Valencia, Cuenca, Toledo

Questo è il nostro racconto di viaggio con itinerario Valencia, Cuenca e Toledo dal 01 al 08 Dicembre 2007 partendo da Torino, con una spesa totale di 2500 € in 4 persone, con pasti al ristorante e colazioni al bar. ...

  • di laura_g
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Questo è il nostro racconto di viaggio con itinerario Valencia, Cuenca e Toledo dal 01 al 08 Dicembre 2007 partendo da Torino, con una spesa totale di 2500 € in 4 persone, con pasti al ristorante e colazioni al bar.

01 DICEMBRE 2007 – SABATO Partenza da Torino alle 13,30 in auto per Milano Malpensa. Lasciamo l’auto da “Panicucci Parking Somma Lombardo” per 8 giorni (29 €), ci portano al Terminal 1 da dove decolliamo con un A320 della Vueling alle 17,20. Il volo era prenotato da mesi via internet con questa favolosa Compagnia Aerea molto efficiente, puntuale e attenta alla soddisfazione dell’utente (Volo a/r per 4 persone 166 €). Leggermente in anticipo atterriamo all’aeroporto di Valencia alle 19,05. Cena leggera con panino all’Aerostazione.

Dall’aeroporto metrò per il centro quindi a piedi all’hotel Silken Puerta Valencia che raggiungiamo grazie al Tom-Tom.( Anche questo albergo prenotato prima della partenza via internet sul sito dell’albergo http://www.Hoteles-silken.Com/hoteles/presentation.Php?idmenuleft=0&deploy=true&idhotel=15). Dopo la sistemazione partiamo subito alla scoperta dei dintorni e ci vediamo in notturna il bellissimo Palazzo della Musica quindi rientriamo e si va a letto.

02 DICEMBRE 2007 – DOMENICA Verso le 9 usciamo ed essendo tutto chiuso per la festività ci incamminiamo verso la Città delle Scienze passando per i giardini del Turia molto ben tenuti ed interessanti. Non troviamo un bar aperto per la colazione quindi facciamo i biglietti per l’Oceanographic e l’Emispheric (25 € a testa) quindi andiamo subito a vedere i diversi padiglioni con ogni genere di pesci ed animali marini dal Mediterraneo ai Tropici, al mar rosso all’artico con foche e pinguini, veramente interessante.

Ci dirigiamo poi al delfinario per assistere allo spettacolo, veramnete fantastico e divertente!! Assistiamo anche agli spettacoli sulla vita ed organizzazione dell’Oceanografico. Alle 13 usciamo e vista la chiusura generale ci dirigiamo nelle vicinanze ove c’è un grande magazzino “El Soler” dove al primo piano ci sono alcuni ristoranti. Scegliamo il self-service “Neco” facendo una coda di una trentina di persone e riusciamo a sistemarci e pranzare con paella, insalata russa, arrosto, formaggio, torta e caffe (tutto a buffet). In 4 meno di 60 €. Torniamo al complesso dell’Umbracle dove ci riposiamo su una panchina per una breve siesta (anche se siamo a Dicembre la temperatura oggi è vicina ai 18 gradi !!!). Visitiamo quindi il Museo della Scienza (circa 6€ a testa) che troviamo interessantissimo in quanto si può essere partecipi dei diversi esperimenti tecnologici. Assistiamo pure allo spettacolo spaziale ed alle 17 abbiamo l’appuntamento all’Emisferico all’interno del quale sistemati su poltrone quasi coricati assistiamo alla proiezione di un film con tecnologia IMAX sulle Alpi che ci lascia senza fiato, sembra di esserci in mezzo e di camminare sulla neve. Torniamo in Hotel per un riposino e dopo le 20 ripartiamo con il bus 4 per Placa Reina dove al Montaditos andiamo a mangiarci le tapas ( 30 € in 4). Visitiamo i dintorni poi con un taxi (5 €) rientriamo in Hotel.

03 DICEMBRE 2007 – LUNEDI Verso le 9 si parte e con il solito 4 si va in Placa Ayuntamento dove in un bar facciamo colazione (10 €) quindi a piedi ci vediamo il Palazzo del Comune ed il Palazzo della Posta quindi proseguiamo per la Chiesa di S. Giovanni della Croce, l’Università, il Palazzo Boilaneros, il Patriarca ed il Palazzo del Marques des dos Aguas quindi ci dirigiamo verso la Chiesa di San Martino che è chiusa ed andiamo in Placa Reina a visitare la Cattedrale che è veramente bellissima ed interessante ed indescrivibile, si deve vedere. La cosa più affascinante è certamente il Sacro Graal custodito in una teca ben visibile. Usciamo e passiamo vicino alla Chiesa di Santa Caterina ed arriviamo alla Placa del Mercato dove entriamo nel mercato coperto enorme e pieno di banchetti di ogni genere mangereccio e di gente che compra. Andiamo poi alla borsa della Seta ma essendo chiusa non la possiamo visitare (Lunedì chiuso). Cerchiamo un ristorante in zona e andiamo a pranzo al “El Rall” dopo le 13,30 (orario di apertura dei ristoranti). Ci mangiamo una paella Valenciana (a base di pollo e coniglio) favolosa con una ottima bottiglia di “Casilla Vera Syrah” (63 € in 4). Stanchi della lunga camminata torniamo in Hotel a riposare. In serata torniamo in centro a vedere le torri del Serranos, scendiamo a placa Reina e Ayuntamento e proseguiamo per la stazione ferroviaria Nord e l’Arena quindi a piedi torniamo in hotel senza cena in quanto pranzando così tardi non si sente più la necessità della cena

  • 5855 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social