Granada y Sevilla!

2 persone, 4 giorni 470 € a testa tutto compreso aereo + auto a noleggio _____________________________________ Cerchiamo di seguire sempre l’ottima filosofia per cui, se si può, è meglio andare in vacanza nei periodi non festivi…e allora il viaggetto “natalizio” ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

2 persone, 4 giorni 470 € a testa tutto compreso aereo + auto a noleggio _____________________________________ Cerchiamo di seguire sempre l’ottima filosofia per cui, se si può, è meglio andare in vacanza nei periodi non festivi...E allora il viaggetto “natalizio” ce lo organizziamo per il weekend del 15-16 dicembre! Il volo ovviamente è Ryanair, ovviamente acquistato in offertissima ad agosto, 20 € a testa A/R tasse comprese, andata su Granada e ritorno da Siviglia. Ci tocca andare a Bergamo, ma d’altronde Torino sta riducendo sempre di più le già scarse opportunità di viaggio low-cost... alla faccia della lungimiranza nell’aprirsi al nuovo turismo.

Visti gli orari comodi dei voli, decidiamo di andare in treno fino a Milano e poi di prendere il bus per Orio al Serio.. Ottima scelta, si può ronfare tranquilli senza l'assilllo della nebbia, e non c’è da pagare autostrada nè parcheggio. Arrivati a Granada, sotto uno splendido sole ritiriamo l’auto a noleggio, una C2 (Easycar, che a Granada si appoggia ad Atesa) e partiamo alla volta della città. Abbiamo prenotato all’Ibis, ci pareva un buon compromesso tra comodità di parcheggio (c’è un parking in hotel) e vicinanza alla città (10 minuti in auto.. Poi parking interrati ce ne sono molti). Non avendo l’auto, conviene assolutamente trovare invece una camera in centro.

Dopo lo scarico bagagli, andiamo subito in città, e girovaghiamo in lungo e in largo, visitando anche la Cattedrale e la Capilla mayor, entrambe da non perdere. Per cena ci affidiamo ad una Taverna ai piedi del bellissimo quartiere arabo, l’Albayzin, e mangiamo bene spendendo il giusto. La città è piena di studenti Erasmus di tutte le nazionalità, ma gli inglesi la fanno da padrone (con gioia delle rivendite di alcolici).

La mattina di venerdi ci attende l’Alhambra! Abbiamo prenotato via web il biglietto d’ingresso, e lo ritiriamo ad una cassa automatica (inserendo nel lettore la carta di credito usata per l’acquisto) senza fare nemmeno un minuto di coda...Ma comunque non c’è ressa.

Abbiamo l’ingresso al Palacio Nazaries per le 13.30, quindi visitiamo con calma i giardini del Generalife, l’Alcazaba e il museo nel Palazzo di Carlo V. La visita al Palacio è davvero un’esperienza fantastica: una tale ricchezza e finezza di decorazioni lascia a bocca aperta! Alle 15 lasciamo l’Alhambra, ma l’avremmo volentieri rivista tutta da capo.. Però ci attende alle 16.00 il relax del Bagno Arabo, che abbiamo prenotato di persona il giorno prima.

In città ci sono diversi bagni arabi, noi siamo stati ai Bagni Alijbe e ci sono piaciuti molto.

Veniamo forniti di asciugamano e di ticket per il massaggio, e siamo già subito in acqua! L’ambiente è molto caratteristico, decorazioni arabeggianti, vasche basse di acqua a diverse temperature (compresa una gelaaaaaataaaaa), musica di sottofondo, luci basse, profumi e tè alla menta sempre disponibile. Il massaggiatore ci viene a chiamare uno alla volta, ci siamo solo noi due, un’altra coppia straniera e una signora del posto. I locali vengono soprattutto nel wknd... abbiamo fatto bene a scegliere il venerdi! Finite le due ore a nostra disposizione, usciamo davvero a malincuore. Ancora un giretto in città, e poi torniamo in albergo per un pisolino...L’acqua calda ci ha stroncato! Ceniamo in un locale di tapas, e poi subito a nanna, domani Siviglia! Saldato l’albergo, prendiamo l’autostrada per Siviglia. Due ore di paesaggi brulli, molto diversi dalle nostre campagne della pianura padana, su una strada scorrevolissima ma un po’ lunare, vista la scarsità di traffico. Facciamo tappa a Osuna, dove l’unica via del paese è assediata dal traffico del sabato mattina. Ci sono però bellissimi palazzi signorili e stradine affascinanti che salgono e scendono. Saliamo alla Cattedrale che domina il paese, ma si può visitare solo con la guida, e lasciamo perdere. In un’oretta siamo a Siviglia

Annunci Google
  • 3106 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social