Lanzarote, isola dei contrasti

Io ed Elisa abbiamo deciso di passare una settimana a Lanzarote, isola delle Canarie di fronte al Marocco, principalmente perché qui ai primi di marzo è caldo e le strutture sanitarie sono a livello europeo mia moglie è in dolce ...

  • di bruss1973
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Io ed Elisa abbiamo deciso di passare una settimana a Lanzarote, isola delle Canarie di fronte al Marocco, principalmente perché qui ai primi di marzo è caldo e le strutture sanitarie sono a livello europeo mia moglie è in dolce attesa, eccovi il resoconto.

LOCALITA’: Playa Dorada è una delle poche spiagge dell’isola, con sabbia bianco-gialla, molto grande e non troppo ventosa in quanto protetta da una piccola scogliera.

Abbiamo soggiornato all’ hotel Hesperia Playa Dorada è dove per una settimana; struttura di circa 20 anni, e li dimostra, ma è tenuta ottimamente. La colazione è continentale (buffet dolce e salato), il pranzo è servito nel ristorante alla carte sul bordo piscina (piatti di pesce veramente ottimi), la cena è nelle sale interne con buffet (le pietanze un po’ ripetitive ma per fortuna ci sono le serate a tema così si varia). Le camere sono tutte con tv e aria cond, stanza doccia e lavabo e stanza wc, purtroppo hanno tutte la mouquette ma sono pulite.

La posizione dell’Hotel è stupenda: di fronte(basta scendere una scalinata) ha la Playa Dorada, la spiaggia ha ombrelloni a pagamento ma essendo lunga e sabbiosa ci si può distendere dove si vuole, inoltre ha il sole che tramonta proprio davanti e quindi lo si può godere sino alla fine; l’acqua è gelata. Sopra la spiaggia passa una lunga camminata pedonale dove andando a destra si arriva (1000 metri) al paese di Playa Blanca mentre andando a sinistra si arriva (800 metri) al porto turistico (pieno di locali, pizzerie, autonoleggi, e supermercati dove comprare le bottiglie d’acqua, che costano meno che in albergo). Anche lungo la passeggiata vi sono numerosi locali. A fianco del nostro Hotel, c’è il Pincess Yayza, stupendo 4 stelle con più piscine.

TURISMO: l’isola è prevalentemente frequentata da turisti del nord-europa; gli italiani sono pochi, specie in questo periodo, e se ne contano al massimo 10 in ogni albergo. Una guida mi ha detto che l’Hotel Playa Blanca è quello con più italiani, se qualcuno cercasse compagni durante le ferie (ma è distante dal mare).

I turisti stranieri che si incontrano sono al 60% persone sopra i 60 anni, 20% famiglie con bambini, 20% coppie con moglie in gravidanza. Questa non è di certo un’isola come Ibiza, è più da relax.

CLIMA: a sud è meno ventoso e le spiagge sono più sabbiose, mentre a nord vi sono più scogliere e più vento; il vento è una costante ma quando non c’è si soffoca dal caldo. Noi i primi di marzo abbiamo trovato il 1° e 2° giorno vento forte, cielo nuvoloso e circa 20° di temper., poi è cambiato e sebbene il cielo avesse nubi passeggere vi erano 25° con vento costante ma non fastidioso.

CONSIGLI: se si prende un hotel in zona Playa Dorada, consigliamo la ½ pensione in quanto è pieno di chioschi dove mangiare qualcosa a poco prezzo (€10 a testa); la sera vi sono anche vari ristoranti con cifre che variano dai € 25 ai €40 (per cena di 2 portate con vino, a testa). La frutta e la verdura sono molto care (1kg di mele costano € 6) poiché si è su un’isola e queste cose sono importate; la benzina invece costa € 0.80 al litro.

Se volete prendere un’auto a noleggio, non prendete quelle dell’hotel e neanche prenotatela dall’Italia; vi sono infatti molti autonoleggi in zona che costano la metà (1 giorno = € 13, in hotel € 26, si devono poi sommate le tasse del 30%).

LUOGHI DA VISITARE: non spiegheremo cosa vedere (prendetevi una guida) ma quello che noi abbiamo visto e come ci è parso: La Geria (bei contrasti di colori) +++ Castillo S. Barbara (colpo d’occhio sul panorama dell’isola) ++ Teguise + Valle Malpasa (valle delle palme) + Mirador del Rio (si vede Isla Graziosa) +++ Monumento al Campesino - - - Cueva Verde (grotte, € 8) + Casa Marniche (casa dentro la lava, 8€) +++ Parco del Timanfaia (sembra Marte) +++ Spiaggia La Santa e spiaggia la Famara (per i surfisti) + Laguna Verde ++ Los Hervidores (grotte sul mare) + Salinas de Janubio (le saline) ++ Playa Papagayo ++ Se avete qualche richiesta scrivete: bruss1973@yahoo.It ciao Luca e Elisa

  • 1002 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social