di negozi e ristoranti (dove lasciamo anche la macchina pagando 2,5€ l’ora), e andiamo a mangiare in un ristorante li vicino

  • 273 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social