Che bella Valencia

Voli Ryan puntualissimi come sempre anche se, mi si permetta una piccola lamentela, complice il posto lato corridoio, non si riesce a chiudere occhio! Nemmeno terminato il decollo che passa il primo carrello snack bar, meno di 5 min ed ...

  • di manufrisetti
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Voli Ryan puntualissimi come sempre anche se, mi si permetta una piccola lamentela, complice il posto lato corridoio, non si riesce a chiudere occhio! Nemmeno terminato il decollo che passa il primo carrello snack bar, meno di 5 min ed ecco che passa quello duty free e poi la vendita di schede telefoniche, i biglietti dell’autobus, quelli della lotteria, il secondo passaggio dello snack bar, il catalogo per gli acquisti per corrispondenza, ecc... Arrivati a destinazione l’aeroporto è comodamente collegato col centro città con una pulita e moderna metropolitana in circa 20 minuti, costo del biglietto € 3,60 andata e ritorno.

Ringrazio Marco della fibula per l’ottima scelta dell’hotel “Astoria Palace”: centralissimo, camera enorme, pulito, in un’elegante piazzetta proprio dietro Placa de l’Ayundamento.

La città vecchia è un gioiellino: pulita ed elegante, sempre piena di ragazzi, abbiamo avuto modo di visitarla anche di sera fino a tardi (illuminata a giorno) senza avere sentore di alcun pericolo.

Città della scienza: dato il breve tempo a disposizione abbiamo visitato solo l’acquario (la cui sola galleria degli squali vale il prezzo del biglietto) ed il museo della scienza del principe Filippo (carino, anche se forse più adatto a ragazzi e scolaresche, data la sua chiara impronta didattica).

Cucina: ci siamo praticamente nutriti sempre e solo di paella. L’abbiamo provata di tutti i tipi (mare, terra, terra e mare. Vegetariana) alternando i classici ristoranti acchiappaturisti a quelli più frequentati dai valenciani (o che almeno davano quest’impressione) rimanendo sempre soddisfatti. Buono il rapporto qualità prezzo.

Unica delusione il porto: da appassionato della vela quale sono immaginavo/speravo che ancora regnasse l’aria della coppa. Invece che delusione... Vedere i capannoni dei team serrati, le banchine praticamente deserte, il piccolo museo allestito per la sfida (solo foto e video, ingresso gratuito) a nostra completa disposizione mi ha lasciato un po’ di tristezza... Un enorme cantiere stradale tutt’intorno al porto al punto che per trovare un varco d’accesso abbiamo dovuto camminare per quasi mezzo km ed una pioggia scrosciante ci hanno fatto abbandonare quest’area della città con l’amaro in bocca. .

Ci vediamo, a Valencia!!! Ciao

  • 521 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social