Alla scoperta della Spagna

Ciao a tutti i turisti per caso, siamo Nino e Antonella due appassionati viaggiatori di Foggia. Anche quest’anno , come l’anno scorso (Svezia_Norvegia_Danimarca) vi raccontiamo il nostro viaggio questa volta alla scoperta delle meraviglie della Spagna! Il nostro viaggio parte ...

  • di antonella1974
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti i turisti per caso, siamo Nino e Antonella due appassionati viaggiatori di Foggia.

Anche quest’anno , come l’anno scorso (Svezia_Norvegia_Danimarca) vi raccontiamo il nostro viaggio questa volta alla scoperta delle meraviglie della Spagna! Il nostro viaggio parte dall’aeroporto di Malpensa domenica 24/07/2005 per atterrare a Malaga. Da qui con una macchina a noleggio presa in aeroporto percorriamo le strade dell’Andalusia che ci portano a Granada, poi in Castiglia-La Mancha a Madrid , poi Toledo, Cordoba, Siviglia, per poi fare ritorno a Malaga, dove (in aeroporto) dopo aver riconsegnato l’automobile ci dirigiamo verso Torremolinos. Qui trascorriamo una settimana di ozio sulla Costa del Sol, con un’escursione in Marocco a Tangeri. Costo totale circa 1500€ a testa.

Con il prezioso aiuto dell’agenzia viaggi WE DO IT di mia cugina di Termoli (CB), le cartine stradali sempre aperte e la guida Lonely Planet Spagna centrale e meridionale €22, la carta d’identità e la carta di credito, siamo pronti per affrontare la nostra avventura: SI PARTE!! Dunque dall’Italia prenotiamo in agenzia tutti gli alberghi 3 stelle notte + 1 colazione doppia con bagno, inoltre noleggiamo l’automobile con la compagnia Crown, una Hynday jazz (5 porte + aria condizionata) che ci costerà soli 173€ una settimana! La prima notte la trascorriamo a Malaga Hotel LIS 77.04€ . Malaga è una bella città piena di vita con bei monumenti , ma purtroppo ci fermiamo poco tempo per poterla apprezzare come merita! 2° giorno lunedì 25/07 Malaga- Granada L’indomani mattina ci dirigiamo alla volta di Granada. Apprezziamo subito le strade spagnole, sono in pratica le nostre autostrada a 3 corsie , però non sono a pagamento! Meraviglia, inoltre la gasolina costa molto meno!!al di sotto di 1€ al lt.

L’albergo scelto e il LOS GANALES 41.14€. E’ abbastanza decentrato, ma con la macchina è molto facile raggiungere i veri punti di interesse. Granada ci conquista subito.

E’ distesa ai piedi della Sierra Nevada. Tutte le case sono di colore rosso, come il colore della terra.

A Granada visitiamo la famosa “ALAMBRA”. Alla biglietteria dopo una discreta fila, ritiriamo i biglietti che avevamo già prenotato dall’Italia sul sito www.Alambratickets.Com. E’ un modo comodo per evitare di non trovare i biglietti. Il costo è di 10€ con la prenotazione si debbono aggiungere 0.88€ .Conviene se possibile recarsi all’Alambra con i mezzi pubblici perché il parcheggio è piuttosto caro. L’Alambra non delude. E’ bellissima!! Archi, mosaici, giardini. E’ una fortezza da favola. Non ci stanchiamo di girare per le stanze, di fotografare e di ammirare i mosaici sulle pareti, sui soffitti, le ceramiche sui pavimenti. Ci ritroviamo ad immaginare, ma questa è una cosa che faremo spesso, la vita che si svolgeva in quelle stanze!Da non perdere assolutamente.

Non distante dall’Alambra visitiamo l’Albayzìm, l’antico quartiere musulmano di Granada. In serata ci spostiamo nel centro cittadino, visitiamo la Cattedrale 2.50€ e la Cappella Reale 3€ dove sono sepolti i Re Isabella e Ferdinando. Proseguiamo per le vie del centro ricco di negozi caratteristici 3° giorno martedì Granada- Madrid L’arrivo a Madrid è quello delle grandi metropoli, capitali d’Europa.

Traffico intenso, fiumi di gente che va e che viene. Alloggiamo alla PENSIONE PEREDA 75.84€. E’ situato proprio sulla Gran Via, via centralissima di Madrid. Restiamo 2 giorni.

La prima giornata la trascorriamo passeggiando per la Gran Via fino a Puerta del Sol nella cui piazza c’è la statua dell’orso che mangia il corbezzolo simbolo della città. Meravigliosa è Plaza de la Cibeles, dove troneggia la fontana De la Cibeles, con alle spalle il maestoso Palacio de le Comunicaciones e il Palacio Buenavista. Se riuscite andateci anche di sera perché l’illuminazione dona alla piazza una luce magica...Da non perdere i musei di cui Madrid è ricca

  • 1161 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social