Una settimana a Fuerteventura..

17-24 agosto 2007 Una settimana a Fuerteventura… Siamo partiti puntualissimi da Verona alle 5 di mattina per la nostra bella settimanina di mare alle Canarie. Era la prima volta che ci andavo, e non immaginavo certo di “invaghirmi” come una ...

  • di FannyPrice
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

17-24 agosto 2007 Una settimana a Fuerteventura... Siamo partiti puntualissimi da Verona alle 5 di mattina per la nostra bella settimanina di mare alle Canarie. Era la prima volta che ci andavo, e non immaginavo certo di “invaghirmi” come una sciocchina di questa isola ancora un po’ “selvaggia”... Preciso subito...A Fuerte c’è ogni comodità possibile ed immaginabile (per esempio...Ho avuto bisogno di un collirio e la farmacia di Lajares è più nuova della farmacia del mio quartiere...), solo che è ancora tutto un poco rustico...E questo aggiunge solo fascino ad un’isola battuta incessantemente da un vento meraviglioso che regala, a chi lo voglia, un impagabile senso di libertà... A proposito di vento...È vero...Spira continuamente, ma a me personalmente non ha dato molto fastidio. Certo, però che se in spiaggia se si trova un riparo è meglio! E magari lo “spirito” non deve essere eccessivamente incline alle lamentele... Per quanto riguarda il riparo...Noi – a scopo “cautelativo”! – ci eravamo dotati di una mezza tendina (10 Euro in offerta da Longoni), ed è stata utile alle dune di Corralejo dove in alcuni momenti la sabbia “pungeva”...Ma per il resto l’abbiamo usata più che altro a mo’ di ombrellone...Il sole sì che crea qualche difficoltà...Brucia da matti (anche quando c’è coperto...)!! Altro requisito essenziale per un’eccellente vacanza è affittarsi una macchinetta (alcuni dicevano anche la jeep), e noi ci avremmo pure provato, solo che...Erano già finite!! Quindi abbiamo dovuto arrangiarci, sigh!...Con uno scooter...Che dire...È stato ovviamente un mezzo di ripiego, meglio che niente insomma...Però questo ha comunque comportato una maggiore attenzione negli spostamenti (il vento qui sì è stato mooolto fastidioso) e la drastica riduzione del nostro “raggio d’azione” (abbiamo bazzicato solo la zona di Corralejo, El Cotillo, ecc.).

Il tempo...Per il vero non siamo stati molto fortunati...Alcune mattine è stato coperto, e quando dico coperto intendo moooolto coperto (tipo cielo da diluvio!...A cui però non e mai seguito un bel niente!), in tarda mattinata, poi, si è sempre aperto.

Corralejo è un vivacissimo paesotto dove si può trovare tutto ciò che serve, niente di tipico, s’intende, ma è comunque molto simpatica la passeggiata vicino al porto di sera o anche nel tardo pomeriggio... Ci sono molti ristoranti e locali, ma la “movida” è scarsetta... E poi è un’isola splendida, ma che va “vissuta” soprattutto di giorno... Molti ristoranti fanno anche un italianissimo espresso (abbiamo seguito le insegne “Illy” e non ci siamo sbagliati!).

Il giorno del nostro arrivo abbiamo mollato tutto in hotel (il Playa Park a Corralejo...Ottimo!) e abbiamo preso l’autobus (costo 1,10 Euro a tratta) per le dune...Fantastico!! Ci siamo posizionati alla flag beach (quella dei kite colorati!!) e ci siamo spaparanzati al sole per tutto il pomeriggio...Bellissimo! Qui il mare è stato sempre un po’ mosso.

Il secondo giorno siamo andati in gita all’isolotto di Lobos. Abbiamo preso il traghetto al porto di Corralejo (15 Euro circa a/r), e appena arrivati ci siamo fatti una bella passeggiatona per tutta l’soletta (un paio d’ore andando pianissimo...E io non sono proprio quel che si dice un’atleta...!), ma non siamo saliti sulla Caldera perché abbiamo preferito il mare. Il paesaggio è “lunare” ed il camminamento è sempre ben segnalato. Si tratta di una zona protetta ed incontaminata, dove transitano diverse specie di uccelli. Si arriva fino al faro, da dove si vede benissimo Lanzarote, e poi si torna indietro verso il molo. Su questo tratto si vedono in lontananza le dune di Corralejo e si incontrano le formazioni rocciose che da lontano possono sembrare i “leoni marini” che pare diano il nome all’isola (ma ci sono diverse teorie in proposito!)

  • 5086 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social