Fuerteventure e Lanzarote consigli pratici

Sottotitolo: ciò che non sapevamo ed avremmo voluto sapere su Fuerteventura e Lanzarote. Premetto che siamo una coppia matura che cerca la tranquillità, disdegna il caos e la vita notturna, non ama la vita di villaggio/albergo ed usa sempre il ...

  • di ziailly
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sottotitolo: ciò che non sapevamo ed avremmo voluto sapere su Fuerteventura e Lanzarote.

Premetto che siamo una coppia matura che cerca la tranquillità, disdegna il caos e la vita notturna, non ama la vita di villaggio/albergo ed usa sempre il fai-da-te.

Abbiamo passato una vacanza meravigliosa di 2 settimane a Fuerteventura con escursione di 2 giorni a Lanzarote.

Ho comprato i biglietti per un volo di linea direttamente sul sito di Iberia. Check–in on line, basta arrivare all’aereoporto ¾ d’ora prima del volo. Se avete solo bagaglio a mano, basta arrivare all’ora di imbarco.

Ho affittato, direttamente da un privato, da un sito inglese, http://www.Ownersdirect.Co.Uk (si può citare?) per 250 euro per 2 settimane, tutto compreso, un piccolo appartamento, un bilocale con veranda e terrazza abitabile ed arredata a 2 passi dalla spiaggia a Caleta de Fuste. Era pulito e fornito di biancheria, tranquillo, perfetto x 2 persone (non di più).

Caleta de Fuste è un posto orrendo, tutto cemento, ma geograficamente in posizione centrale, ideale per visitare tutta l’isola. La spiaggia è grande, una delle poche attrezzate di Fuerteventura, ma non certo la più bella. Una particolarità apprezzabile è il percorso pedonal-ciclabile sulla scogliera di lava nera, belle onde, bel paesaggio. Lì vive una colonia di scoiattoli che i turisti attirano con le noccioline. ATTENZIONE: attratti dalle noccioline ci sono anche tanti bei sorci, piuttosto grandicelli, uomo avvisato...

Se ritornassi a Fuerteventura senza ombra di dubbio, ora che l’ho esplorata tutta e non mi interessa la posizione centrale, cercherei casa a El Cotillo, troppo bello.

Di Fuerteventura ci sono piaciuti i paesaggi selvaggi e le spiagge sterminate, diverse fra di loro per i colori: dal nero al bianco e diverse nei vari momenti della giornata per le maree. Lasciano tantissimo amaro in bocca invece le colate di cemento, le gru e parecchi cantieri fermi (apparentemente abbandonati ed in attesa di demolizione spero) che hanno stipato l’isola di orrende costruzioni cubiche tutte in fila dei colori più vari, senza uno stile.

Straordinario il fatto che tutta la folla che ti aspetti vedendo tutte queste case in realtà non la vedi, né sulle spiagge, né in giro per negozi, ristoranti. Tutto molto tranquillo, non affollato, poco traffico.

Da sapere: - Maree. Alcune spiagge, quali ad esempio Playa delle Lagune di Cotillo, Corralejo e Sotavento, l’isola di Lobos cambiano radicalmente aspetto a seconda della fase di marea. Le maree hanno escursioni estremamente variabili sia nell’arco della giornata che nell’arco della settimana e se si beccano i periodi di bassa escursione non si vedranno affatto le lagune, per cui prima di programmare il viaggio consiglio di consultare il calendario delle maree in modo da scegliere un periodo che comprenda i giorni di massima escursione della marea. L’unico problema è che su internet non si trovano. Ho cercato per ore ed ho trovato solo un sito a pagamento. A quanto ho capito comunque i periodi di maggior escursione sono quelli di luna piena e luna nuova, quindi: guardare il calendario! Una volta lì, la tabella delle maree giorno per giorno la si trova nella rivista mensile gratuita, distribuita dappertutto.

- Auto a noleggio. Attenzione agli sterrati. Tutti li percorrono con le auto a noleggio, ma è proibito, nei contratti c’è scritto che l’assicurazione non copre in caso di incidenti. Uno dei più grossi business di Fuerteventura è il soccorso auto, per quelli che lasciano le sospensioni sullo sterrato o si insabbiano nella duna ecc... Un’altra volta noleggerei assolutamente un fuoristrada. Vagabondare su sterrati e fra le dune è una delle cose più affascinanti e divertenti da fare. Il problema dell’assicurazione c’è anche per il passaggio ad altra isola. Tutti traghettano l’auto, ma nessuna compagnia di noleggio consente di estendere l’assicurazione, per cui ci si va a proprio rischio e pericolo. Se capita un incidente sono cavoli. Io ho preferito noleggiare un’altra auto per la mia escursione di 2 giorni a Lanzarote

  • 33212 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. dibati
    , 29/9/2010 08:10
    dimenticavo.....il mercatino è ogni domenica !!
  2. dibati
    , 29/9/2010 08:09
    Aggiungo al viaggio degli amici a fuerteventura e lanzarote, di non perdere assolutamente il mercato dell'artigianato a Teguise a lanzarote. Musica in tutte le piazzette di vari generi con gruppi locali , dal jazz al reagge , si tratta per la maggior parte di gente che arriva da tutte le parti del mondo trasferiti a lanzarote e fanno una vita da figli dei fiori......una vera Katmandù !!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social