A spasso per Valencia

Non descriverò giorno per giorno quello che abbiamo fatto, perché vi annoiereste a morte... i nostri “quasi quattro giorni” a Valencia sono stati bellissimi ma molto ripetitivi, ogni giorno facevamo più o meno le stesse cose. Sveglia, colazione da Starbucks ...

  • di Only
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Non descriverò giorno per giorno quello che abbiamo fatto, perché vi annoiereste a morte...

I nostri “quasi quattro giorni” a Valencia sono stati bellissimi ma molto ripetitivi, ogni giorno facevamo più o meno le stesse cose.

Sveglia, colazione da Starbucks in centro a Valencia, in giro a visitare la città e verso le quattro del pomeriggio scendevamo verso il porto, accanto al quale si stendevano le due spiagge di Valencia (due lo dicono loro, in realtà è una lunga litoranea di più di 2 km senza interruzione...).

Pulite, belle e molto spaziose (e domenica a parte nemmeno molto piene) la Malvarossa e la Playa de Arenas invitavano al relax più totale. Li rimanevamo spiaggiati come le balene alla deriva fino alle nove passate, una volta fino alle dieci, quando cominciava a tramontare il sole. Uno dei (tanti) vantaggi della Spagna è la sua giornata estiva infinita, con la luce fino a molto tardi, che ti permette di fare davvero molte cose durante la giornata. E dopo le dieci era il momento di godere di un altro dei (tanti) vantaggi dei questo Stato: la cucina. A quell'ora cercavamo un tavolo in uno dei ristorantini dietro la spiaggia. Sono uno accanto all'altro, noi ne abbiamo provati tre e tutti sono risultati eccellenti. Anche il prezzo non varia molto da un ristorante all'altro, si mangia pesce e si beve vino guardando il mare con poco più di 20 euro a testa. Una pecca però l'abbiamo trovata: l'orario della cena, per essere in Spagna, è molto ridotto. La cucina era aperta dalle 9 alle 23, con il risultato che alle 22.45 difficilmente ti fanno sedere a un tavolo. Tutti chiudono allo stesso orario come hanno gli stessi prezzi, quindi se ti capita come è successo a noi la prima sera di cercare da mangiare alle 22.30, sono guai. Solo un ristorante ci ha fatto sedere e si è impetiosito al punto da farci la paella, quando ormai ci stavamo rassegnando ad andare a mangiare al burghy in centro ...Sempre che fosse aperto! Per noi è stata una specie di shock, a Madrid è normale mangiare anche a mezzanotte, all'una...

La zona portuale, lo avete capito, è molto bella, ma anche il resto non lo è di meno. Devo dire che nonostante le ore passate a polleggiare al sole siamo riusciti a girare Valencia in lungo e in largo.

E' una città che si sta dando da fare per consolidare la notorietà che la coppa America le ha dato. Nella zona del porto stavano asfaltando la pista per il 24 agosto 2008, giorno in cui si disputerà il primo gran premio di Valencia. Il fatto che la città abbia ottenuto questa importante manifestazione dimostra che non scherzano, si stanno dando da fare per emergere su scala internazionale e si vede.

Anche per questo probabilmente, il centro e i dintorni sono curatissimi, pieni di verde e di piste ciclabili. Ovunque spuntano piccoli giardini ma il vero polmone verde è il vecchio letto del fiume Turia, che prima attraversava la città e ora è stato trasformato in un lungo giardino.

Il vecchio Turia ospita anche la città moderna, con i suoi edifici così avvenieristici. L'investimento è notevole e il lavoro non è ancora finito, i lavori proseguono incessanti. Viene da chiedersi se una struttura del genere, con notevoli costi di realizzazione e di manutenzione, si ripagherà mai...

Il centro storico della città, con dei monumenti molto pregevoli, è molto raccolto.

I monumenti sono segnalati su qualsiasi guida, non sono molti e non è fatica vederli tutti. Di mio voglio dirvi di non perdervi assolutamente la visita al mercato coperto, che molti credo saltino a piè pari, visto che eravamo gli unici turisti

  • 2258 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social