Sta BARCELLONA c'è piaciuta!

Eccoci qua per raccontare la nostra esperienza vissuta a Barcellona dal 24 al 29 Agosto 2008. Sono tante le cose da dire e penso di fare cosa gradita se divido questo viaggio in argomenti che contengono informazioni su come spostarsi, ...

  • di PACODANY
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Eccoci qua per raccontare la nostra esperienza vissuta a Barcellona dal 24 al 29 Agosto 2008.

Sono tante le cose da dire e penso di fare cosa gradita se divido questo viaggio in argomenti che contengono informazioni su come spostarsi, cosa vedere, come e dove mangiare e qualche posto interessante per lo shopping Innanzitutto noi abbiamo prenotato il viaggio con una ventina di giorni di anticipo sul sito LASTMINUTE.COM cercando di trovare gli incroci migliori per gli orari dei voli e la qualità degli alberghi. Siamo stati fortunati perché con 400 euro (5 notti) abbiamo trovato un albergo 4 stelle (GRAN HOTEL BARCINO) ad un passo da Plaça St Jaume sede del comune di Barcellona e a 200 metri dalla metro (FERMATA LICEU). Nel nostro pacchetto la colazione non era inclusa (l’albergo la offre a buffet che costa 16 € a persona) ma il quartiere (BARRI GOTIC) offre un’ampia scelta di bar e pasticcerie. COME MUOVERSI: Per raggiungere la capitale Catalana abbiamo volato con la compagnia VUELING che è spagnola ed atterra all’aeroporto principale EL PRAT. Aereo partito ed atterrato sia all’andata che al ritorno in perfetto orario. Molto comodo è il servizio bus che dall’aeroporto parte ogni 5 minuti e ti porta a Plaça Catalunya, al centro di BARCELLONA con un biglietto che si aggira intorno ai 5 euro. Altra soluzione è il treno della RENFE che anch’esso ti porta al centro della città. Consigliamo per chi si ferma qualche giorno e ha intenzione di spostarsi con i mezzi e vedere un po’ di musei la BARCELLONA CARD. E’ acquistabile all’aeroporto (Information point TERMINAL B) vale dai 2-5 giorni e nel prezzo sono inclusi tutti i mezzi, lo sconto sul bus che porta all’aeroporto e altre riduzioni sui biglietti d’ingresso ( MUSEO PICASSO, ACQUARIUM, TELEFERICA..). L’elenco completo lo trovate nel depliant che vi consegnano all’aereoporto.

La metro è il mezzo migliore per spostarsi perché raggiunge ogni punto della città con le 11 linee presenti e poi i treni passano con una frequenza di max 5 minuti.

COSA VEDERE: In questo caso l’elenco è lungo e non si discosta tanto dalle cose già elencate in questo sito. Proverò ad essere breve ma non se vi riuscirò. Posso dire che non vi potete perdere gli edifici concepiti dall’architetto Gaudì dal PARC GUELL alla CASA BATLO’, dalla PEDRERA al PALAU GUELL. Quest’ultimo è solo visitabile dall’esterno mentre la casa BATLO’ e la PEDERA si possono vedere anche all’interno e nel prezzo del biglietto sono comprese le audioguide per la visita. Il PARC GUELL invece ha l’accesso libero e un paio d’ore buone sono ben spese per vedere quest’area partorita dalla mente bizzarra dell’architetto. Vi consigliamo di visitarlo scendendo alla fermata della linea verde (L3) VALCARCA. La visita la inizierete dalla parte posteriore ma raggiungete il parco con dei comodi tapiroulan e soprattutto tutto il resto sarà in discesa! Altro itinerario suggestivo è quello del BARRI GOTIC con la visita alla CATTEDRALE (un suggerimento andate dopo le 17 che non si paga l’entrata al chiostro..) e le visite alle piazze è alle chiese vicine S. MARIA DEL PI e S. FELIPE NERI su tutte.

D’obbligo è la passeggiata sulle RAMBLAS che partono da PLACA de la CATALUNYA fino ad arrivare al mare dove vi aspetta CRISTOFORO COLOMBO con il suo monumento. Nel tragitto potete notare decine di saltimbanchi che si alternano nelle loro esibizioni con idee originali per attirare l’attenzione dei turisti. A metà del tragitto sosta al Mercato della Bouqueria dove oltre al colore della frutta disposta in maniera fantasiosa potete gustare con solo 1 euro frullati di frutta fresca con ghiaccio. Per prendere un po’ di fresco potete salire un po’ . Ed ecco allora le visite al MONTJUIC o al TIBIDABO. Il primo è raggiungibile o con la teleferica che parte dal mare o dalla fermata della metro PARALLEL (L3) o se soffrite di vertigini c’è un bus (PM – Parc Montjuic) che vi porta proprio sotto al castello. Da qui potete ammirare la vista su tutta Barcellona ma soprattutto la zona olimpica e il mare che è proprio sotto di voi. Se non siete appassionati di cultura militare la visita dentro il castello non è troppo interessante. Scendendo dal castello passate davanti alla statua che rappresenta la SARDANA, il tipico ballo catalano che si può ballare ogni Domenica in piazza della Cattedrale alle 12. Seguendo le pendici del Montjuic a due passi da PLAZA ESPANYA trovate il POBLE ESPANYOL. Una visita di un paio d’ora in una Spagna in miniatura dove trovate tutti gli stili iberici da quello catalano a quello Andaluso passando per quello galiziano o basco. Sfiziosi per gli amanti dello shopping le botteghe d’arte che vi sono all’interno con artigiani del vetro, della carta o del legno. Il TIBIDABO se avete bambini è il posto indicato per un pomeriggio diverso. Si raggiunge con la teleferica o con il TIBIBUS (T2) che parte da PLACA de la CATALUNYA. Arrivati in cima ad oltre 500 metri potete ammirare un panorama mozzafiato, la chieda del SACRO CUORE e il parco dei divertimenti. La parte superiore ha l’entrata libera al luna park (tranne che per i giochi ovviamente..) Per gli amanti dell’arte vi possiamo consigliare la visita al MUSEO di PICASSO. Non ci sono tutte le opere principali dell’artista. Potete trovare le più importanti del periodo blu e rosa e inoltre potete vedere tra i tanti dipinti la famosa “LAS MENINAS di VELAZQUEZ”. E a due passi dal Museo trovate la maestosa chiesa di S.MARIA del MAR

  • 769 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social